Lago di Como

La terra dei promessi sposi
Il rifugio di George Clooney
Il rifugio di George Clooney
La fama del Lago di Como è indiscussa in Italia e all'estero, per due motivi differenti. All'interno del Bel Paese a ricordare costantemente la bellezza di questa zona del Nord d'Italia dove si trova il Lario, il lago di origine glaciale al confine tra le province lombarde di Lecco e Como, ci ha pensato Alessandro Manzoni che nei suoi "I promessi sposi" ha immortalato per sempre la storia di Renzo e Lucia in questa terra.

L'incipit de "I promessi sposi" è una sorta di descrizione ammirata ed estasiata di quello che potrete vedere: "Quel ramo del lago di Como, che volge a mezzogiorno, tra due catene non interrotte di monti, tutto a seni e a golfi, a seconda dello sporgere e del rientrare di quelli, vien quasi a un tratto, tra un promontorio a destra e un'ampia costiera dall'altra parte; e il ponte, che ivi congiunge le due rive par che renda ancor più sensibile all'occhio questa trasformazione e segni il punto in cui il lago cessa, e l'Adda ricomincia per ripigliar poi nome di lago dove le rive, allontanandosi di nuovo, lascian l'acqua distendersi e rallentarsi in nuovi golfi e in nuovi seni...".

Per quanto riguarda invece i paesi esteri la fama del Lago di Como è collegata a un vip d'eccezione, che proprio in una delle località che si affacciano sul Lario, e in particolare a Laglio, ha comprato casa. Si tratta dell'attore George Clooney, che da quando ha preso casa sulle rive del lago ha attirato in questa zona una serie di vip stimolando il boom del vip watching, ovvero dei turisti a caccia delle personalità famose.

Ma al di là delle star hollywoodiane e dei personaggi celebri il lago di Como conquista perché è una zona affascinante e mozzafiato, l'ideale per chi vuole circondarsi di colori, armonia, profumi e relax. Potrete perdervi ammirando l'azzurro intenso del lago, il verde dei boschi adiacenti, i giardini, le enormi ville circondate da alte montagne e da dolci colline. Si tratta di uno dei luoghi più belli del Nord d'Italia, la cui visita è assolutamente raccomandata. 

Il periodo migliore per visitare questa perla del nord è la primavera, quando la colonnina di mercurio non segna temperature troppo alte. Una volta arrivati a destinazione avrete un ampio ventaglio di scelte turistiche a vostra disposizione: potrete scegliere tra i tanti itinerari tematici che la zona offre, dilettarvi tra il verde dei giardini e il lusso delle ville, scegliere di visitare tutte le chiese romaniche disseminate per il territorio, concentrarvi sulla bella architettura razionalista o ancora riscoprire i luoghi che celebri personaggi illustri, come il sopracitato Manzoni o anche Alessandro Volta, hanno più volte esaltato. E ancora reperti archeologici, musei, antichi baluardi, vecchi castelli: il territorio bagnato dal Lario vi offre una vasta gamma di possibilità che renderanno la vostra permanenza qui assolutamente piacevole.

Il Lago di Como è inoltre il posto ideale per gli amanti della montagna: sono moltissimi gli itinerari tra cui potrete scegliere. Alcuni si snodano lungo il lago, altri nei parchi o in collina e alcuni attraversano le alte montagne: non importa quale scegliate, tutti vi offriranno l'emozione di un vero viaggio nella natura. Gli inesperti di escursionismo e trekking potranno contare poi sull'aiuto di accompagnatori di media montagna o guide alpine a disposizione dei turisti.

Per quanto riguarda gli alloggi non avete di che preoccuparvi: nelle località del Lago di Como troverete opzioni per tutti i gusti e tutti i budget. Si va dagli chic hotel a 5 stelle agli economici alberghi a una stella, che mantengono comunque uno standard di qualità. E ancora campeggi in riva al lago, bed and breakfast, pensioni, residenze, case, appartamenti in affitto e affittacamere, oltre gli ostelli e ai molti rifugi alpini che offrono la possibilità di dormire nel cuore delle montagne, dove potrete godere di viste panoramicamente da lasciarvi senza parole.

Raggiungere il Lago di Como in aereo non è comodissimo, perché non esistono aeroporti nel comasco o nella provincia di Lecco. Tuttavia sono garantiti buoni collegamenti con tutti e tre gli aeroporti della Lombardia. Il più comodo è lo scalo di Milano-Malpensa dove potrete prendere il Malpensa Express e poi cambiare a Saronno. Da Linate è possibile raggiungere la stazione di Milano Centrale e da qui proseguire in treno verso Como San Giovanni, stessa cosa per l'aeroporto di Orio al Serio che garantisce bus navette diretti a Milano Centrale. Senza ombra di dubbio la soluzione più comoda è quella di noleggiare un'auto e muovervi liberamente. Questo vi consentirà di avere più libertà di manovra e di visitare, durante la vostra vacanza, le diverse località che compongono il lago di Como.
Tutte le località sul Lago di Como
Tutte le località sul Lago di Como
Tante sono le località che si affacciano sul Lago di Como, il terzo, con una superficie di 145 chilometri quadrati, più grande d'Italia. Ecco in rassegna le più importanti, con qualche spunto su quello che vi possono offrire.
  • Como
Non si può non partire da Como, la città che dà il nome al Lago. Si tratta di un centro di assoluto fascino artistico e storico, grazie alle sue mura antiche e al vasto patrimonio di monumenti e chiese, tra cui spiccano il Duomo e la Basilica di Sant'Abbondio. La città di Como è una delle più belle del Nord d'Italia: non a caso moltissimi artisti hanno trovato in questa città la propria musa ispiratrice. Il compositore Verdi, il poeta Lord Byron e anche lo scrittore Stendhal non hanno saputo resistere al fascino indiscusso delle viste panoramiche che Como offre sui pendii dei colli, sulle cime prealpine e sulle ville circondate dalle zone boschive.
  • Lecco
La seconda città per importanza è la città di Lecco da cui è possibile ammirare le più belle viste panoramiche. Lecco non è solo questo, vanta infatti alcuni monumenti simbolo che vale la pena visitare, come il Ponte Azione Visconti del 1228 con le sue lunghe arcate che servivano per collegare la città al ducato di Milano e che ancora oggi costituiscono l'accesso principale per chi viene dal capoluogo lombardo. E ancora da visitare c'è il porto della città voluto dall'imperatrice Maria Teresa d'Austria, la villa Manzoni, il museo civico e il Santuario della Madonna delle Vittoria con le molte opere custodite al suo interno.
  • Cernobbio
La maggior parte delle persone al sentir pronunciare il nome di Cernobbio penserà al Centro Congressi di Villa Erba di questa cittadina in provincia di Como dove ogni anno si svolgono importanti forum sull'economia, sull'agricoltura, sulla medicina e su tanti altri aspetti delle nostra vita sociale, politica e economica a cui partecipano i rappresentanti del settore del governo. Ma Cernobbio è anche tanto altro: in questo comune infatti sono moltissime le cose che potrete visitare. Il punto di partenza non può che essere Villa Este, trasformata in un hotel lussuosissimo e raffinato, all'interno della quale si possono ammirare gli incredibili saloni con le pareti e i soffitti affrescati da Andrea Appiani. E ancora Villa Erba, un tempo monastero femminile, poi dimora del regista Luchino Visconti e oggi centro congressuale immerso in un verde parco che guarda il lago di Como; la villa Brenasconi in stile liberty e la barocca Chiesa di San Vincenzo.
  • Bellagio
La fama del Comune di Bellagio è legata indissolubilmente all'America. A Las Vegas infatti l'hotel più raffinato ed elegante dello Strip è l'Hotel Bellagio che prende il suo nome proprio da questo comune sul lago di Como. Si tratta di un piccolissimo paese, di soli poco più di 3mila abitanti, che grazie alle sue antiche abitazioni, ai suoi vicoli intricati, alle sue scalinate e al suo centro storico è diventato un centro turistico d'eccezione tanto da vantare la nomea di "perla del Lago di Como". Potrete trovare alberghi e ristoranti di classe, caratteristici, raffinati, eleganti, oltre che perdervi nelle bellissime viste che questo borgo tanto piccolo quanto bello regala.
  • Isola Comacina
Raggiungibile in traghetto o battelli da Sala Comacina, l'isola Comacina è un lembo di terra circondato da Lago di Como, l'unica isola del Lario. Si tratta di una zona abitata in epoca remota, che ancora oggi riporta a galla il turbolento passato della zona. Viene comunemente chiamata la "Pompei del Lario" dato che rappresenta una dei siti archeologici più significativi dell'intera Regione. Da non perdere la chiesa barocca di San Giovanni, la basilica di Sant'Eufemia, i resti delle chiese di San Pietro e dei Santi Faustino e Giovita. L'attenzione verso l'isola si convoglia nella domenica vicino al 24 giugno, giorno di San Giovanni, quando si tiene una processione e uno spettacolo pirotecnico sul lago assolutamente imperdibile.
  • Le altre località
Tra le altre località che potrete ammirare sul Lago di Como si ricorda Menaggio con la Villa Mylius Vigoni e la sua aurea esotica; Tremezzo conosciuta per la Villa Carlotta e per il suo porticciolo da dove è possibile essere collegati con Como e Bellagio; Gravedona; Varenna con il bel castello di Vezio e la Villa Monastero; Colico che si distingue per la Fortezza di Fuentes e l'Abbazia di Piona; Dongo con i suoi famosi palazzi neoclassici e Mandello del Lario, la patria delle motociclette come testimonia il Museo Moto Guzzi.
La varia cucina lacustre e montana
La varia cucina lacustre e montana
La cucina del Lago di Como è duplice: da un lato predominano i sapori legati al mare dall'altro spiccano i gusti tipici della gastronomia collinare e di montagna. Ecco perché la cucina di questo posto vi sembrerà più che mai varia. Da provare il fritto misto di lago preparato con alborelle fritte, filetti di persico e lavarello; il pesce in carpione marinato; il risotto di pesce persico; i maltagliati con la bottarga di lavarello e ancora i missoltini o missultin, piatto tipico del posto preparato con agoni pescati durante il mese di maggio e fatti essiccare insieme alle foglie d'alloro al sole per diversi mesi, cotti alla griglia e gustati insieme alla polenta abbrustolita.

Per quanto riguarda invece i sapori di alta quota predomina la polenta, cucinata nei modi più variegati: dalla polenta taragna al toc di Bellagio, un piatto assolutamente unico, fatta con burro, formaggio e aglio. I prodotti caseari sono un must per la cucina del Lago di Como: tra tutti il formaggio più famoso è il taleggio, ma si trovano anche buonissimi caprini, delicati o piccanti, ricotte, formaggelle e un burro assolutamente ottimo.

Assieme alla polenta e ai latticini è facile trovare anche ottimi salumi nostrani e piatti a base di carne, tipici delle zone collinari e di montagna. Si va dalla famosa cassoeula, piatto tipico della tradizione lombarda, fatto con verza e maiale alla trippa di foiolo chiamata busecca, la polenta e uccelli, la ristisciada (un piatto brianzolo preparato con maiale e salsiccia rosolati nella cipolla) e i coteccoti con fagioli.

Un buon pasto, secondo la tradizione, è quello che si accompagna con un buon vino: rossi e bianchi, nella zona della Brianza, grazie a una vasta presenza di vigneti (tra cui spicca quella della collina di Montevecchia) potrete trovare una lunga lista di vini nostrani decisamente deliziosi.

Anche i dolci sono buonissimi e particolari in tutte le località del Lago di Como. Due sono i piatti prediletti: il primo è la miascia, una torta fatta con mele, pere, pinoli, uvette e pane raffermo, l'altro è il masigott, un impasto rustico e friabile ripieno di pinoli, uvette e arancia candita.
Feste ed eventi sulle rive del Lario
Feste ed eventi sulle rive del Lario
In ogni momento dell'anno potrete godere di un'ottima atmosfera lungo il lago di Como: merito dei molti eventi, dei festival, della manifestazioni che tengono banco nelle diverse località che compongono questa zona a cavallo tra la provincia di Como e quella di Lecco. Si tratta di feste tradizionali, folcloristiche, religiose, ma anche di grandi eventi internazionali e mondani. Ecco qui alcuni tra gli eventi più significati che si celebrano sulle rive del Lario.
  • Festival del Lago di Como
Il Festival del Lago di Como è una kermesse artistico musicale che prende piede da giugno a settembre e che attraversa i luoghi più suggestivi della provincia, animando le serate a ritmo di jazz. All'interno di questo evento si svolgono: il Lario Jazz & R’n’B Festival con i suoi appuntamenti con la musica blues, soul e jazz di cantanti di indiscussa fama internazionale che animano le serate estive (da giugno a agosto) sulla riva del lago. O ancora il Festival dei Fuochi Lariani, volto a premiare lo spettacolo pirotecnico più affascinante e il SinfoLario Festival, la rassegna di concerti sinfonici.
  • Festival di Bellagio
Otto settimane di musica, arte, conferenze e eventi coinvolgono durante la stagione estiva il Comune di Bellagio.
  • Fiera del Vino
La cultura enologica della provincia di Como e Lecco viene omaggiata dalla Fiera del Vino che si svolge a maggio nel comune di Cermenate sotto il titolo "Profumi e sapori diVini": lo scopo è quello di offrire occasioni di socialità, promuovere una riflessione sul tema del bere etico e consapevole e far conoscere le prelibatezze enogastronomiche della zona.
  • Parada par Tucc
Tra le feste comensi più significative si annovera la Parada par Tucc che si tiene a maggio per le vie della città di Como. Si tratta di un corteo carnevalesco molto amato dai cittadini del posto.
  • Festa della Giubiana
La Festa della Giubiana è una delle manifestazioni folcloristiche più affascinanti per molti paesi della provincia di Como e della Brianza. La festa ruota intorno a un rogo: acceso è il dibattito su cosa rappresenti la costruzione che prende fuoco. Per alcuni si tratta della brutta stagione che finalmente finisce, per altri è una strega per altri ancora un male da scacciare. Si tratta di una festa dalle antiche origini che oggi ha perso un po' di importanza, ma che rimane viva nello spirito della gente del posto.