Logitravel

Guide Turistiche di Mogliano Veneto

Mogliano Veneto

La città alle porte di Venezia

Mogliano Veneto

Città d'arte

Città d'arte
Mogliano Veneto è una cittadina in provincia di Treviso, situata in una posizione strategica perché si trova proprio nel punto in cui la provincia di Treviso e quella di Venezia si incontrano, collocandosi a poca distanza sia da Treviso che da Venezia e Mestre. E' spesso utilizzata come luogo di partenza per visitare altre bellezze limitrofe, grazie anche a un ottimo collegamento ferroviario verso le destinazioni già menzionate.

Tuttavia, anche la stessa Mogliano vanta incredibili bellezze: è una città d'arte, a passo d'uomo, un comune che vi affascinerà con la sua semplicità. Si tratta di un posto da visitare a piedi, camminando per il suo centro sino a raggiungere le molte ville venete che rappresentano la caratteristica principale di questo centro. Si trovano lungo il Terraglio, la via più famosa e grande della città (che collega Treviso a Mestre) alcuni bellissimi esempi di ville venete, con tanto di enormi giardini annessi. Si tratta di edifici cinquecenteschi, seicenteschi e settecenteschi abitati in passato da famiglie nobili venete e oggi trasformati in hotel, in luoghi d'arte e in alcuni casi sono rimasti privati.

Le ville sono tutte raffinate ed eleganti, testimonianza dell'arte del tempo: si tratta di ville lussuose scelte come residenza anche di molte importanti personalità. Giusto per fare un esempio in una di queste ville soggiornò Ronald Reagan, con la moglie Nancy: la villa in questione era Villa Condulmer.

Oltre al centro di Mogliano Veneto fanno parte del comune anche alcune frazioni: Bonisiolo, Campocroce, Zerman e le località di Marocco e Mazzocco. Bonisiolo è un piccolo centro rurale, dove si trova un antico santuario che in passato era meta di molti pellegrini. Campocroce è una zona di campagna, che vanta diverse ville venete e alcuni importanti monumenti, a Zerman potrete ammirare alcuni affreschi nella chiesa parrocchiale che sembrano risalire al Veronese. Queste tre frazioni rappresentano le borgate storiche di Mogliano, mentre, Marocco e Mazzocco sono quartieri della città diventati località. A Marocco si trovava l'ex parco divertimenti Veneland, rinomato verso la fine degli anni Settanta, era un piccolo surrogato per chi non poteva andare a Disneyland. Da vedere nelle vicinanze ci sono anche alcuni mulini, tra cui spicca il Mulino Valerio situato lungo il fiume Zero, sul lato sinistro del Terraglio, andando in direzione Treviso.

Mogliano viene scelta spesso come località di soggiorno per chi vuole visitare Venezia: i prezzi nella città dei canali sono infatti - soprattutto in certi periodi dell'anno - proibitivi, Mogliano è dunque un'ottima alternativa per chi vuole risparmiare un po'.

Raggiungere Mogliano Veneto è semplice: in aereo potete contare sia sull'aeroporto Marco Polo di Venezia che su quello di Treviso; in treno è possibile raggiungere Mestre (ben collegata da Torino, Verona e Milano) e da qui procedere o cambiando treno (tratta di 10 minuti) o in autobus.

La città delle ville venete

La città delle ville venete
Lungo il Terraglio, la via che collega Mestre a Treviso e che attraversa tutto Mogliano Veneto, potrete avere un assaggio di cosa rappresenta questa cittadina: un centro ricco di arte, architettura e storia che si esplicita nelle sue bellissime ville. Sono moltissime infatti le ville venete che abbelliscono la zona: si tratta per lo più di costruzioni cinquecentesche, regali ed eleganti, tutte di genere diverso. Le ville non sono però l'unica attrattiva di questo comune: costruzioni religiose, belle piazze, palazzi antichi e tanto altro rendono Mogliano una città d'arte.

Ecco, nel dettaglio, tutto quello che non dovete perdervi di questa città alle porte di Venezia.
  • Ville venete
    • Villa Marchesi
E' una villa cinquecentesca caratterizzata da pavimenti veneziani realizzata per volere dei Venier. Decorazioni, stucchi, ornamenti abbelliscono salone e stanze anteriori. La villa porta oggi il nome della famiglia che dall'800 ne ha la proprietà: prima era stata degli Scarello, degli Heinzelman, poi dei Pigazzi. Ha avuto un ruolo importante in più occasioni storiche: durante l'assedio di Venezia, infatti, ha ospitato un ospedale militare austriaco e nella prima guerra mondiale si insediarono i volontari cecoslovacchi che appoggiavano e aiutavano l'Italia.
    • Villa Zanga
Spicca da lontano l'ampio timpano con le tre statue che sovrasta la facciata principale di Villa Zanga, la villa settecentesca che sorge tra via Roma e via Ghetto. Da segnalare che all'interno di questa costruzione si trova il caminetto che apparteneva un tempo alla casa veneziana di Carlo Goldoni.
    • Villa Michieli
La villa, che un tempo era nelle mani di una sola famiglia (i Michieli, appunto, proprietari delle campagne circostanti a Mogliano), è oggi divisa in più proprietà. A primo acchito si può vedere come sia composta da diversi volumi: il corpo padronale e le due ali.
    • Villa Morosini-Gattemburg
La villa si trova sul Terraglio, all'altezza del confine tra Mogliano e la provincia di Venezia. E' una villa che è stata ricostruita nel settecento dalla famiglia Morosini. Il secondo nome della villa risale a Paul Gatterburg che sposò Elisabetta Morosini nel 1799. Oggi viene anche chiamata Villa Volpi dal nome del suo proprietario nel Novecento.
    • Villa Gavioli
Villa Gavioli vanta un parco bellissimo. Da ammirare anche il frontone, i porticati con gli affreschi sui soffitti e l'adiacente oratorio Sant'Antonio da Padova che si trova a ridosso della casa padronale. E' un villa settecentesca che porta il nome dell'attuale proprietario, in passato è stata di Antonio Filiasi, di Francesco Epis e nel corso dell'Ottocento è passata nelle mani dei Donadoni, dei Marchiori e dei Rosada, prima di finire ad Augusto Chiarle, l'ultimo proprietario prima dei Gavioli-Savio.
    • Villa Milanese
Si tratta di una villa a tre piani caratterizzata da un frontoncino ornato da vasi. Prende il nome di uno dei suoi proprietari del settecento.
    • Villa Palma
Cinquecentesca, bellissima nonostante le linee e la struttura semplice. All'angolo del giardino si trova l'Oratorio di San Giovanni Battista. Si tratta di una villa che in passato è stata dei Giustiniani e dei Foscarini, tra gli altri. Oggi in questa villa si trova un albergo, dove ha soggiornato nel corso dell'Ottocento anche il pittore Luigi Nono.
    • Villa Braida
Sebbene l'impianto sia ottocentesco, la villa è novecentesca e fu costruita sulle rovine di una precedente villa per volere di Giovanni Braida, da cui prende il nome. Oggi è un hotel di grande lusso.
    • Villa Zoppolato
Elegante e sobria, Villa Zoppolato è un complesso architettonico di grande fascino, vanta un terrazzo veneziano e un giardino abbellito con ponticelli, montagnole, specchi d'acqua e vialetti.
  • Chiese
    • Chiesa di Santa Maria Assunta
E' la chiesa principale di Mogliano, con annessa l'abbazia. Si tratta di una costruzione religiosa molto antica, costruita nel 1100 sulle rovine di una pieve con fonte battesimale. Ristrutturata più volte, vanta al suo interno alcune opere d'arte di grande valore, come le pale di Antonio Buratti, Giuseppe Boldini e Gian Carlo Bevilacqua, gli affreschi trecenteschi della sacrestia e un bellissimo organo del 1912. Dietro gli altari si trova la tomba di Santa Matronilla.
    • Abbazia benedettina
A ridosso della chiesa si trova l'abbazia benedettina, fondata nel 997 per volere del vescovo di Treviso e concessa ai benedettini un secolo dopo. L'abbazia è stata, nel corso dei secoli, più volte saccheggiata e distrutta tant'è che le monache la abbandonarono nella prima metà del Quattrocento per ripararsi in luoghi più sicuri, dentro le mura di Treviso. In passato c'era anche un monastero adiacente all'abbazia, ma fu soppresso con l'arrivo di Napoleone. Oggi visibile c'è il chiostro, e il brolo, ovvero gli orti e i frutteti annessi alla parrocchia.
    • Altre chiese
Tra le altre chiese degne di nota a Mogliano Veneto si ricorda la Parrocchia del Sacro Cuore (che si trova nella zona ad ovest rispetto al centro storico), la parrocchiale di San Marco Evangelista del Novecento, che si trova in località Ronzinella e la chiesa di San Carlo, nel quartiere orientale della città.
  • Piazza dei Caduti
La piazza principale della città è Piazza dei Caduti, un tempo cuore della vita del Paese. Su questa si affaccia il municipio in art decò (opera che porta la firma dell'architetto Mario Fabris) e altri palazzi porticati. Al centro della piazza si trova il monumento ai caduti.

La cucina veneta e i percorsi enogastronomici

La cucina veneta e i percorsi enogastronomici
A Mogliano Veneto, non c'è dubbio, non resterete delusi in termini di cucina. Le ricette tipiche di questa zona d'Italia, che troverete in ogni ristorante della città e dei dintorni sono buonissime. A Mogliano si incontrano la cucina veneziana e quella trevigiana, la cucina di carne e quella di pesce: un mix che si mostra assolutamente vincente. Si tratta di una cucina storicamente povera, fatta con il pesce (soprattutto il baccalà ma anche altri pesci di laguna), le spezie e le verdure fresche. Molto apprezzato è anche il riso e la selvaggina.

Ecco alcune ricette tipiche che potrete assaggiare: 
  • risi e bisi: ovvero la celebre minestra veneziana;
  • pasta e fasioi: un piatto contadino molto apprezzato che consiste, come si capisce, da pasta e fagioli;
  • i bigoli con le sarde, ovvero un tipo particolare di pasta lunga condita con le sarde; -fegato alla veneziana cotto con le cipolle;
  • baccalà Mantecato;
  • il tradizionale tramezzino veneziano, da gustare insieme allo Spritz come aperitivo, secondo un rituale molto in voga tra i giovani;
  • risotto con radicchio trevigiano e salsiccia;
  • stufatin di manzo e polenta.
Da non perdere, inoltre, i diversi percorsi enogastronomici proposti dal Comune di Mogliano e spiegati sul sito moglianoturismo.it, un portale d'informazione che mette a disposizione dei turisti tutte le informazioni e le notizie su Mogliano e dintorni. Per gli appassionati della buona cucina e del buon vino si consigliano alcuni percorsi turistici, tra cui:
  • La Strada dei Vini del Piave
  • La Strada del Radicchio Rosso
  • La Strada dei Vini del Montello
  • La Strada del Prosecco
  • La Strada dell'Asparago di Cimadolmo
E allora, cosa aspettate? Venite a conoscere la buona cucina veneta di Mogliano!

Gli eventi e le feste che animano Mogliano Veneto

Gli eventi e le feste che animano Mogliano Veneto
Oltre alle feste e agli eventi che si svolgono nella vicina Venezia o a Treviso, è opportuno controllare il calendario delle manifestazioni che prendono luogo proprio a Mogliano Veneto: si tratta di eventi alle volte religiosi e altre volte folcloristici e tradizionali, che rispecchiano un po' lo stile del posto. Ecco, a seguire, le principali manifestazioni che si svolgono in questa città eventi durante l'anno. A queste, inoltre, vanno aggiunte le manifestazioni nelle frazioni di Mogliano, ognuna caratterizzata da feste proprie.
  • Fiaccolata dei 5 Panaini: si svolge la quarta domenica del mese di gennaio
  • Carnevale moglianese: è uno dei momenti più belli e colorati della città, un'alternativa al carnevale veneziano
  • 25 aprile: il giorno della festa della liberazione è un giorno di festa a 360 gradi per Mogliano Veneto. In questa occasione si svolge la Sagra del Villaggio San Marco, il Mercatino dell'antiquariato, e il Torneo Scacchi Gran Prix. Da segnalare anche il Torneo Scacchi Internazionale che incomincia il 25 aprile e prosegue fino al 1 maggio;
  • Festa di primavera: si celebra il 1 maggio, nel giorno della festa dei lavoratori
  • Mostra mercato del bricolage e del piccolo artigianato familiare: un piccolo evento cittadino che ha luogo durante il mese di maggio;
  • Festa dei fiori: con i loro colori e i loro profumi i fiori sono i protagonisti del secondo fine settimana di maggio;
  • Premio G. Berto, un premio letterario che viene assegnato a giugno;
  • Summer Nite Love Festival, un festival che a luglio anima i giovani di tutta la provincia.
  • Festa d'estate all'Ovest, anima la città alla fine del mese di luglio;
  • Parchi e ville in carrozza, una kermesse folcloristica e turistica che permette di ammirare i parchi e le ville venete nel mese di settembre;
  • Palio dei Quartieri: si svolge a settembre;
  • Fiera del Rosario, ha luogo a cavallo tra i mesi di settembre e ottobre;
  • Mercatino di Natale: nell'ultima settimana di novembre si dà inizio al Natale con un mercatino che anima Piazza Pio X.
  • Mercatino dell'antiquariato: si svolge l' 8 dicembre, giorno dell'Immacolata.