Logitravel

Guide Turistiche di Pistoia

Pistoia

Firenze in miniatura

Pistoia

Centro medioevale nel cuore della Toscana

Centro medioevale nel cuore della Toscana
Pistoia è una bella città medioevale, troppo spesso dimenticata dai turisti perchè attratti da altri centri che la Toscana offre. Eppure è un peccato, perché Pistoia ha tutte le carte in regola per essere considerata una delle belle città italiane, imperdibili per chi vuole conoscere un po' di più la storia, l'arte, l'architettura del Bel Paese. Appena metterete piede a Pistoia non potrete che andare con la mente a Firenze: le due città infatti hanno molte cose comune, tant'è che spesso questo centro viene considerato una piccola Firenze.

I palazzi, le chiese, le ampie piazze, le vie ordinate e pulite sono tratti che entrambe fanno proprio, con la differenza che a Pistoia non passa un fiume, come invece accade nel capoluogo toscano. Non manca anche però l'acqua, ma si tratta per lo più di diversi canali che la tagliano in lungo e in largo e non di un vero e proprio fiume. Si tratta di una città dalla storia molto antica, che risale agli etruschi e che divenne nel II secolo a.C. un oppidum di Roma, con un ruolo attivo durante la lotta tra romani e liguri. Nel medioevo la città ebbe il suo periodo di massimo splendore, divenne un importante centro ghibellino a sostegno dell'Impero.

Oggi tutta la maestosità di questa città si esplicita perfettamente nella sua piazza principale, ovvero la Piazza del Duomo dove si affacciano il battistero in marmo bianco e verde, il palazzo vescovile e la cattedrale. E' questo il cuore e l'anima pulsante di questa città. Ma in ogni angolo potrete trovare interessanti luoghi da visitare, dalle mura con i suoi bastioni (come il Bastione Ambrogi e il bastione Thyrion) alla fortezza medicea di Santa Barbara, delle quattro porte cittadine ai palazzi monumentali, senza dimenticare le chiese gotiche e romaniche, le piccole vie intricate, il vecchio ospedale, i lampioni in ferro battuto: questo e tanto altro rappresentano alcuni dei motivi per cui vale la pena visitare questa cittadina toscana.

La fama di Pistoia è anche legata ad alcuni nomi illustri che videro qui i propri natali: tra questi vanno ricordati il poeta e giurista Cino da Pistoia, il papa seicentesco Clemente IX, al secolo Giulio Rospigliosi, lo scultore Marino Marini e l'architetto Giovanni Michelucci entrambi vissuti nel Novecento.

E ancora, a rendere Pistoia conosciuta in tutto il mondo ci pensa un evento annuale, che ogni luglio anima la città: si tratta del Pistoia Blues, una kermesse musicale per gli amanti del genere, appuntamento fisso ormai dal 1980. Grazie a questa manifestazione, nel corso degli anni, si sono presentati in città artisti di fama mondiale, de calibro di Steve Winwood, Fats Domino, Alexis Corner, BB King, Muddy Waters, Richard Johnston, Jono Manson, Guy Davis e Santana solo per citarne alcuni.

Raggiungere Pistoia è possibile con più mezzi di trasporto: in aereo bisogna atterrare a Firenze Peretola, o in alternativa allo scalo Galileo Galilei di Pisa. Da qui è possibile proseguire noleggiando un auto o con i servizi pubblici. Una buona soluzione, se non si è troppo lontani, è quella di raggiungere Pistoia in treno, scendendo alla fermata omonima che si trova sulla linea che collega la città di Firenze a quella di Viareggio. Durante il giorno ci sono diversi treni che fermano in questa stazione, così che avrete l'imbarazzo della scelta sull'orario di partenza.

Monumenti e luoghi di interesse

Monumenti e luoghi di interesse
Ecco tutto quello che non dovete perdervi di Pistoia:
  • Piazza del Duomo
Come precedentemente accennato la Piazza del Duomo è il cuore e l'anima della città: si tratta di una delle piazze più belle di tutto il Bel Paese, che comprende una serie lunghissima di architetture degne di nota.
    • Si parte dalla Cattedrale di San Zeno che conserva l'altare argenteo di San Jacopo (realizzato tra il 1287 e il 1456) a cui ha lavorato anche Filippo Brunelleschi. Si tratta di una cattedrale medioevale, più volte rimaneggiata dato che fu distrutta da diversi incendi.
    • Il Battistero di San Giovanni in corte chiamato anche Ritondo di Pistoia: è un battistero di stampo gotico che si caratterizza per i suoi disegni in marmo bianco e verde. E' sormontato da una cupola progettata da Pisano e al suo interno si trova una fonte battesimale della prima metà del '200.
    • La torre campanaria romanica si erge su un'antica torre longobarda, fu realizzata nel 12esimo secolo e ricostruita poi verso la fine del 1500. E' considerata una dei campanili più belli di Italia e oggi è alta ben 67 metri.
    • Il Palazzo Vescovile in stile gotico con la sua loggia è uno dei principali edifici che si affacciano sulla piazza. Si tratta del palazzo che per ben 8 secoli fu la residenza dei vescovi. Imperdibile anche per via dei suoi sotterranei che rappresentano un percorso archeologico tra il passato etrusco di questa città.
    • Il Palazzo Pretorio in stile gotico è noto per via del suo cortile interno dove si trovano tutti gli stemmi dei magistrati della città. Era la residenza degli amministratori della giustizia e fu realizzato nel 14esimo secolo.
    • Il Palazzo Comunale realizzato a partire dal 12esimo secolo si riconosce per lo stemma dei Medici che domina la facciata principale e per la testa del Re Negro Musetto di Maiorca, che secondo la tradizione, fu ucciso da un pistoiese nel 1114.
    • L'ex chiesa di Santa Maria Cavaliera datata nel 979.
    • La Torre di Catilina, alto medioevale, che prende il nome dal generale romano che secondo alcune leggende sarebbe sepolto qui vicino.
  • Costruzioni religiose
Ci sono a Pistoia moltissime chiese, di tutti gli stili architettonici. Tra quelle romaniche ricordiamo la chiesa di San Giovanni Fuorcivitas del 12esmimo secolo, l'ex chiesa di San Pier Maggiore, la chiesa di San Bartolomeo in Pantano, quella di San Michele in Cioncio, quella di Sant'Andrea o di San Biagio. Tra le chiese barocche si ricorda la chiesa della Santissima Annunziata, la chiesa dello Spirito Santo e la chiesa del Carmine. E ancora le costruzioni rinascimentali, come la Basilica della Madonna dell'Umiltà, la chiesa di Santa Maria delle Grazie e la chiesa di San Giovanni Battista.
  • Fortezza medicea
La Fortezza medicea porta il nome di fortezza di Santa Barbara, si tratta di una antica fortificazione risalente a una precedente costruzioni realizzata intorno alla prima metà del 1300.
  • Le porte
Quattro sono le porte che consentono l'accesso della città, tutte caratterizzate da grande bellezza. Ci sono porta Lucchese, porta Carratica, porta Al Borgo e Porta San Marco che danno rispettivamente i nomi ai quartieri ove sono posizionate.
  • Piazzetta Sala
E' la piazza che ospita il mercato degli ortaggi. Nel suo centro si trova il pozzo di marmo chiamato pozzo del Leoncino. In passato la piazza Sala rappresentava il luogo degli scambi e de commercio.
  • Architettura civile
Da non dimenticare poi i bellissimi palazzi che rendono maestose le vie della città, come Palazzo Panciatichi, Palazzo della Cassa di Risparmio di Pistoia e Pescia, Palazzo Vescovile Nuovo, Palazzo Panciatichi, Palazzo Fioravanti, Palazzo Manni, Palazzo del Priorino, Palazzo del Capitano del Popolo, Palazzo Fabroni, Palazzo Cancellieri e Palazzo Marchetti solo per citarne alcuni.
  • Musei
Un capitolo a parte meriterebbero poi i musei. Ce ne sono tantissimi in città, tutti degli di nota. Tra questi si ricordano il Museo civico con le opere del Settecento e Ottocento; il museo della Cattedrale di San Zeno; il Centro di Documentazione Giovanni Michelucci; il Museo diocesano e quello del Ricamo situati all'interno di Palazzo Rospigliosi; il Museo Marino Marini sulla vita dell'omonimo artista, la Casa-Studio di Fernando Melani e quella di Vivarelli, giusto per citarne alcuni.

Piatti semplici sulle tavole di Pistoia

Piatti semplici sulle tavole di Pistoia
Elementi genuini e cucina semplice sono le parole chiave per comprendere la gastronomia pistoiese: i piatti che potrete trovare nei menù di ristoranti di questa città toscana sono quelli che da sempre sono alla base della cucina del posto, ovvero ricette semplici e "antiche", quelle che cucinano sempre le nonne, come la pasta e fagioli o la fettunta, giusto per fare qualche esempio. Gli agriturismi che pullulano in zona permettono al turista in vacanza a Pistoia di provare i piatti tradizionali, tra questi spiccano la zuppa di pane alla pistoiese, la minestra di rigaglie, la minestra del carcerato (preparata con pane e formaggio), i crostini di milza la cioncia e le varie minestre che includono cavolo, ceci, patate e fagioli. E ancora molto diffusa è la carne, cucinata alla brace o in umido.

Oltre a tutto questo, ovviamente non mancano i piatti doc della tradizione toscana come la famosa fiorentina, la carne di cacciagione, le pappardelle al cinghiale, lo spezzatino alla cacciatora e i dolci, buonissimi, tra cui spiccano la Torta di Cecco, il PanPepato o Panforte, i Cantuccini, il Castagnaccio, il Pan co' santi e i ricciarelli. Tipici del posto sono inoltre i brigidini di Lamporecchio, ovvero dei dolci a base di anice; e ancora il castagnaccio, la torta con i becchi e i confetti di Pistoia.

Altra caratteristica tipica della cucina pistoiese è il vino: potrete gustare vini doc davvero eccezionali, come il Chianti, il Carmignano, il Bianco della Val di Nievole e il Montalbano. Si tratta di nomi che non lasceranno delusi gli amanti del nettare di Bacco. In città e nei paesini di provincia potrete trovare ottimi ristoranti a tutti i tipi di prezzo, non correte dunque il rischio di rimanere scontenti.

Ci sono moltissime trattorie che propongono il meglio della gastronomia locale, come ad esempio l'Enoteca La Bottegaia, Iccio Trattoria dell'Abbondanza, l'Enoteca Baldovino e Dada. Sulle zone in collina, fuori dal centro storico in alcune località adiacenti troverete posti assolutamente rinomati dove gustare cene perfette, tra questi si consigliano Melini, la pensione Tesi e Via dell'Orto.

Il calendario degli eventi di Pistoia

Il calendario degli eventi di Pistoia
In diversi periodi dell'anno, a Pistoia, è una buona occasione per festeggiare. Ecco, a seguire, le principali manifestazioni e feste che animano questa città toscana:
  • San Bartolomeo 
    Il 24 agosto si festeggia in città l'Unzione di San Bartolomeo Apostolo 
  • San Jacopo 
    La festa di San Jacopo è una delle più seguite e si celebra il 25 luglio. 
  • Mercato antico 
    Si tiene in viale Pacinotti ogni secondo fine settimana del mese 
  • Pistoia Festival 
    E' la kermesse culturale dove teatro, musica, arte e performance si sposano. Si svolge durante l'estate e rappresenta l'evento culturale più importante tra quelli che hanno luoghi in città. Alcuni di questi incontri sono a pagamento, altri sono gratuiti. 
  • Pistoia Blues Festival 
    Si tratta di un evento imperdibile che si tiene ogni anno nel mese di luglio. E' uno dei festival più importanti di Italia completamente dedicato a questo genere di musica. Nel corso degli anni moltissimi artisti hanno preso parte a questo evento, tra cui si ricordano B.B. King, David Bowie, Steve Winwood, Zucchero, David Crosby, Santana e Bob Dylan. il festival si svolge in concomitanza con il Chicago Blues Festival. In questa occasione treni speciali provenienti da ogni parte di Italia vengono resi disponibili per facilitare l'ingresso dei turisti a Pistoia. 
  • Giostra dell'Orso 
    La giostra dell'Orso è una competizione tra le contrade della città di Pistoia (Orso d'oro, Drago, Cervo bianco e Griffone) che si svolge a suon di dimostrazioni sportive, gare culturali e competizioni folcloristiche. 
Oltre alle molte feste in città non vanno dimenticate le sagre e le feste che hanno luogo nei comuni della provincia o nelle piccole località vicino a Pistoia. Tra queste si ricordano il Torneo del Saracino che si tiene a Pescia ad aprile; la Sagra della Pastorizia che anima Cutigliano (San Marcello-Abetone) nello stesso mese; il Festival dell'Olio d'Oliva a Massa e Cozzile a cavallo tra i mesi di maggio e giugno e il festival della Bugia che si svolge ad agosto a Le Piastre. E ancora la Festa delle Torri a Pitegno in agosto, il Palio dei Rioni a Pescia in Settembre, il Presepe Vivente a Tobbiana durante le vacanze di Natale, giusto per citarne alcune.

Pistoia

In questa sezione di guide in Pistoia troverai altre guide per la destinazione principale in Pistoia. Con queste guide scoprirai le migliori informazioni sulla destinazione prescelta: luoghi da visitare, consigli di viaggio, consigli sui ristoranti e molto altro.