Logitravel

Guide Turistiche di Costa marchigiana

Costa marchigiana

il litorale che si affaccia sull'Adriatico

Costa marchigiana

Oltre 180 chilometri di paradiso

Oltre 180 chilometri di paradiso

Oltre 180 chilometri di terre che si affacciano sull'Adriatico: è questa la lunghezza della costa marchigiana, il bellissimo lembo di terra sul mare delle Marche. Da Gabicce Mare alla foce del Tronto, in prossimità di San Benedetto del Tronto: spiagge organizzate e all'avanguardia, lungomari turistici pieni di locali notturni, bar e ristoranti, centri storici che richiamano alla mente la storia romana, sono alcuni dei punti salienti di questa belle zona d'Italia, spesso presa di mira, soprattutto nel periodo estivo, da turisti del Bel Paese e da stranieri. Il litorale marchigiano, sebbene non sia una delle prime mete marittime d'Italia, ha poco da invidiare alle altre regioni d'Italia: oltre che un litorale bellissimo, vanta anche alcune importanti città storiche, visitabili in primis per la loro arte e la loro architettura. Posti come Ancona, Pesaro, Fano vantano chiese e monumenti di fama indiscussa, giusto per fare un esempio.

La costa marchigiana può essere suddivisa in differenti zone, ognuna delle quali con una caratteristica diversa. Partendo dalla costa settentrionale, dal promontorio di Gabicce Mare parte la riviera delle colline che si estende fino a Fano e che ha, tra i suoi tratti distintivi, spiagge lunghe e sottili, fantastiche per chi desidera una vacanza all'insegna del relax e della tranquillità. Spostandosi un poco più a sud di Fano si arriva a Senigallia, conosciuta in tutto il mondo per la sua spiaggia di velluto, chiamata così perché la sabbia in questa zona è finissima e sempre calda. Da Ancona, poi, comincia la bella riviera del Conero, solitaria e intrigante, con le sue baie raggiungibili via barca e i suoi percorsi nella natura. Questa zona , dal 1987 area protetta, nasce in corrispondenza del monte Conero che s'innalza a picco sul mare: Sirolo, Numana, Marcelli, Portonovo, Loreto e Ancona sono i centri che ne fanno parte. Si tratta di un'area perfetta per gli amanti delle immersioni e per gli appassionati di natura in generale, che potranno godere i colori, le rupi scoscese e le pinete affacciate sul mare che quest'oasi di pace è in grado di offrire. Chiudono la costa marchigiana la verde riviera picena, che comprende il Porto Sant'Elpidio, il Lido di Germo, il Porto San Giorgio e Pedaso caratterizzata da sabbia fine e mare trasparente e la riviera delle Palme (che comprende Cupramarittima, Grottammare e San Benedetto del Tronto) chiamata così per le bellissime settemila palme che crescono sulla spiaggia e che conferiscono alla zona un'aria quasi californiana.

Per raggiungere la costa marchigiana l'unico aeroporto disponibile è quello di Ancona-Falconara: tuttavia è necessario valutare dove volete pernottare perché esistono aeroporti delle regioni vicine utilizzabili comodamente. Ad esempio per raggiungere Pesaro l'opzione più comoda è quello di atterrare all'aeroporto romagnolo di Rimini-Miramare, che dista solo 35 chilometri dal centro di Pesaro. Se avete una macchina (o volete noleggiarla) potete anche pensare di fare un tour tra i principali centri del litorale, dormendo un paio di notti in una città e un paio in un'altra. Tutti i principali centri godono di strutture alberghiere all'avanguardia, conviene, quindi, prenotare per tempo onde evitare di non trovare posto. Una vacanza on the road per la costa marchigiana non lascerà sicuramente deluso nessuno!

I principali centri del litorale

I principali centri del litorale

Ecco i principali centri turistici che formano la costa marchigiana

 

  • Gabicce Mare

 

La prima città del litorale marchigiano è Gabicce Mare, un piccolo paese che si trova in provincia di Pesaro e Urbino. Mare limpido e panorama mozzafiato caratterizzano il punto di partenza della costiera, a Gabicce Mare si trovano moltissimi villaggi balneari. Da ammirareil bellissimo e caratteristico porto e la belvedere di Gabicce Monte. Secondo la leggenda a largo della Costa di Gabicce Mare c'era in passato un'isoletta, chiamata Valbruna, che è stata inghiottita dal mare allo stesso modo di Atlantide. Nessuna testimonianza dell'esistenza reale di questa isola è mai stata trovata, tuttavia alcuni pescatori locali affermano di riuscire, nei giorni in cui il sole lo permette, a vedere alcuni resti di questa città, e soprattutto la punta del suo campanile.
  • Pesaro e Fano
Sebbene siano città distinte, quelle di Pesaro e Fano, è opportuno considerarle un insieme unico dato che esistono anche progetti per creare un'unica area metropolitana che unirebbe le due città. Si tratta di due città di stampo romano, con moltissimi luoghi d'interesse storico e artistico. A Pesaro, per esempio, è possibile ammirare la Sfera Grande, l'imponente scultura contemporanea di Arnaldo Pomodoro posizionata in Piazzale della Libertà. Chiunque visiti questa città non può perdersi poi il Palazzo Ducale, fatto erigere da Alessandro Sforza, la cattedrale in stile romanico-gotico, la casa natale del famoso compositore Gioachino Rossini, la villa imperiale le cui sale portano la firma di artisti del calibro di Bronzino, Francesco Menzocchi e Raffaellino del Colle. Fontane, porte (resti delle antiche mura), l'acquedotto romano, la necropoli picena e un numero incredibile di chiese rappresentano altri luoghi di culto per questa città.

Anche Fano vanta una lista lunghissima di luoghi importanti dal punto di vista artistico, storico e religioso: tra tutti il primo luogo da visitare è l'arco d'Augusto, simbolo di Fano, la porta romana che consentiva l'accesso alla città. Da ammirale le mura romane, risalenti al 9 d.C., la Rocca Malatestiana eretta nel Quattrocento, la porta della Madria, sotto la quale pascolavano i greggi, il foro e un elenco di chiese dalla bellezza indescrivibile, come la cattedrale di Santa Maria Assunta, di Santa Maria Nuova, di Sant'Agostino, di San Silvestro e molte altre
  • Senigallia
Uno dei luoghi turistici più importanti di tutta la costiera marchigiana è Senigallia, conosciuta in tutto il mondo per la sua spiaggia di velluto. Il punto forte di questa località è il fatto che una volta qui avrete a disposizione una serie infinita di cose da fare: potrete ammirarne le bellezze artistiche e architettoniche e godere delle sue incredibili spiagge, che vantano tutte la bandiera blu per la pulizia delle acque e l'organizzazione delle sue strutture balnearie. Fantastici tramonti contorneranno poi la vostra vacanza, che se la trascorrerete in questo posto sarà sicuramente da favola.
  • Falconara Marittima 
Completamente estesa lungo l'Adriatico si trova Falconara Marittima, una città che si affaccia sul Golfo di Ancona e che rappresenta uno dei posti per eccellenza della riviera marchigiana. Oltre alle spiagge ben attrezzate e al lungomare turistico (pieno di localini e ristoranti) è possibile ammirare le bellezze che la città offre, a partire dal suo bel castello di Falconara Alta, la cui origine risale al VII secolo.
  • Ancona
Dalla storia millenaria, con un centro storico decisamente affascinante, la città di Ancona è uno dei luoghi più importanti di tutte le Marche. La città manifesta due anime ben visibili dalla sua architettura: la parte vecchia della città è rappresentata dal centro storico sul Monte Guasco e la parte nuova, invece, si articola lungo l'Adriatico. Nella parte antica è possibile ammirare i tanti monumenti storici, come la cattedrale di San Ciriaco, il museo nazionale, la basilica di S. Maria della Piazza, l'arco Traiano e il teatro delle Muse. Nella parte moderna, invece, è possibile godere di tutte le strutture marittime all'avanguardia.
  • Porto Recanati 
Natura incontaminata, antichi monumenti, bellezze naturalistiche sono le parole chiave del Porto Recanati, città in provincia di Macerata. I luoghi d'interesse sono: il Castello Svevo, l'abbazia di Santa Maria in Potenza, il sito archeologico dell'antica colonia romana Potentia, la chiesa di San Giovanni Battista.
  • Civitanova Marche
Case di pescatori, viette tortuose, ville signorili, mare blu e splendente costituiscono le caratteristiche di Civitanova Marche. Questa bella città vanta un centro balneare d'eccezione e un'atmosfera a dir poco fantastica.

La buona cucina a base di pesce

La buona cucina a base di pesce

Come del resto in tutta Italia anche nelle Marche mangiare bene è un must. La cucina di questa regione è in parte influenzata dalla Regioni adiacenti alle Marche, come l'Emilia Romagna e l'Abruzzo ed è senza dubbio gustosa e saporita. Diffusissimi sono i piatti di pesce, merito della stretta vicinanza con il mare, l'Adriatico. La cucina interna varia rispetto a quella del litorale: al posto del pesce prendono spazio sulle tavole i tartufi bianchi e neri, o i funghi.

Ogni luogo della riviera ha un tratto culinario caratteristico, ma che si articola a partire da una sorta di base comune: il primo piatto è quasi sempre rappresento da un brodo. Nella zona di Ancona si tratta principalmente di un brodo di pesce, preparato in almeno 13 varianti differenti, tra cui il corfano, le gallinelle, le anguille, le canocchie e le triglie, e cotto con cipolla, pomodoro, prezzemolo, olio e aceto. Verso Porto Recanati, invece, il brodo è fatto di pesce rosolato condito con una salsa fatta con lo zafferano. In molti posti si associa al brodo le frittelle di pesce persico, fritte nell'olio di oliva.

Tra le ricette tipiche non mancano poi gli spaghetti mari e monti, la rana pescatrice e porchetta, le tagliatelle calamari e scampi, il merluzzo alla marchigiana, le sarde di Ancona, il baccalà con il prezzemolo, lo stoccafisso in umido servito con le patate oppure brasato con pomodoro, acciughe e aglio con una salsa piccante. E ancora, tra i piatti tipici che si possono mangiare in questa zona si trovano le triglie al prosciutto, le seppie ripiene di formaggio, uova e pan grattato, i passatelli al brodo di pesce e i ravioli ai filetti di sogliola con il parmigiano.

Mangiando pesce non si può non bere del buon vino: tra i più diffusi in questa zona si trova il Bianco dei Colli Maceratesi, perfetto per i pasti a base marittima. Molto diffusi anche i rossi, come il Conero, il Rosso Piceno, il Sangiovese dei colli pesaresi e il Lacrima di Morro d'Alba, con il suo sapore fruttato.

A seguire alcuni ristoranti dove poter assaggiare i sapori tipici della cucina marchigiana sul litorale:

 

  • Il traghetto

 

In via del Porto, al civico 27, di Gabicce Mare, proprio vicino al porto, si trova questo ristorante specializzato in cucina di mare, in grado di offrire ai propri clienti solo il migliore pesce fresco. Da provare gli antipasti della casa e quelli di pesce crudo. La cucina è casereccia, la pasta è fatta a mano e sia i primi che i secondi sono a base di pesce. Buonissimi anche i dessert fatti in casa.
  • Ristorante Alceo
A Pesaro, nella strada panoramica Ardizio al civico 119/121 si trova il ristorante Alceo, che mette in scena i piatti migliori della tradizione marchigiana, dal pesce alle ricette dell'entroterra.
  • Bontà delle Marche 
Come dice il nome di questo ristorante, situato nel pieno centro storico di Ancona, in Corso Mazzini 96, qui è possibile provare tutte le specialità dell'enogastronomia di questa regione del Bel Paese. I migliori vini e i migliori liquori si accompagnano a piatti prelibati con prodotti di alta qualità, dai formaggi agli oli extravergine.
  • Madonnina del Pescatore 
Sul lido di Marzocca, in provincia di Ancona, in via Lungomare 11, si trova questo fantasioso ristorante che propone una cucina originale a base di Pesce. Gode di una visuale fantastica, da un lato si gode il mare con la sua sabbia fine, dall'altro le verdi colline che circondano il paese
  • Osteria Caserma Guelfa
A San Benedetto del Tronto, in via caserma guelfa 5, si trova questa osteria dove la tradizione si sposa con la passione per il mare. Cucina marinara, pesce fresco e ambiente raffinato e curato sono le parole chiave di questo locale.

La movida notturna e i festival

La movida notturna e i festival
Lungo la costa marchigiana è possibile godere di alcuni tra i più importanti eventi di tutta Italia, come il carnevale di Fano. La tradizione viene mantenuta viva in alcuni eventi tradizionali che da anni si svolgono nei principali centri lungo il litorale. Inoltre, a caratterizzare la vita di questa terra c'è un'animata vita notturna, con locali, disco bar e discoteche pronti a soddisfare gli amanti della follia notturna.
  • Eventi culturali e popolari
    • Carnevale di Fano
Si tratta del carnevale più antico d'Italia, la cui origine risale al 1347. Carri allegorici, maschere, costumi e fuochi d'artificio colorano e animano la città di Fano in questa occasione. Durante questi giorni si è soliti mangiare un dolce tipico chiamato cicerchiata, che assomiglia molto ai famosi struffoli napoletani.
    • Festival Adriatico Mediterraneo
Ad Ancona ogni anno si festeggia il Festival Adriatico Mediterraneo, con concerti, spettacoli teatrali, incontri, dibattiti e proiezioni, sui maggiori temi d'interesse del mondo contemporaneo. E' un evento abbastanza recente (iniziato solo 4 anni fa), ma ha già ottenuto un grande riscontro di pubblico. Nell'ultima edizione si sono registrati più di 50mila visitatori.
    • Festival Organistico Internazionale Città di Senigallia
Uno dei festival più importanti e letterari della città di Senigallia. Si tiene nel mese di agosto e avvicina i cittadini di questa città all'amore per l'organo.
  • Vita notturna
La vita notturna della costiera marchigiana è molto animata, merito dei tanti locali sulla spiaggia che si trovano nelle principali città del litorale. In estate i lungomari si trasformano in immensi parchi di divertimento all'aperto, con discoteche sulla spiaggia, musica dal vivo e locali per gli aperitivi. Un'atmosfera di assoluta follia di fronte ai colori e ai rumori del mare. Da non perdere.