Scopri il tesoro meglio conservato del Mare Nostrum

L'isola più estesa del Mediterraneo vanta un territorio estremamente variegato; dal vulcano Etna, a paesaggi agresti, a fondali marini spettacolari. Ti proponiamo un viaggio unico attraverso belle città storiche come Catania, caratterizzata dalla mescolanza di culture; Siracusa, che possiede tesori barocchi che ti ammalieranno; o Palermo, la spumeggiante e vivace capitale, un vero e proprio mosaico di culture, che ti coinvolgerà, con i suoi mercati pieni di vita. Le città dell'isola tessute da stradine acciottolate invitano a perdersi e ad esplorare ogni loro angolo.Scopri tutte le meraviglie di questo tesoro del Mare Nostrum che, nel passato, sedussero già romani, cartaginesi, vandali,spagnoli, bizantini, francesi…

Scopri il programma del viaggio

Sicilia

Giorno 1: Città di partenza - Palermo. La Sicilia ci aspetta

Decollo del volo alla volta di Palermo, la capitale della Sicilia, dove ritireremo, al nostro arrivo, l'auto a noleggio. Resto della giornata da dedicare ad esplorare Palermo. Sistemazione in hotel in città o nei dintorni.

Giorno2: Palermo o dintorni. Scopri la capitale dell'isola

Dopo aver fatto colazione, potrai visitare il teatro Massimo, la Chiesa della Martorana, il convento dei cappuccini, le catacombe ed il mercato della Vucciria. Nel pomeriggio, ti consigliamo un'escursione a Monreale per conoscere il duomo ed il chiostro. Pernottamento in un hotel in città o nei dintorni.

 

Giorno 3: Palermo - Taormina o dintorni. Paesini costieri pieni di fascino

Prima colazione in hotel e partenza per Taormina. Ti sugggeriamo una sosta presso la città medievale di Cefalù, per visitare il centro storico e la cattedrale, ed a Tindari, per conoscere il santuario della Vergine Nera. Pernottamento in un hotel di Taormina o nei dintorni.


 

 

Giorno 4: Taormina o dintorni. Nel cuore del vulcano

Potrai dedicare la quarta giornata della tua avventura, ad una bellissima escursione fin nel cuore dell'Etna, il vulcano più grande ed attivo d'Europa. Nel pomeriggio, partenza per Taormina, dove ti consigliamo di visitare il Teatro Greco, Castelmola ed i Giardini Naxos. Rientro in hotel. Pernottamento in un hotel di Taormina o nei dintorni.


 

Giorno 5: Taormina o dintorni. Siracusa, l'eredità greco-romana

Dopo una buona colazione, ti proponiamo di partire alla scoperta di  Siracusa e di visitar il Teatro Greco, l'Anfiteatro Romano, le Latomie, l'Orecchio di Dionisio, il centro storico (Ortigia) con il Tempio de Minerva e la Fonte di Aretusa. Rientro in hotel. Pernottamento in un hotel di Taormina o nei dintorni.

Giorno 6: Taormina - Agrigento o dintorni. La Valle dei Templi

Dopo aver fatto colazione parti in auto alla volta di Agrigento. Durante il tragitto, ti consigliamo di visitare Piazza Armerina, famosa per i mosaici che rappresentano scene di caccia e momenti di vita quotidiana dell'aristocrazia. Una volta arrivati ad Agrigento, è d'obbligo visitare la Valle dei Templi. Arrivo in un hotel di Agrigento o dintorni e pernottamento.

Giorno 7: Agrigento - Erice o dintorni. Selinunte e Segesta, gioielli archeologici

Prima colazione in hotel e partenza per Erice. Lungo la strada potrai visitare i siti archeologici di Selinunte e Segesta. Arrivo quindi ad Erice, una piccola ed affascinante città medievale a 750 metri di altitudine. Arrivo in un hotel di Erice o dintorni e pernottamento.

 

Giorno 8: Erice o dintorni - Città di partenza. Un viaggio indimenticabile

Dovo aver gustato l'ultima colazione suiciliana, condurrai la tua auto fino all'aeroporto di palermo, dove la restituirai. partenza con volo di rientro per la città di partenza. Ci auguriamo che ti sia piaciuto il viaggio!
 

TUFFATI TRA I COLORI DEI MERCATI PALERMITANI

Non perderti il mercato ambulante, l'essenza della città

Per comprendere bene Palermo bisogna addentrarsi nei suoi mercati vivaci, riconoscibili dal chiassoso e colorito vociferare che segna il ritmo della città. Il più popolare è il mercato di Ballarò, dove i negozianti offrono a grida i loro migliori prodotti: pesci freschi dalle squame rilucenti appena arrivati in porto, pomodori di color rosso brillante e spezie aromatiche che illustrano la ricchezza gastronomica della zona.

Qui, ogni giorno, si possono trovare non solo prodotti freschi, frutta, dolci o cibo preparato, ma altresì articoli di decorazione e di uso domestico, scarpe o vestiti. Uno dei prodotti simbolo sono le sardine salate secche in salamoia, impiegate nella cucina locale per l'elaborazione di piatti tipici.

I richiami dei venditori impegnati ad attirare l'attenzione sui loro prodotti si mescolano al trambusto dei visitatori e degli acquirenti. Anticamente i commercianti erano i residenti della zona, mentre oggi giungono da ogni parte, consapevoli del fatto di rappresentare altresì un'attrazione turistica.

Il consiglio dei nostri esperti

Se ti è piaciuta quest'esperienza, ti consigliamo di visitare un altro mercato: La Vucciria (l'antico mercato della carne che oggi offre ogi tipo di prodotti) od Il Capo, mentre la domenica il mercatino delle antichità e di arte moderna che si tiene nella Piazza Marin.

Se desideri degustare prodotti freschi a buon prezzo, regalati una pausa in uno dei ristoranti che fanno capolino, seminascosti, dai vicoli del mercato, un luogo assai frequentato dai palermitani.

ITINERARIO DEI VINI: MARSALA

Percorri la via del vino nella storica Trapani

I vigneti della Sicilia sono una vera tentazione per gli enologi esperti ed altresì per i neofiti; visitarli rappresenta un modo diverso di conoscere l'isola, una maniera di avvicinarsi alla sua cultura degustando fantastici aperitivi ricchi di arte e cultura attraverso regioni vinicole meravigliose. Salute!

Non perderti la strada del vino Alcamo, tra le province di Trapani e Palermo, che comprende le denominazione di origine di Erice e Marsala, località, quest'ultima, eletta città europea del vino nel 2013. Potrai degustare squisiti bianchi, rosati e rossi, riconosciuti internazionalmente, ammirando, allo stesso tempo, un patrimonio storico, archeologico e naturale senza pari.

Il Marsala è conosciuto in tutto il mondo dal secolo XVIII e la sua espansione si deve ad un commerciante inglese, John Woodhouse. Ti consigliamo di visitare le Botteghe Florio, tra le più prestigiose, dove potrai degustare tutti i tipi differenti di consistenza e corposità di questo mitico nettare pregiato. Marsala Fine, Superiore, Superior Riserva, Vergine Soleras, con cinque anni d'invecchiamento e Soleras Riserva e Stravecchio.

Il consiglio dei nostri esperti

A Marsala si trova la laguna più vasta della Sicilia, lo Stagnone, che si apre nella Riserva Naturale omonima. Rimarrai sicuramente colpito/a dalle sue incredibili saline e dalle quattro isole che plasmano un curioso disegno: Isola Lunga, Santa Maria, La Schola, Mozia. Ammirando il magnifico tramonto sulla laguna, potrai scorgere perfino qui i toni ‘Marsala’ che acquistano le acque.

BUON APPETITO!

Un piacere per i sensi... Goditelo!

La cucina siciliana prende vita dalla fusione di culture che si sono susseguite sull'isola nel corso dei secoli. Greci, romani, arabi, spagnoli… Tutti hanno lasciato, passo a passo, la propria impronta gastronomica. È veramente difficile resistere al richiamo dei tipici piatti, delizie elaborate con ricette e tecniche capaci di risvegliare tutti i cinque sensi. Fatti tentare,abbandonati al piacere di provare la meravigliosa pasta ed i prodotti tradizionali. Ma è meglio assaggiarli ognuno nel proprio luogo di origine!

A Catania non puoi perderti la pasta alla Norma, con melanzane e ricotta, una pietanza che deve il proprio nome al figlio prediletto della città, il compositore Vincenzo Bellini, autore dell'opera Norma. La pasta con le sarde è il piatto per eccellenza della cucina palermitana. Combina le sardine tipiche della costa siciliana con il finocchietto selvatico dei monti dell'isola.

 A Cefalù, prova le acciughe della duchessa, uno stufato appetitoso servito su una fetta di pane. 

Gli amanti della buona tavola non possono lasciiare la Sicilia senza prima aver provato i famosi arancini o arancine: una sorta di frittelle o piccoli timballi di riso rotondi con zafferano e ripieni di carne. Si gustano solitamente come aperitivo.

Sapevi che?...

  • I famosi aperitivi tipici della Sicilia – una sorta di frittelle o piccoli timballi di riso ripieni di carne- si chiamano, a seconda delle zone, arancini, arancino, arancinu o arancina.
  • L'antipasto è il primo piatto di un pasto tipico, costituito da insaccati, olive, formaggio e grissini.
  • Le Cartocciate assomigliano ad un calzone, ma con la pasta più consistente.
  • Le Cipolline consistono in pasta sfoglia farcita con formaggio, pomodoro, cipolla e a volte olive.

CONOSCI L'IMPRESSIONANTE TESORO DEI SUOI MOSAICI

Non perderti una delle cattedrali più belle d'Europa

Il Duomo di Monreale è uno dei migliori capolavori dello stile normanno del mondo. L'edificio è di tradizione romanica, mentre la decorazione riunisce elementi della cultura musulmana e di quella bizantina. È proprio la fusione di distinte influenze, in perfetta armonia tra di loro, che, dando vita ad uno stile composito, saltano subito agli occhi al primo sguardo. Oriente ed Occidente sono entrambi rappresentati in questa cattedrale maestosa che attrae ogni anno numerosi visitatori.

Se ami la storia, saprai bene che i normanni sconfissero l'emirato musulmano che governava l'isola, unificando i vari feudi sotto il regno normanno di Sicilia ai tempi di Ruggero II, nonno di Guglielmo II, il costruttore della cattedrale.

All'interno, si cela uno dei tesori più imponenti: i magnifici mosaici rilucenti d'oro che ricoprono circa 6.000 metri quadrati decorando la parte superiore delle navate e del presbiterio. Per realizzare questo capolavoro vennero utilizzati oltre 2.000 chili di tessere in foglia d'oro. Alla sua elaborazione parteciparono greci, bizantini e siciliani. Un tesoro che non puoi assolutamente perderti!

Sapevi che?...

Lo stile dell'architettura romanica utilizzata dai normanni in tutte le zone che dominarono durante i secoli XI-XII è chiamato normanno.

Stando a quanto si dice, s'impiegò ben poco tempo per costruire la Cattedrale di Monreale, eretta tra il 1172 ed il 1190.

SCALA DEI TURCHI, UNO SCENARIO SUBLIME DI PIETRA ED ACQUA

Scopri la bellezza della scogliera scoplita sul Mediterraneo

La “Scala dei Turchi” è una scogliera impressionante protesa sul mare ubicata a Realmonte, a 18 chilometri da Agrigento. La singolarità di questa scogliera, di rara bellezza, risiede nel caratteristico colore bianco immacolato della marna calcarea, una roccia sedimentaria composta da calcare ed argilla.

Allo stupore per il colore, si aggiunge quello per la forma della scogliera, che, grazie all'azione incessante, nel corso dei millenni, di pioggia e vento, somiglia ad una gradinata, dove la natura ha scolpito scaloni enormi: uno spettacolo decisamente sublime. Il contrasto incredibile tra la pietra calcarea, bianca e rilucente, e l'azzurro intenso del cielo e del mare danno vita ad un paesaggio unico.

 

Il consiglio dei nostri esperti

Ti consigliamo vivamente di visitare la Scala dei Turchi al tramonto, per ammirare ed immortalare con la tua macchina fotografica il magico momento nel quale la pietra calcarea si tinge di rosa fondendosi con il mare.

Nonostante la durezza della pietra, grazie all'erosione, la scogliera ha acquisito forme rotondeggianti. Porta con te il costume da bagno ed il telo e approfitta per distenterti al sole e tuffarti in mare.

 

INDISPENSABILE IN SICILIA

Cammina tra grandi templi e santuari e visita il Museo Archeologico

Agrigento fu fondata nell'anno 581 a.C da coloni della vicina Gela che chiamarono la città Akragas. Un secolo dopo, Agrigento possedeva già una popolazione di 200.000 abitanti e considerata da Pindaro “la città più bella abitata dai mortali”. Più tardi venne saccheggiata dai cartaginesi che la governarono temporaneamente.

Non perderti i templi principali ed i luoghi di culto minori. Ti consigliamo:

  • Il Tempio di Zeus (secolo V a.C). Del tempio si conservano solo poche rovine, ed un telamone che potrai ammirare presso il Museo Arqueologico, dov'è esposto.
  • Il Tempio di Castore e Polluce (secolo V a.C). Le quattro colonne rimaste, simbolo della Valle dei Templi, vennero restaurate nel secolo XIX.
  • Il Tempio di Eracle (secolo VI a.C). Le otto colonne che vi sono state collocate appartenevano ad un tempio dedicato allo stesso dio, adorato come un eroe da greci e romani.
  • Il Tempio di Hera (secolo V a.C). Fu restaurato sotto i  romani. Degni di nota il colonnato nord e l'architrave.
  • Il Tempio della Concordia (secolo V a.C). Con le sue 34 colonne, si tratta di uno dei più bei templi dorici meglio conservati del mondo.
  • Il Santuario delle Divinità Ctonie (secoli VI – V a.C).  Dedicati a Demetra e Persefone, possiede altari e recinti sacri.
Sapevi che?...

La Valle dei Templi è famosa per i magnífici monumenti della civiltà ellenica classica, ma altresì per alcune rovine paleocristiane. Gli Ipogei di Villa Igea, tra il tempio della Concordia e quello di Eracle, furono scavati nella rocca per ospitare le salme dei primi cristiani. All'nterno, una serie di loculi si alternano a cappelle che conservano ancora tracce di pittura.

ALLA SCOPERTA DELL'ETNA

Lava e fumo, a 3000 metri di altezza

Conoscere l'Etna, il vulcano maestoso ed imponente che s'innalza nella regione orientale della Sicilia, costituisce un'esperienza irripetibile, che dovrebbe vivere chiunque programmi un viaggio sull'isola. Dichiarato Patrimonio dell'Umanità, domina la regione dall'alto dei suoi 3.322 metri.

Gli abitanti di Catania, a 20 chilometri di distanza, lo conoscono molto bene, ma affermano di non temerlo. La città è infatti stata in grado di risorgere dalle proprie ceneri ben sette volte, tante quante quelle in occasione delle quali è stata rasa al suolo dalle eruzioni di questo potente vulcano, il più importante tra quelli attivi d'Europa.

Il punto di partenza di questa esperienza è il Rifugio Sapienza del Club Alpino Italiano, dove si trova la stazione della funivia che ascende fino a 2.500 metri di altezza, raggiungendo le zone dei crateri. A partire da questo punto, bisognerà proseguire accompagnati da una guida ufficiale, a piedi o in fuoristrada, per arrivare alla Torre del Filosofo, situata a circa 3000 metri di altezza.  È proprio qui dove potrai ammirare il cratere del vulcano, imponente, con il fumo rosso che si eleva verso il cielo tra gli zampilli della lava incandescente. Una sensazione sublime.

Informazioni utili

Da Taormina, il modo più semplice e comodo per raggiungere le falde dell'Etna è la strada che va da Zafferana Etnea al rifugio Sapienza, sul lato meridionale del vulcano.

Città di partenza - Palermo. La Sicilia ti aspetta

L'aereo decolla alla volta di Palermo, capitale della Sicilia e città più importante dell'isola. Ti aspetta una settimana piena di emozioni durante la quale vivrai la Sicilia a tuo piacere, seguendo il tuo ritmo. Una volta in aeroporto, ritiro dell'auto a noleggio e partenza per l'hotel. Lungo la strada, ti dà già il benvenuto l'azzurro intenso del mare. A palermo, una volta sistemato/a in hotel, potrai cominciare a goderti la città, passeggiando per i vicoli del centro storico o conoscendo le due principali vie di Palermo: Corso Vittorio Emanuele e Via Maqueda.

 

Riepilogo della giornata

Decollo del volo alla volta di Palermo, la capitale della Sicilia, dove ritireremo, al nostro arrivo, l'auto a noleggio. Resto della giornata da dedicare ad esplorare Palermo. Sistemazione in un hotel della città o nei dintorni.

Palermo o dintorni. Scopri la capitale dell'isola

Dopo la prima colazione, ti aspetta la tua seconda giornata nella capitale siciliana, durante la quale potrai scoprire alcuni tesori, quali la Chiesa della Martorana, un esempio eccellente dell'arte normanna, il Convento dei Cappuccini, le catacombe - dove i monaci seppellivano i cittadini più illustri della città - ed il mercato all'aperto della Vucciria. In uno dei vari ristoranti intorno al mercato potrai degustare qualche specialità, primo fra tutte l'ottimo pesce fresco. Nel pomeriggio, spingiti fino a Monreale, poco fuori Palermo, per visitare il Duomo, che cela uno dei mosaici medievali più sorprendenti del mondo, elaborato con  2.200 Kg d'oro che ricoprono quasi 6.000 metri quadrati di superficie. Rimarrai senza fiato davanti a tale spettacolo! Passeggia anche lungo il chiostro del monastero benedettino, composto da oltre 200 colonne abbellite da capitelli romanici del secolo XII. Pernottamento in uno degli hotel della zona di Palermo.

Riepilogo della giornata

Dopo aver fatto colazione, ti consigliamo di visitare il teatro Massimo, la Chiesa della Martorana, il Convento dei Cappuccini, le catacombe ed il mercato della Vucciria. Nel pomeriggio, spingiti fino a Monreale per visitare il Duomo ed il Chiostro. Pernottamento a Palermo o dintorni.

Palermo - Taormina o dintorni. Paesini costieri pieni di fascino

Per cominciare la nostra terza giornata in Sicilia con il piede giusto, niente di meglio che sorseggiare un ottimo cappuccino prima di metterci alla guida della nostra auto. Si parte per Taormina. Consigliamo una sosta a Cefalù, un delizioso paese di pescatori che vanta lunghe spiagge di sabbia dorata che si estendono fino alle baie di Aranciotto e di Settefrati, sulla quale s'innalzano sette faraglioni. Possiede altresì un bellissimo centro storico con una cattedrale che vale la pena visitare. Un'altra sosta piacevole è a Tindari; qui potrai ammirare le vestigia della antica città greca di Tyndaris dove, dall'alto della collina sulla quale si estende, potrai godere una vista spettacolare sulla costa. Da non perdere nemmeno il Santuario della Madonna Nera, uno dei luoghi di culto più visitato di tutta l'isola.

Riepilogo della giornata

Prima colazione in hotel. Partenza per Taormina o dintorni. Ti consigliamo una sosta, lungo il cammino, nella città medievale di Cefalù, per visitare il centro storico e la cattedrale, ed a Tindari, per conoscere il santuario della Madonna Nera. Sistemazione in un hotel di Taormina o dei dintorni e pernottamento.

 

 

 

Taormina o dintorni. Nel cuore del vulcano

Comincia la tua giornata con una buona colazione, ti aspetta un'escursione spettacolare sull'Etna, il vulcano attivo più grande d'Europa, di ben 3.342 metri di altezza. Un vulcano che ha segnato e plasmato la storia dell'isola.Potrai raggiungere i 1900 metri, ma, se lo desideri, puoi continuare l'ascesa; i più coraggiosi, infatti, potranno salire fino ai crateri principali, accompagnati da una guida autorizzata, a bordo di veicoli 4x4 e pagando una cuota al momento.

Prosegui quindi per Taormina, una splendida terrazza naturale che sorge a 200 metri di altezza, famosa per il Teatro Antico, un gioiello storico. Inoltre, a soli 5 chilometri da Taormina, puoi visitare la bella cittadina medievale di Castelmola, sovrastata dal castello che poggia su uno sperone di roccia a 530 metri di altezza a guisa di terrazza naturale. Infine, se quello che desideri è rilassarti e rinfrescarti, l'opzione migliore è un bel bagno sulla spiaggia di Giardini Naxos. Pernottamento a  Taormina o nei dintorni.

Riepilogo della giornata

Dedica la tua quarta giornata all'escursione sull'Etna, il vulcano più grande attivo d'Europa. Nel pomeriggio, partenza per Taormina, dove ti consigliamo di  visitare il Teatro Greco, Castelmola ed Giardini Naxos. Rientro in hotel (a Taormina o dintorni) e pernottamento.

Taormina o dintorni. Siracusa, l'eredità greco-romana

Trascorri la tua quinta giornata siciliana a Siracusa, città che vanta uno dei patrimoni archeologici più ricchi di tutta l'isola, inclusa la penisola di Ortigia, da dove procedevano i corinzi, fondatori della città. Meritano una visita il parco archeologico di Neapolis, con l'anfiteatro romano, il teatro greco, le Latomie o cave di pietra, tra le quali l'Orecchio di Dionisio, la Grotta dei Cordari, o quella dei Cappuccini, dove, sotto i greci, gli schiavi estraevano blocchi di pietra calcarea per la costruzione di edifici e muraglie. Siracusa, le cui strade sono testimoni silenziosi di passi illustri come quelli di Platone, Archimede od Eschilo, è sempre stata considerata da molti la città più bella di tutto il mondo antico. Pernottamento a Taormina o nei dintorni.

Riepilogo della giornata

Dopo una buona colazione, la nostra proposta per questa giornata è quella di visitare Siracusa, che vanta numerose attrazuioni quali il Teatro Grecoo, l'Anfiteatro Romano, le Latomie, l'Orecchio di Dionisio, un interessante centro storico (Ortigia) con il tempio di Minerva e la Fonte di Aretusa. Rientro in hotel (a Taormina o dintorni) e pernottamento.

Giorno 6: Taormina - Agrigento o dintorni. La Valle dei Templi

Lungo la strada verso Agrigento, non perderti la bellissima Piazza Armerina, dove ti consigliamo di visitare la Villa Romana del Casale, famosa per possedere bellissimi mosaici romani perfettamente conservati. Arriverai quindi ad Agrigento, città che occupa il luogo dove s'innalzava la città di Akragas, una delle colonie più importanti dell'Antica Grecia. Nelle vicinanze si estende la Valle dei Templi, un complesso archeologico punteggiato di templi in stile dorico, dichiarato Patrimonio dell'Umanità. I cinque templi che dominano la valle sono: il tempio della Concordia, quello di Era (Giunone), quello di Eracle (Ercole), dei Dioscuri ed il tempio di Zeus (Giove) Olimpio. Pernottamento presso un hotel della storica Agrigento o nei dintorni.

Riepilogo della giornata

Dopo aver fatto colazione, ti consigliamo di metterti in cammini per Agrigento, senza però dimenticare una sosta a Piazza Armerina, famosa per i bei mosaici che rappresentano scene di caccia e momenti della vita quotidiana dell'aristocrazia. All'arrivo, visita della valle dei Templi. Arrivo in hotel (ad Agrigento o dintorni) e pernottamento.

Giorno 7: Agrigento - Erice o dintorni. Selinunte e Segesta, gioielli archeologici

Continuiamo il viaggio alla scoperta della storia millenaria dell'isola, attraverso le numerose bellezze dell'archeologia. Tappa obbligata, durante il cammino per Erice, è Selinunte, un impressionante sito archeologico che comprende cinque templi intorno all'acropoli. prosegui quindi per Segesta, famosa per lo splendido tempio dorico del secolo V a.C. Finalmente arriverai ad Erice, una bellissima località dalla struttura normanna, con le case di stile arabo abbelllite da un patio interno e le strade antiche acciottolate e ripide. Dall'alto della città, nelle belle giornate terse, la vista spazia fiono alla Tunisia. per rilassarsi dopo il viaggio, ti consigliamo Capo San Vito, una località costiera dalle magnifiche spiagge, dove le case basse, le palme e l'influenza gastronomica ricordano il Marocco. È l'iultima notte in Sicilia e la trascorrerai proprio ad Erice.

Riepilogo della giornata

Prima colazione in hotel e pronti per partire alla volta di Erice, una cittadina medievale ricca di fascino che sorge ad un'altezza di 750 metri. Sarà un'ottima idea, durante il viaggio, fermarsi per conoscere le zone archeologiche di Selinunte e Segesta. Pernottamento in un hotel di Erice o dei dintorni.

Erice o dintorni - Città di partenza. Un viaggio indimenticabile

Dopo una settimana in viaggio attraverso la Sicilia, siamo sicuri che tornerai a casa con un fantastico ricordo di questa terra. È giunto il momento di congedarti dai siti archeologici, dai monumenti, dalle spiagge chilometriche, dalla storia classica e dalla deliziosa gastronomia locale. Ora devi proprio metterti in strada per raggiungere l'aeroporto e restituire l'auto a noleggio, per imbarcarti sul volo di rientro. Buon volo!

Riepilogo della giornata

Ultima colazione in terre siciliane... Partenza per l'aeroporto di Palermo e consegna dell'auto a noleggio. Imbarco sul volo di rientro per la città di partenza. Ci auguriamo che ti sia piaciuto il viaggio!

Hotel

Seleziona una categoria

Guida della
Sicilia

La Sicilia è l'isola più grande del Mediterraneo, la regione più vasta d'Italia, ubicata al sud della Penisola, con un'estensione di 25.711 km e con 5 milioni di abitanti. È considerata uno dei tesori più pregiati del Mar Mediterraneo e vanta il numero maggiore di luoghi per chilometro quadrato dichiarati dall'Unesco Patrimonio dell'Umanità. L'isola ha visto il susseguirsi di culture differenti e numerosi popoli (greci, romani, bizantini, arabi, normanni, borbonici, angioini, aragonesi ed italiani) che hanno lasciando un'impronta indelebile nel corso dei secoli.

La Sicilia vanta alcuni dei templi ed anfiteatri greci meglio conservati del mondo, cattedrali normanne spettacolari e numerosi edifici barocchi.

La capitale, Palermo, è popolata da circa 700.000 abitanti e conserva con orgoglio uno degli antichi tesori dell'impero normanno, il Palazzo Normanno. Catania, -la seconda città per importanza- è considerata la gioia del Barocco.

Mercati all'aperto
Informazione utile

Se desideri conoscere l'ambiente degli antichi quartieri delle città siciliane, ti consigliamo di visitare i mercati all'aperto.

A Palermo, nel mercato Vucciria, rimarrai colpito/a davanti ai pescatori intenti ad installare i propri posti di vendita: in Via Argenteria fermati un momento davanti al posto di Antonino Giannusa, dove ti aspetta, esposta un'impressionante varietà di conserve ed un pesto eccezionale.  

A Catania ogni mattina comincia con l'allegro mercato del pesce di Piazza Duomo. La domenica, Piazza Carlo Alberto viene gremita dai banchi carichi di mercanzia di seconda mano e pezzi di artigianato siciliano nel mercato dell'antiquariato. Inoltre, nei pressi di Porta Uzeda si svolge ogni giorno un mercato dell'antiquariato, dove i venditori di mobili ed oggetti di seconda mano offrono pezzi dai prezzi che oscillano da qualche centinaia di euro fino a qualche migliaia.

Informazioni utili

Preparando il viaggio
Documentazione necessaria

Non dimenticate il documento nazionale d'identità e la patente di guida, nel caso affittiate un'auto!

Vaccinazioni e salute

Ricordatevi di portare con voi la tessera sanitaria e, nel caso ne siate in possesso, la polizza sanitaria privata, in modo da poter usufruire di eventuali servizi medici e sanitari.
 

Clima

La Sicilia gode di un clima mediterraneo, con inverni miti ed estati calde. La primavera e l'autunno sono le stagioni migliori per visitare l'isola.

Acquisti

Nei mercati, come in quello di Palermo, si possono acquistare spezie tipiche, testimoni della presenza orientale nell'isola, ma altresì, come "souvenir", i prodotti tipici della gastronomia locale, come bresaola, parmigiano o salsa per preparare un'ottima pasta al pesto siciliana.

La ceramica è il prodotto artigianale tipico più apprezzato: l'azzurro chiaro, il giallo e il verde predominano in quelle di Caltagirone, decorate riccamente con volute, fiori e motivi geometri. Esiste altresì una grande varietà di piastrelle: quelle di maiolica, di vari colori, e decorate con motivi del secolo XIX, possono essere perfettamente usate come oggetto decorativo.

Nella destinazione
Valuta

Euro.

Carte di credito

Accettate quelle più comuni (Visa, American Express, ecc.).

Corrente elettrica

La corrente elettrica è di 220 volt a 50 Hz. Le prese sono di tipo europeo (con spine rotonde).

Lingua

Italiano e siciliano.

Cambio di valuta

Nessuna restrizione.

Dogane

Inesistenti, trattandosi di territorio italiano.

Logitravel.com

Più di 2 milioni di passeggeri si sono affidati anoi nel 2016. I motivi?

  • Ampia gamma di prodotti
  • Navigazione rapida, semplice e piacevole
  • Conferma on-line della tua prenotazione
  • Sconti considerevoli per Vendita Anticipata
  • Le migliori Occasioni dell'Ultimo Minuto
  • Il miglior servizio di attenzione al cliente