Logitravel

Guide Turistiche di Versilia

Versilia

Distesa tra montagna e mare

Versilia

Una terra da scoprire nel cuore della Toscana

Una terra da scoprire nel cuore della Toscana
La Versilia è un tratto di terra della Regione Toscana, nel centro dell'Italia, conosciuta per le sue belle spiagge, per la sua movida garantita da alcune rinomate discoteche e alcuni locali "in", e per alcuni eventi di grande richiamo, come il Carnevale di Viareggio. Si tratta di una zona ricca di fascino e di storia, dove non mancano una lunghissima serie di luoghi d'interesse storico e artistico. Si estende principalmente lungo la provincia di Lucca e tocca le Alpi Apuane, luogo imperdibile per gli amanti delle escursioni in montagna, e il Mar Ligure sul quale si trovano le più rinomate località balneari della Riviera della Versilia. Tanti sono i centri che rientrano all'interno di questa zona: i più famosi sono Forte dei Marmi, Viareggio e Pietrasanta, ma non vanno dimenticati anche i più piccoli di Camaiore, Massarosa, Seravezza e Stazzema (gli ultimi due facenti parte di quella che viene definita l'Alta Versilia). In passato erano solo quattro i comuni che facevano parte della cosiddetta Versilia Storica, ovvero Pietrasanta (antico capoluogo), Forte dei Marmi, Seravezza e Stazzema: si tratta dei quattro fiumi che si trovano nel bacino idrografico dell'omonimo comune.

Le origini di questa zona vanno ricondotte all'epoca romana, quando la Versilia era conosciuta con il nome di Fosse Papiriane e rappresentava una grande palude tra Pisa e Massa, a metà strada tra i monti (le sopracitate Alpi Apuane) e il Mare. Oggi visitare la Versilia è un'esperienza unica: si tratta di una terra ricca di fascino, dove potrete ammirare moltissime costruzioni liberty. Una terra che fu musa ispiratrice di moltissimi personaggi letterari, primo tra tutti Gabriele D'Annunzio che frequentò molto la zona di Pietrasanta, dove aveva fatto costruire una villa con pineta: è proprio qui che ha composto i versi dell'Alcyone passati alla storia e ha scritto la "Francesca da Rimini". Ma D'Annunzio non fu il solo a innamorarsi di questa terra: anche il compositore di musica classica Giacomo Puccini trascorse parte della sua vita qui, nella Torre del Lago Puccini, oggi meta turistica.

Ma la lista delle bellezze della Versilia è lunghissima: si va dal Duomo di Seravezza a quello di San Martino che domina la città di Stazzema, dalla Torre Matilde che svetta a Viareggio ai castelli di Montemagno e di Rotaio. E ancora la Collegiata di Camaiore, con le rovine dei castelli e delle rocche medioevali, le molte ville celebri tra Torre del Lago e Viareggio, e i siti archeologici che ricordano il passato etrusco e romano di questa zona d'Italia. Oltre a tutto questo vanno poi ricordate le spiagge, dove prende vita l'attività mondana della zona. Vicino agli arenili infatti si trovano le più famose discoteche e i locali più all'avanguardia dove i giovani sono soliti trascorrere le nottate.

Il periodo migliore per visitare la Versilia è giugno: le temperature sono calde, ma non esagerate e si evita l'umidità di luglio e agosto che porta in questa zona moltissime zanzare. Da evitare le stagioni di mezzo, caratterizzate da abbondanti precipitazioni.

Per quanto riguarda come raggiungere la Versilia, la soluzione migliore sarebbe l'automobile che vi consente libertà di manovra e la possibilità di visitare i diversi centri che compongono questa regione. Diversamente, in treno, è possibile arrivare alla stazione di Viareggio, sulla linea Torino-Genova-Roma, stazione principale della Versilia da cui partono poi i treni diretti verso i comuni minori. Per chi viene dall'estero, l'aeroporto più vicino è quello di Pisa (aeroporto Galileo Galilei) che dista dalla Versilia meno di trenta chilometri, ben collegati via bus o via treno. A poca distanza da Forte dei Marmi, nella località di Cinquale, c'è poi un piccolo aeroporto turistico che consente di visitare la Versilia dall'alto.

I centri principali della Versilia

I centri principali della Versilia
La bellezza della Versilia è quella di essere in grado di offrire, nello stesso momento incredibili scenari marittimi e montani: mare limpido e alte cime si alternano, creando un paesaggio davvero senza uguali. In Versilia potrete alternare una visita alle località balnearie dove la movida dà il meglio di sé, una passeggiate in montagna tra sentieri e fitti boschi e soprattutto una sosta nelle città dell'entroterra che rappresentano il cuore e il sale di questa regione. Ecco, a seguire, tutti i centri che non dovete dimenticare di inserire all'interno del vostro taccuino di viaggio.
  • Viareggio
Viareggio viene comunemente considerata la perla della Versilia. E un motivo c'è. Si tratta di una città in provincia di Lucca, un centro di grande fascino, conosciuto in tutto il mondo per il suo Carnevale. Ma non è solo questa l'attrazione di Viareggio: vanta interessantissime costruzioni, a partire dalla famosa Torre del Lago che deve il suo nome a una torre oggi scomparsa costruita di guardia sul lago di Massaciuccoli e dove oggi si trova la villa e il museo di Puccini.

E ancora le molte ville di Viareggio, come Villa Borbone, Villa Paolina, Villa Puccini a Torre del Lago, Villa Nistri, Villa Orlando e Villa Ginori (solo per citarne alcune, la Torre Matilde vicino a Migliarino Pisano.

E, infine, da non perdere qui sono i molti musei che tappezzano la città. Tra questi si ricordano
    • Musei Civici di Villa Paolina
    • Museo della Marineria
    • Museo della Cittadella del Carnevale
    • La Galleria Comunale di Arte Moderna e Contemporanea di Viareggio (GAMC) con la sua collezione di oltre 3mila opere di 750 artisti del 20esimo secolo.
Altra chicca di Viareggio: è il luogo perfetto per chi ama la natura. Si trovano qui moltissime pinete, come La Pineta di Ponente, La Pineta di Levante e le Piante monumentali, oltre ad altri spazi naturalistici d'eccezione.
  • Pietrasanta
Pietrasanta, in provincia di Lucca, alterna la zona costiera (la Marina di Pietrasanta) e un centro storico situato nell'entroterra degno di immenso fascino. La Marina è una delle stazioni balneari più rinomate di tutta la Regione e si articola in diverse località, come Focette, Motrone, Tonfano e Fiumetto. Belle spiagge, accompagnate da campi da tennis, alberghi di lusso, ville e locali notturni caratterizzano questa zona. Nell'entroterra da non perdere i castelli di Pietrasanta, con le sue rocche che si sviluppano nel centro storico, il famoso Duomo di San Martino realizzato tra il 13esimo e il 14esimo secolo in stile romanico-gotico, la Chiesa di Sant'Agostino di stampo romanico con il suo bel campanile barocco, la pieve di Valdicastello e la Chiesa di San Francesco, giusto per citare le più importanti costruzioni religiose. E ancora bellissimi palazzi, come quello Pretorio, antica sede dei Capitani di Giustizia, il Palazzo Panichi adibito alla posta o il palazzo Moroni realizzato unendo complessi diversi. E anche qui, come a Viareggio, non mancano i musei, tra cui si ricordano il Museo Archeologico Bruno Antonucci; il Museo dei Bozzetti che conserva opere di artisti della zona e il museo-casa natale di Carducci a Valdicastello.
  • Forte dei Marmi
Forte dei Marmi è la meta più vip della Versilia. Tante sono le attrazioni che la città presenta, prima fra tutti il Fortino da cui prende il nome, la fortezza granducale sorta alla fine del XVIII secolo all'interno della quale si trova oggi il Museo della satira e della caricatura. E ancora il Museo Casa-Atelier dello scultore versiliese Ugo Guidi, l'antico pontile dove approdavano i marmi delle Apuane, le ville (come Casa Mann Borghese e Villa Antonietta), la chiesa di Sant'Ermete e i rinomati locali, come la discoteca Capannina di Franceschi, che dal 1929 è un locale cult della zona.
  • Camaiore
La principale attrazione di Camaiore sono i ruderi di castelli che partono da qui e si allungano fino alle Alpi Apuane. E' l'unico comune della Versilia che va dal mare alle colline, con le sue piccole località abbarbicate come Gombitelli. E ancora le belle chiese, tra cui spiccano la Badia di San Pietro, la Collegiata di Santa Maria Assunta, la Pieve di Santo Stefano e San Giovanni Battista, la chiesa di San Vincenzo Confessore; le ville, come Villa Borbone delle Pianore, Villa Montecatini-Bartolomei, Palazzo Tori-Massoni, Villa Cavanis, Villa Coli Graziani, il Palazzo del municipio e i molti musei, tra cui si ricorda il bel Museo Archeologico di Camaiore e quello di Arte Sacra.
  • Alta Versilia
Da non perdere poi una tappa nei due comuni che formano l'Alta Versilia, ovvero Seravezza e Stazzema: luogo perfetto per gli amanti della natura, della cultura, della Storia, delle tradizioni e delle arti. Qui potrete alternare escursioni, passeggiate romantiche, ammirare le rocche, le chiese (come quella di Santa Maria Assunta a Stazzema e il Il duomo dei Santi Lorenzo e Barbara di Seravezza). E ancora il Palazzo Mediceo di Seravezza dove si trova il Museo del Lavoro e delle Tradizioni Popolari della Versilia Storica e il Museo Storico della Resistenza di Stazzema.

Le tipiche ricette della Versilia

Le tipiche ricette della Versilia
La cucina di questa zona della Toscana conta un vantaggio non da poco, trattandosi, la Versilia, di una zona che abbraccia mare e montagna vanta una gastronomia che spazia dalle ricette costiere a quelle dell'entroterra.

Nelle località della costa sono molto diffusi i seguenti piatti: il risotto alle seppie e bietole, il "cacciucco", ovvero una zuppa di pesce, la pepata di cozze, la zuppa di arselle, la grigliata mista e gli spaghetti alle vongole. Tipiche versiliane sono le cèe con burro e salvia, ovvero degli avannotti di anguilla normalmente fritti o, a volte cotti in umido. E ancora molto diffuso il tartufo, che si trova nella pineta di Viareggio, la famosa mortadella versiliese che fa concorrenza a quella emiliana. Tra i dolci primeggiano i befanini (chiamati così perché di solito si preparano a Viareggio in occasione dell'Epifania), la torta di risto e i ciacci.

Nelle zone di montagna, invece, i piatti più famosi sono: la zuppa di cavolo nero, la pasta e ceci, il coniglio con le olive, la grigliata di carne, la gallina ripiena, i carciofi fritti e il tortino di verdure.

Per quanto riguarda invece la cucina dei paesi dell'entroterra lucchese, si ricordano in particolare i tortelli ripieni di carne, la polenta con i funghi o in alternativa con i cavoli, la zuppa alla frantoiana e i cannellini ai fagioli. I secondi piatti più diffusi, che potrete trovare in moltissimi ristoranti della zona, offrono olive marinate, anguille o ranocchi fritti, bistecche alla brace, quarti fritti, la torta salata di verdure chiamata scarpaccia e il salume biroldo, fatto con il sangue del maiale. Si tratta di una cucina buonissima, anche se di certo non leggera.

Sul fronte dolci, primeggiano la torta con i pizzi o con i becchi, chiamata in modo diverso a seconda della località preparata con un impasto a base di ricotta e uovo (e in alcuni posti con cioccolato e noci) e il castagnaccio.

Tra i locali si ricordano quelli storici di Forte dei Marmi, come Caffè "Morin", Caffè "Principe", Caffè "Roma", Caffè "Milano", Bar "Giardino", Pizzeria "Alessio", Pizzeria "Da Valè" .

Gli eventi

Gli eventi
La Versilia è una zona animata e ricca d'interessanti eventi che si svolgono durante l'anno. Ecco i principali:
  • Carnevale di Viareggio
Il Carnevale di Viareggio è, insieme a quello di Venezia, uno dei più importanti di tutta Italia. Si tratta di un evento che risale al 1873 e che mette in scena carri mascherati fabbricati da veri e propri maestri che ironizzano in modo satirico sulla politica e realtà italiana. E' un evento tradizionale, momento di incontro tra popoli e culture diverse, che si accompagna a una serie di eventi collaterali cultura di grande richiamo.
  • Festival pucciniano
Si tratta del principale evento culturale che si svolge a Torre del Lago e che è dedicato a Giacomo Puccini, compositore che visse qui (nella omonima villa) per oltre trent'anni. L'evento è un appuntamento costante dal lontano 1930 e si tiene ogni anno a cavallo tra i mesi di luglio e agosto proponendo un programma di opera lirica di Puccini sulle rive del lago, in un teatro che accoglie sino a 3200 persone.
  • Palio dei micci
La prima domenica di maggio a Querceta si corre il Palio dei Micci, un palio a cui partecipano 2500 figuranti e che riporta in vita le antiche diatribe tra le diverse contrade e trasforma la città in una sorta di favole con tanto di dame e cavalieri. Sfilate, sbandieratori e la corsa si susseguono durante questa giornata, che rappresenta uno degli eventi folcloristici più interessanti della Versilia.
  • La versiliana
E' una manifestazione estiva che si svolge nel parco della omonima villa nel cuore di Marina di Pietrasanta. Si tratta di un grande evento incominciato alla fine degli anni Sessanta, che propone un programma culturale e artistico d'eccezione. Musica, danza e spettacolo si alternano in questo grande evento che rappresenta uno dei festival estivi più importanti di tutta Italia.