Logitravel

Guide Turistiche di Tunisia

Tunisia

Paradiso in Africa

Tunisia

Un Paese dalla straordinaria tradizione e dalla magnifica cultura

Un Paese dalla straordinaria tradizione e dalla magnifica cultura

La Repubblica Tunisina, conosciuta anche come Tunisia, si trova nella parte più settentrionale dell'Africa, in una zona di terra caratterizzata da un clima arido nelle sue aree più meridionali e temperato in quelle più a Nord. Il suo fuso orario è GMT +1. Quasi il 40% del territorio tunisino è occupato dal deserto del Sahara, mentre alle città, alle foreste e alle spiagge resta il rimanente 60%.

Anche se le condizioni atmosferiche non sono piacevoli su circa la metà di questo territorio, l'industria del turismo in questo stato africano è diventata uno dei pilastri della sua economia, i cui ricavi sono comparabili a quelli generati dal settore agricolo e minerario.

Fino agli anni Sessanta la Tunisia era una colonia francese e ancora oggi mantiene buoni rapporti diplomatici con questo Paese. Come conseguenza di quest'apertura di mercati e di collaborazioni la Tunisia appare come uno stato in cui per i turisti è possibile godere di tutti i servizi migliori. I maggiori centri turistici sono stati nel corso degli anni riqualificati, così come le principali città della Tunisia che si sono attivate con gli impianti per i turisti. Ecco che città come Korbous e Hamman e la maggior parte delle sue città costiere (dove attualmente si praticano molte discipline sportive come windsurf, immersioni, golf, tennis, trekking, nuoto, kayak, ecc ) hanno cominciato a essere promosse in diverse fiere internazionali, al fine di attirare sempre più visitatori. La domanda è cresciuta a poco a poco e nuovi conglomerati di hotel ha iniziato a investire in questa zona.

Il turismo è una delle principali attività: questo non è dovuto solo alle strutture disponibili per i turisti provenienti da tutta Europa, ma anche grazie agli innumerevoli siti archeologici di grande valore presenti in questo territorio, come l'antica città musulmana di Kairouan e l'anfiteatro romano di El Jem. Questo non toglie, comunque, che sono le spiagge l'attrazione principale di tutta la Tunisia.

A sud di questa nazione il caldo è molto intenso, nel nord-est, invece, dove si trovano le principali località turistiche, sebbene le estati siano molto calde non manca la brezza mattutina a rinfrescare l'aria. L'inverno è invece umido e piovoso, ma senza temperature estremamente basse. I migliori mesi per visitare queste zone sono quelli di luglio e agosto, quando l'estate è al suo apice. Interessante è anche una visita alla capitale della Tunisia, Tunisi, a settembre, quando si svolge il Ramadan: è questo infatti il mese di culto per eccellenza. Nonostante i diversi problemi climatici, il turismo è molto attivo anche nel sud, dove si svolgono moltissime escursioni nel deserto e nelle aree montane. Queste attività non solo sono legate al desiderio dei più avventurosi di addentrarsi all'interno di un paesaggio avverso, ma anche alla necessità di indagare un po' più a fondo nella storia di questo posto. In molti infatti si recando a visitare il più grande deserto del mondo per esplorare le rovine romane che sorgono in questo luogo.

Un'altra caratteristica che rende la Tunisia una meta ideale per trascorrere una piacevole vacanza, sono le sue coste accessibili. Si dice che qui si possano trovare le stesse attrazioni di alcune importanti località costiere della Spagna (il paese considerato come la seconda potenza turistica del mondo), come Benidorm, Marbella, ecc, con il vantaggio che la maggior parte degli alloggi (hotel, appartamenti , case, ecc) sono più economici. Lo stesso vale per la maggior parte delle linee aree commerciali e alcune agenzie di viaggio: mentre le prime offrono voli economici, le seconde organizzano offerte e pacchetti viaggio a prezzi decisamente accessibili.

Il viaggiatore che sta per arrivare in Tunisia deve sapere che raggiungere questa nazione è decisamente semplice, tuttavia è importante notare che le regole negli aeroporti di questa nazione sono un po' diverse rispetto a quelle applicate in Occidente: le valigie devono avere dimensioni ridotte (sia il bagaglio a mano che quello imbarcato) e i viaggiatori devono conservare gli scontrini che ricevono ogni qual volta che cambiano i soldi. Questi biglietti hanno la validità di documenti e sono necessari al momento in cui si lascerà il paese.

Italiano, spagnolo e francese sono lingue comunemente parlate in città e negli uffici importanti per il turista (come le banche). Tutto questo rende questa nazione del Nord Africa una meta ideale per trascorrere le vostre prossime vacanze. Non solo è una zona attraente e sicura, ma è semplice raggiungere le sue città principali, i prezzi degli hotel sono convenienti e le offerte di viaggio sempre più vantaggiose.

Le belle spiagge e i meravigliosi monumenti

Le belle spiagge e i meravigliosi monumenti

Contrariamente a quanto possono pensare in molti la Tunisia non è solo spiaggia e sole, nasconde moltissime meraviglie nelle sue città e nei villaggi tradizionali. Tuttavia, data l'importanza delle principali spiagge costiere tunisine per l'industria turistica, è opportuno menzionarle per prima.

 

  • La spiaggia di Mahdia

 

Mahdia è una città di mare tradizionale, con delle bellissime spiagge che hanno fatto sì che la città diventasse una delle principali località turistiche d'estate, mentre d'inverno torna nella sua tranquillità originaria. La maggior parte dei resort sono situati lungo la costa di Mahdia, cosicché il centro città rimane tranquillo e pacifico.     
  • Le spiagge di Hammamet
Le spiagge di Hammamet sono le più popolari di tutta la Tunisia, si trovano a 60 minuti dalla capitale. Le spiagge di questa zona sono note per la sua pulizia e per le sue strutture all'avanguardia, nonché per i molti alloggi (a tutti i prezzi e livelli) che si trovano in questa città. La sabbia è bianca e la temperatura calda dell'acqua sono due dei motivi per cui i turisti amano questa zona. Qui, inoltre, i turisti sono soliti praticare le immersioni.
  • Le spiagge di Monastir 
Monastir è una delle città più rinomate della Tunisia e vanta una vasta gamma di hotel e un aeroporto internazionale che riceve centinaia di voli ogni giorno. Le sue spiagge sono la sua principale attrazione.
  • Le spiagge di Sfax 
Sfax è una delle città più popolate in Tunisia. A differenza del caos che domina il centro città, la sua costa è pulita e attrattiva. Inoltre, vicino alla spiaggia, si trovano centri commerciali moderni e una lunga varietà di hotel.
  • Le spiagge di Tunisi 
La capitale della Tunisia non si distingue solo come una delle città più moderne e con una grande varietà di hotel, ma anche per le sue belle spiagge. La città è raggiungibile grazie a un aeroporto internazionale che si trova a pochi chilometri dal centro. Tra le spiagge più consigliate si trovano La Goulette e Pedruchillo, quest'ultima è considerata un vero e proprio centro ecologico, per via della vegetazione fitta che la circonda.
  • Le spiagge di Melloula
La città di Melloula si trova al confine con l'Algeria: nella sua giurisdizione si trova la spiaggia di Serrat, che con i suoi 7 miglia di lunghezza rappresenta una delle più grandi spiagge di tutta la costa tunisina. Melloula è anche famosa per le sue spiagge variegate, alcune di sabbia fine bianca e altre rocciose. Oltre a Serrat molto belle sono le spiagge Jebara e Berkoukech. 
  • Le spiagge di Djerba 
L'isola di Djerba, a est della Tunisia, è considerata la località turistica per eccellenza di questa nazione, per via dei molti lidi che si sviluppano lungo la costa. Centri commerciali, belle case e spiagge dove fare immersione sono i tratti caratteristici di questa zona. Consigliate le spiagge Sidi Mahrez e Seguía.

Da non dimenticare i monumenti archeologici:

  • Il Colosseo romano di El Jem 
Questo anfiteatro romano è situato nel centro della città di El Jem, che a sua volta, si trova a sud della capitale, a circa tre ore di strada. Costruito durante l'occupazione romana, questo edificio era utilizzato per gare di gladiatori e le lotte tra persone e animali. Il Colosseo di El Jem si distingue per le grandi dimensioni: con i suoi 150 metri di larghezza e 120 metri di altezza, poteva ospitare più di 40 mila persone. Ancora oggi uno stadio sportivo di simili dimensioni è ammirevole. Inoltre, il Colosseo è famoso per la sua antichità: è stato costruito circa 1700 anni fa.
  • L'antica città romana di Sbeitla 
Dopo le rovine di Cartagine e El Jem Colosseo, le rovine della antica città di Sbeitla sono considerate l'eredità romana più importante in Tunisia. Alcuni dei suoi templi, costruiti secoli fa, sono rimasti intatti nonostante il passare degli anni. E' molto semplice raggiungere questo complesso archeologico, dal momento che si trova lungo la strada per raggiungere l'oasi di Tozeur.
  • Le rovine della città di Cartagine 
Le rovine della antica città di Cartagine sono un altro dei siti archeologici da visitare. Sebbene la maggior parte degli edifici, che facevano parte di questo complesso, siano stati gravemente danneggiati dal tempo, migliaia di turisti ogni anno si accingono a visitare quello che resta della grande città di Cartagine. Inoltre, nei pressi delle rovine si trova la città costiera di Sidi Bou Said, dove si possono trovare case molto semplici e alcuni hotel di categoria accettabile e dalle cui terrazze è possibile vedere una delle migliori viste panoramiche sul Mediterraneo.

Ma non finisce qui, ecco altre importanti attrazioni tunisine:

  • La città santa di Kairouan 
Si trova a 57 km da Sousee, uno dei più grandi porti in Tunisia, dal quale è collegato con una navetta shuttle. Kairouan è stata dichiarata, vent'anni fa, patrimonio dell'umanità dall'Unesco. Se c'è una meta che i turisti non possono assolutamente perdersi. Fondata dagli arabi nel VII secolo e della stessa importanza, per il popolo islamico, della Mecca e Gerusalemme per via delle sue strade e dei suoi vicoli tradizionali e per le molte moschee che si trovano in questa zona. La Grande Moschea, costruita quando è stata fondata Kairouan è una delle più importanti di tutta la nazione. I turisti la possono visitare ogni giorno, dalle 8 alle 14.
  • Il labirinto di Tamezret 
Tamezret è una delle città più tradizionali in Tunisia e si trova a 12 km dal famoso villaggio di Matmata. Il viaggio in autobus dura 30 minuti. Si tratta di una delle poche città che si trovano in prossimità dell'arido deserto del Sahara che vale la pena visitare, per via delle sue stradine e delle sue piazze. E' inoltre uno degli ultimi posti rimanenti in tutto il nord Africa dove la gente parla ancora l'antica lingua dei berberi.
  • Douz e la porta del Sahara 
Douz è una città ai margini del deserto del Sahara e contrariamente a quanto molti possono immaginare, è una delle località più popolari in Tunisia. Il fascino di Douz sta nell'enorme cancello bianco situato in una delle sue strade principali, che separa il centro cittadino dall'arido deserto. Ospita inoltre anche una delle più grandi oasi del sud della Tunisia.
  • Matmata, la più trascurata e più famosa città nel sud della Tunisia 
Matmata è una città tradizionale, a sud della capitale e, nonostante la sua popolazione abbia deciso 15 anni fa di emigrare verso altre aree della nazione con un clima più favorevole, rappresenta una grande enclave turistica, che attira circa un centinaio di visitatori all'anno, attirati dalla fama che il posto ha acquisito dopo essere stato il set cinematografico di un episodio di Star Wars. Si dice che questo villaggio sia stato scelto per via della sua architettura povera e per il fatto che è stato abbandonato dai suoi abitanti, caratteristiche simili a quelle che il cineasta doveva rappresentare. Molte delle persone che un tempo sono "scappate" da Matmata sono poi ritornate, per approfittare dell'ondata di turisti che ha assalito la zona.
  • El Haddej
El Haddej è un paese vicino a Matmata, ma contrariamente a questo raggiungerlo è un po' più complicato perché non ci sono strade. Per arrivarci è necessario avere un'automobile particolare oppure andare a piedi, seguendo un percorso di circa un'ora e mezza. Il fascino di questa località è legato al fatto che rappresenta una delle ultime città troglodite della Tunisia, è possibile trovare case o passaggi all'interno di grotte o sottoterra. A prima vista, El Haddej, sembra essere disabitata proprio perché la maggior parte dei suoi abitanti ha la propria casa sotto terra, in modo da essere protetto dalle alte temperature.
  • Chott El Djerid
Chott El Djerid è un famoso lago salato situato nel deserto del Sahara. Questo sito interessante si trova vicino alla strada che porta al villaggio di Kebili. La zona non è molto affollata d'estate, per via del sole caldo e delle alte temperature che scoraggiano i viaggiatori. La maggior parte delle compagnie di autobus che offrono visite guidate cancellano le corse durante i mesi di luglio e agosto, mantenendo attivo solo le visite notturne. Ecco perché il periodo migliore per vedere questo bellissimo luogo è l'inverno
  • Tozeur, la più grande oasi della Tunisia
Tozeur è circondato da entrambi i lati da due enormi laghi salati, di cui uno è Chott El Djerid, sopracitato. Intorno a questa oasi si trovano moltissime località aperte durante i mesi estivi. Tuttavia, questo non significa che non vale la pena visitare Tozeur durante l'inverno, soprattutto nel mese di novembre, quando è possibile ammirare il luogo immerso in un incredibile silenzio, ben lontano dall'affollamento tipico dell'estate.
  • Nefta, l'oasi più bella della Tunisia
Se quella di Tozeur è la più grande, l'oasi di Nefta è la più bella del paese, l'ideale per chi ama la pace e preferisce i piccoli villaggi alle grandi città turistiche. Quest'oasi si trova nei pressi del lago salato di Chott el Djerid, da dove è possibile vedere l'orizzonte come un mare bianco e infinito.
  • I mercati della città di Sfax
La città di Sfax è una delle più popolate della Tunisia e i mercati qui abbondano. Sebbene le sue vie siano caotiche e incasinate è il posto che sta emergendo come il migliore per fare acquisti, battendo anche la capitale Tunisi. Sebbene sia una città poco turistica, dove c'è poco o niente da visitare, è molto frequentata dai viaggiatori per lo shopping: qui è possibile comprare molte cose (specie elettrodomestici) a basso costo.
  • Il parco nazionale Montazah  
Il parco nazionale Montazah è costituito da 140 ettari di aree verdi, all'interno delle quali è possibile trovare uno zoo e un'area riservata ai campeggi. Si trova a pochi chilometri da Cartagine ed è il luogo ideale per gli amanti della natura.
  • Museo del Bardo 
Il Museo del Bardo è situato a 4 km dalla capitale, ed è conosciuto perché conserva la più grande collezione di piastrelle romane, alcune delle quali risalenti al III secolo d. C. Da non perdere per gli amanti dell'arte romana.
  • Il campo da golf di Kantoui 
Il campo da golf di Kantoui si trova vicino al resort che porta lo stesso nome. Questo centro ricreativo ha una superficie superiore a 100 ettari e dispone di 36 buche. Gli amanti di questo sport non possono perdersi quest'occasione e devono assolutamente ammirare questo campo da cui è possibile godere di una bella vista sul mare. E' aperto tutti i giorni dell'anno.
  • Carthageland 
Carthageland è un parco tematico situato nella città di Hammamet, non lontano dalla spiaggia. Questo centro ricreativo è aperto tutti i giorni durante i mesi estivi ed è ideale per gite in famiglia. E' stato costruito nel 2003, diventando il primo parco a tema in Africa.
  • Parco Zoologico Friguia
Il Parco Zoologico Friguia è un luogo che nessun viaggiatore in Tunisia può perdersi: si trova vicino al centro termale di Port Kantoui e ha una superficie di 36 ettari, all'interno del quale si trovano una serie di animali nativi nel deserto africano. Il governo francese contribuisce economicamente nella gestione del parco. E' aperto tutti i giorni dell'anno dalle 9 alle 16.
  • Il Centro Internazionale di Cultura
Questo centro culturale si trova nella città di Hammamet. E' famoso per le sue moderne infrastrutture e per i suoi splendidi giardini. Qui si tiene ogni anno il Festival di musica araba.
  • La Sinagoga La Grhiba
La sinagoga La Ghriba è il più antico edificio religioso situato nel nord dell'Africa e risale al 586 a. C. Questo centro religioso si trova a Djerba e può essere visitato di mattina, ogni giorno della settimana.
  • La Casa-museo Dar el Annabi

    La casa museo Dar el-Annabi ospita una delle gallerie d'arte più famose in Tunisia. Si trova nel cuore di Sidi Bou Said e per visitarla bastano meno di 30 minuti (il biglietto di ingresso non costa più di due euro).

La famosa cucina tunisina

La famosa cucina tunisina

La Tunisia, un paese situato sulle rive del Mar Mediterraneo, è nota anche per la sua cucina. Tuttavia, gli ingredienti utilizzati per le ricette più tipiche di questa zona sono molto diversi rispetto al cibo di altre cucine mediterranee, come quella spagnola o quella italiana. Qui, per esempio, dominano i piatti preparati con carne di agnello, molto più conosciuti rispetto ai piatti di pesce.

Per quanto riguarda le bevande, i turisti devono sapere che la Tunisia non sono vietate le bevande alcoliche, anzi, i vini di denominazione protetta prodotti in loco sono altamente consigliati. Tè con i pinoli e birra tradizionale (chiamata Celtia) sono altre due opzioni tipiche per quanto riguarda le bibite.

Se il viaggiatore è alla ricerca di nuovi sapori, o vuole seguire una sorta di turismo gastronomico, dovrebbe sapere che, contrariamente a quanto molti potrebbero pensare, i negozi di alimentari più raccomandati non sono quelli di lusso né tanto meno quelli che si trovano nelle aree più moderne della nazione.

I migliori ristoranti si trovano nelle città più tradizionali, solo lì i turisti potranno gustare i deliziosi piatti della cucina di questo posto, come quelli a base di manzo e cammello, o il famoso couscous, che consiste in una combinazione di grani di semola, verdure e piccoli pezzetti di carne. Questa è sicuramente la scusa perfetta per lasciare la monotonia delle spiagge e conoscere un po' meglio le città più interne.

Nelle zone costiere, invece, è possibile trovare una vasta gamma di ristoranti, in grado di offrire non solo piatti tipici tunisini, ma anche i migliori piatti della tradizione mediterranea e di quella internazionale, per soddisfare le esigenze e i gusti dei molti turisti in vacanza in questo Paese. Molto diffusa è inoltre la pasta, presente in molti piatti tipici del luogo, influenzata dalla vicina Italia.

Ecco una lista dei ristoranti più popolari della Tunisia:

 

  • Dar El Jeld

 

Dar El Jeld serve piatti tradizionali e internazionali. Si trova nella Medina, nel cuore della capitale. Questo ristorante è ospitato in un palazzo di oltre 200 anni, che gli conferisce un aspetto tradizionale ed elegante. Gli ospiti possono cenare godendo di buona musica dal vivo. Il piatto più richiesto è il tajine, che non è altro che una torta salata preparata con verdure e carne bovina. Si consiglia il tè con i pinoli e una Samsa (sfoglia ripiena di farina di mandorle) come dessert.
  • Shaka
Shaka propone una cucina tradizionale e internazionale: è famoso per servire, tra i dessert, il gelato elaborandolo come se fosse frutta tropicale. Si trova vicino alla località nota come Port El Kantaoui. Si tratta di uno dei ristoranti più noti della Tunisia, è in stile americano e può essere definito come un "ristorante a tema", perché è decorato con motivi africani provenienti da diverse parti del mondo, a cui si aggiungono spettacoli dal vivo, con ballerini in costumi Zulu e musicisti. Tra gli antipasti si consiglia l'insalata tunisina, preparata con cipolle bianche, peperoni e pomodori, servita accompagnata da una salsa acida. Come piatto principale il più tipico è il mirmiz, un arrosto piccante a base di manzo e agnello; tra i dessert si consiglia la coppa di gelato alla mela e pera. Le bevande, in questo posto, sono gratis.
  • Les Emiri
Questo ristorante è situato vicino al centro termale di Kantoui ed è specializzato nella cucina tradizionale. Oltre a ristoranti si usa anche come centro per spettacoli e musica dal vivo. I piatti più consigliati sono gli arrosti (chakchouka e mirmiz) e il dessert chiamato makcroud.
  • Le Golfe 
Le Golfe è senza dubbio il miglior posto per gustare i piatti preparati con frutti di mare. Questo ristorante si trova nella città di Gammath, in via Arbi Zarrouk. Tra i piatti da preparare c'è l'insalata harissa, il piatto "complet Poisson" fatto con pesce e uova fritte. Il tè alla menta è l'opzione preferibile tra le bibite.
  • Les Ombrelle 
Il meglio della cucina francese si può trovare nel ristorante Les Ombrelle, situato nel villaggio Les Côtes de Carthage.  
  • Lucullo
Questo ristorante è specializzato in cucina italiana e si trova nel villaggio di Les Côtes de Carthage.
  • Le Lagon 
Questo ristorante è specializzato in prodotti alimentari ebraici e si trova in Raoued Plage.
  • Le Mediterranee
Questo ristorante internazionale che serve alcuni tra le ricette più famosi di tutto il mondo si trova vicino alla località di Port El Kantaoui.

Le feste e le tradizioni tunisine

Le feste e le tradizioni tunisine

La Tunisia è caratterizzata dalla sua atmosfera festosa, soprattutto nelle città costiere dove si festeggia più liberamente rispetto alle città dell'entroterra. Ecco un elenco dei principali festival e degli eventi culturali:

  • Capodanno 
In ogni destinazione turistica della Tunisia si celebra con stile il nuovo anno. Voli low cost e pacchetti vacanza sono molto vantaggiosi in questo periodo.
  • Festa dell'indipendenza della Tunisia 
Da circa 60 anni si celebra, nel giorno del 20 marzo, la festa dell'indipendenza della Tunisia. Visitare la capitale di questo stato è molto interessante in occasione di questa festività dato che a Tunisi si trovano molti mercati all'aperto che vendono al turista souvenir e prodotti tipici locali. Una festa simile si celebra anche il 25 luglio, in occasione della Festa della Repubblica.
  • La Festa delle Arance
La Festa delle Arance si svolge nella città di Nabeul, tra i mesi di aprile e maggio e coincide con il Festival dei Fiori, molto sentito da tutti gli abitanti del Maghreb. Durante la festa delle Arance si commemora la fine della stagione di raccolta di questo frutto.
  • Giorno di evacuazione di Bizerte
Questa è una festa nazionale che si celebra ogni 15 di ottobre. Si ricorda il giorno del ritiro militare della Francia.
  • Il mese del Ramadan
Il mese del Ramadan non ha una data fissa d'inizio, dato che è regolato dalle fasi lunari. Di solito si tiene durante il mese di settembre. Questa festa non è turistica, tuttavia è molto caratteristico visitare la Tunisia alla fine del mese del Ramadam, quando le città si rianimano. Il mese del digiuno e del divieto di bevande alcoliche è il momento ideale per chi ama visitare il paese in tutta tranquillità.
  • Il Festival di Cartagine
Il Festival di Cartagine è una delle celebrazioni più moderne e più conosciute in tutta la Tunisia e si celebra in agosto. Questo evento culturale è completo e coinvolge diversi settori, come musica, teatro e cinema.
  • Jazz a Cartagine
Jazz a Cartagine, meglio conosciuta come Jazz à Carthage, è una kermesse musicale che si tiene ad aprile. E' un evento relativamente nuovo che però ha acquisito grande notorietà. All'evento partecipano artisti celebri di questo genere, come Gino Paoli.
  • Il festival delle spugne
Il festival delle spugne si svolge a Zarzis, a partire da fine luglio fino al 7 agosto. In queste due settimane nella città sopramenzionata si celebra l'inizio della stagione di caccia di polipi e spugne.
  • Il Festival del Corallo
Al contrario delle attività che gli abitanti locali sono soliti realizzare durante il Festival delle Spugne, questa celebrazione non ha niente a che vedere con la pesca dei molluschi. Si tratta di un evento culturale volto a premiare la miglior fotografia fatta sott'acqua. Si svolge nella città di Tabarka.
  • Il Festival delle Oasi 
Questo festival si celebra a Tozeur durante gli ultimi giorni di dicembre: sono molti i turisti che, in questi giorni, aspettano impazienti i numerosi eventi musicali e gli spettacoli teatrali che si svolgono in strada.
  • Altre feste ed eventi:
    • Guitar Festival: si tratta di un evento musicale, che si svolge nella capitale durante i primi giorni del mese di marzo.
    • Gran Prix di Vela: è un evento sportivo che si tiene a Chott el Djerid nel corso del mese di maggio.
    • Il festival di Ulisse: si tratta di un evento che premia il miglior film internazionale e si svolge a Isola di Djerba nel mese di luglio. 
    • Fine Arts Festival: l'evento culturale si svolge nella città di Mahr, negli ultimi giorni del mese di luglio.

Altre guide turistiche