Ricerca origine...

Caricamento destinazioni in corso...

Prenota il tuo hotel in 3 passi

Caricamento destinazioni in corso...

Pacchetti Volo+Hotel di Speciale Famiglie per LanzaroteSelezione dei pacchetti Volo+Hotel di Speciale Famiglie per Lanzarote

Itinerari di Vacanze con bambini per LanzaroteItinerari combinati di Vacanze con bambini per Lanzarote con trasferimenti, visite e la consulenza dei nostri esperti

Combinati di Vacanze con bambini per LanzaroteViaggio flessibili di Vacanze con bambini visitando 2 o più destinazioni a Lanzarote

crociereLa nostra selezione di crociere

Lanzarote. Offerte viaggi, vacanze, hotel, last minute e occasioni nelle Isole Canarie

Riserva della Biosfera, la bellissima isola di Lanzarote offre spiagge da sogno, enigmatici paesaggi vulcanici, moderni siti turistici e paesaggi vergini di estrema bellezza, utilizzati come scenari di celebri film

Previsioni del tempo mese per mese

GEN

Max20.4

Min13.7

FEB

Max21.2

Min13.9

MAR

Max22.5

Min14.6

APR

Max23

Min15

MAG

Max24.2

Min16.3

GIU

Max25.7

Min18.1

LUG

Max27.8

Min19.9

AGO

Max28.8

Min20.7

SET

Max28.4

Min20.4

OTT

Max26.3

Min18.7

NOV

Max23.9

Min16.8

DIC

Max21.4

Min14.8

  • Non lasciare a casa il costume da bagno nemmeno in inverno! L'acqua delle sue coste gode di un'eccellente temperatura 365 giorni l'anno

  • Se hai in mente di visitare las Peña del Chache, il picco più alto dell'isola, consigliamo scarpe e abbigliamento comodo e qualche vestito un po' più pesante

  • Riserva della Biosfera, le sue calde temperature ti permetteranno di esplorare e scoprire tutti i suoi tredici ambienti naturali protetti

  • Durante la primavera, Lanzarote è ancor più bella e soprattutto verde. Scoprila attraverso il trekking!

Saborea Lanzarote. Un'isola tutta da gustare

Lo sapevi che Lanzarote è una famosa destinazione enogastronomica? L'isola riunisce sulla sua tavola i migliori ingredienti dell'Atlantico, innaffiati con eccellenti vini e malvasie. Con il marchio "Saborea Lanzarote" (Assapora Lanzarote), l'isola offre al visitatore un interessante viaggio attraverso la buona tavola e le più radicate tradizioni. Perché a Lanzarote la gastronomia riassume alla perfezione la sua cultura e storia.

Eccellente materia prima e prodotti di qualità dimostrano come la singolarità di un popolo può essere scoperta ad ogni boccone. A Lanzarote, la gastronomia si vive. Diversi itinerari guidati ti permetteranno di conoscere da vicino i sistemi di coltivazione tradizionali, i metodi artigianali di fabbricazione del prodotto, i bei paesaggi agricoli e tutti i segreti di una cucina nata dal contributo di diversi popoli e culture, come quella spagnola, quella sudamericana e quella aborigena Guancia.

Seguici sulle più belle spiagge dell'isola

Benvenuti a Lanzarote, l'isola conosciuta in tutto il mondo per la sua natura diventata arte e per le sue meravigliose spiagge. Con una temperatura media annua di 19.5ºC, le sue acque tranquille sono ideali per trascorrere una completa giornata di sole e spiaggia con la famiglia, per fare lunghe passeggiate, praticare divertenti sport nautici, salpare in piacevoli escursioni marittime... A Lanzarote, c'è davvero l’imbarazzo della scelta. Vasti litorali dotati di tutti i migliori comfort e servizi si alternano a minuscole e recondite cale vergini, mentre altre coste si affollano di sportivi che da ogni parte del mondo raggiungono uno dei posti più belli del mondo per praticare surf, windsurf e kitesurf... Le spiagge di Lanzarote sono conosciute in tutto il mondo per la loro bellezza e qualità. Tra un ampio ventaglio di litorali, spiccano Las Cucharas (Teguise), Matagorda, los Pocillos, Playa Blanca, Playa Grande (Tías) e Puerto Calero (Yaiza); tutte quante premiate, per la loro bellezza e la qualità delle loro infrastrutture, con il distintivo di Bandiera Blu. Senza allontanarci dalla costa, passeggiamo senza fretta per i pittoreschi moli di pescatori e i porti turistici di Puerto Calero, accanto alla località di Puerto del Carmen, e Marina Rubicón, a Playa Blanca: un programma che non ci delude mai. Da lì potremo imbarcarci in eccitanti escursioni in barca a vela, immersi nel miglior ambiente nautico.

La Magia di César Manrique

A Lanzarote, l'ombra di César Manrique (1919-1992) nacque ad Arrecife e si allungò decisamente molto più in là. La sua opera, conosciuta dentro e fuori l'isola, gettò le fondamenta di un'architettura in perfetta armonia con la natura. Fu al suo ritorno da New York nel 1966 che quest'internazionale lanzarotino si propose di trasformare la sua terra natale in uno dei posti più ammirati del pianeta. E tutto ciò, senza alterarne l'essenza. "Per me Lanzarote era il posto più bello della Terra... Decisi così di mostrare la bellezza di Lanzarote al mondo", raccontò in un'intervista, e oggi possiamo affermare che ci è riuscito. Sono in molti che pensano che la migliore opera d'arte di questo poliedrico artista sia Lanzarote stessa. È proprio su quest'isola che è riuscito a trasformare la natura in arte. Dotato di un'immaginazione e un impulso creativo inimitabili, è riuscito a capire e a valorizzare come nessuno le sfumature della bellissima natura lanzarotina: paesaggi che sempre lottò per riconoscere, imbellire e proteggere. Potrai ammirare altre opere d'arte di César Manrique in diverse località spagnole a Tenerife, La Gomera, El Hierro, Madrid e Ceuta. Scopri Lanzarote attraverso gli occhi di César Manrique, visitando il Mirador del Río, Los Jameos del Agua, la Cueva de los Verdes, il Giardino dei Cactus, il Museo di Arte Moderna, la Fondazione César Manrique, il Monumento al Contadino e Los Juguetes del Viento.

La Geria, un impattante paesaggio vitivinicolo

Una delle immagini più autentiche di Lanzarote è La Guería, un imponente paesaggio vitivinicolo caratterizzato da forti contrasti. E se Lanzarote è conosciuta come "il vigneto dell'impossibile", una ragione ci sarà. Da secoli, il metodo artigianale con cui si coltiva la vite in questo territorio non smette di stupire il visitatore. Né il clima arido, né la terra ricoperta da ceneri vulcaniche e lapilli, né i venti sahariani sono riusciti a fermare l'ingegno creatore dei lanzarotini che, anche questa volta, sono riusciti a modellare la natura fino a trasformarla in un paesaggio unico. Visitando La Guería scoprirai un luogo sorprendente dominato da crateri artificiali, creati affinché il ceppo della vite potesse affondare le sue radici oltre la spessa cappa di cenere vulcanica che, in certi punti, può arrivare fino ai 2 metri di profondità. Affinché la vite si sviluppi in tutto il suo splendore, è indispensabile scavare grandi coni dentro la cenere, che permettano alle radici di arrivare fino alla terra fertile. Inoltre, per proteggerla dai venti sahariani, si circonda la vite con delle pareti di pietra vulcanica che possono arrivare fino a 70 centimetri di altezza. Il risultato di questo laborioso e artigianale processo: un paesaggio unico al mondo, catalogato come Paesaggio Protetto, e un eccellente vino vulcanico con Denominazione d'Origine propria, che bisogna assolutamente provare se si va a Lanzarote. Gusta i vini dell'isola seguendo la "ruta de las bodegas" (l'itinerario delle cantine) nella zona di La Guería. Un appuntamento da non perdere!

I dromedari di Timanfaya

Nel sudovest di Lanzarote si trova uno dei quattro Parchi Nazionali delle Isole Canarie. È il Parco di Timanfaya, Patrimonio dell'Umanità dell'Unesco, creato per la conservazione dei paesaggi vulcanici che si originarono dopo le violente eruzioni del XVIII secolo, in seguito alle quali la superficie dell'isola aumentò di un terzo. Due secoli e mezzo più tardi, in quel luogo si estendono campi di lava e cenere, incredibili formazioni vulcaniche create dalla lava raffreddandosi, geyser artificiali, Los Hervidores... 25 crateri che si stagliano su un paesaggio apocalittico, totalmente spoglio di vegetazione. Un'immagine quasi infernale, tanto che all'entrata di questo posto si è accolti dalla figura di un diavolo. Non può mancare una visita al ristorante-belvedere "El Diablo", progettato da César Manrique, e al luogo conosciuto come il "chill out dei cammelli", dal quale potrai iniziare una divertente escursione per Timanfaya sulla gobba di un dromedario.

La storia della Signora dei Vulcani

Durante il tuo soggiorno a Lanzarote sentirai certamente parlare della Signora dei Vulcani, l'amata patrona dell'isola. Se visiti il Parco Nazionale di Timanfaya, non puoi perderti l'eremo dedicato alla Virgen de los Dolores, che gli isolani chiamano "de los Volcanes". Raccontano i lanzarotini che durante una delle tremende eruzioni, quando la lava minacciava di seppellire il paese intero, gli abitanti della zona ricorsero all'aiuto divino, e piazzando la statua della Madonna davanti al fiume di lava che si avvicinava, questo arrestò immediatamente la sua inesorabile discesa. Riconoscenti, eressero quest'eremo che oggi è visitato da isolani e stranieri durante i pellegrinaggi che si svolgono il 31 luglio, giorno che coincide con l'estinzione del vulcano e nel quale si celebra la Fiesta del Fuego.

Come riceverò i miei documenti di viaggio?

Quasi tutte le compagnie aeree hanno adottato biglietti elettronici in modo che tutti i documenti siano inviabili via e-mail. Sará sufficiente stampare la conferma di prenotazione e presentala al banco check-in alla partenza. Inoltre tenga presente che alcune compagnie aeree richiedono obbligatoriamente la stampa della carta d'imbarco, e quindi l'effettuazione del check-in online direttamente sul sito internet della compagnia aerea stessa.

Tornare in alto