Percorri da nord a sud i luoghi più emblematici

Percorri insieme a noi la Sicilia da nord a sud alla scoperta dei suoi luoghi più rappresentativi. Il nostro viaggio comincia a Palermo, la bella capitale dell'isola, famosa per l'affascinante fusione di architettura araba, normanna e barocca.

Nella zona occidentale, visiteremo la città di montagna di Erice e le sue deliziose stradine acciottolate che offrono magnifici scorci ed il giacimento archeologico di Selinunte, uno dei più famosi dell'isola, che si estende in una zona costiera suggestiva, a picco sul mare.

Nella zona orientale, ci aspettano l'Etna, un vulcano impressionante dal cratere gigantesco sul quale potremo affacciarci grazie ad una teleferica e che - a detta di molti - quando è attivo è visibile dalla Luna e la bella città di Taormina, con il suo spettacolare teatro greco all'aperto...

Nella regione sud-occidentale conosceremo dei veri e propri gioielli, come le rovine della città romana di Piazza Armerina,che vanta mosaici splendidi e la Valle dei Templi di Agrigento. Non te lo perdere!

Scopri il programma del viaggio

Sicilia

Giorno 1: Città di partenza - Palermo. La Sicilia ci aspetta

Arrivo in aereo a Palermo, la capitale della Sicilia. Trasferimento in hotel e ritrovo con la nostra la guida che ci accompagnerà durante l'itinerario. Cena e pernottamento.

Giorno 2: Erice - Marsala - Selinunte - Agrigento. Trapani, da nord a sud

Prima colazione in hotel. Partenza per Erice e visita della località. Proseguimento per Marsala e sosta in una bottega per una degustazione. Pranzo e visita del parco archeologico di Selinunte. Partenza alla volta di Agrigento. Arrivo in hotel per la cena e pernottamento.

Giorno 3: Agrigento - Piazza Armerina - Zona orientale. Una valle nella montagna

Prima colazione in hotel e visita della Valle dei Templi. Pranzo e proseguimento per Piazza Armerina: visita della Villa Romana chiamata "Del Casale", famosa per i mosaici. Partenza verso la zona orientale. Arrivo in hotel per la cena e pernottamento.

Giorno 4: Etna - Zona di Taormina. Nel cuore del vulcano

Prima colazione in hotel. Escursione all'Etna con ascesa in autobus fino a 1900 metri e possibilità di completare la salita (con supplemento da pagarsi in loco)  a bordo di fuoristrada ed accompagnati da guide  autorizzate alla visita dei crateri principali. Pranzo. Visita di Taormina e del Teatro Greco. Tempo libero. Continuazione per l'hotel per la cena e pernottamento.

Giorno 5: Taormina - Città di partenza. Un viaggio indimenticabile

Prima colazione in hotel e tempo libero fino all'ora indicata per il trasferimento in aeroporto. Rientro in aereo nella città di partenza. Fine dei nostri servizi.

ITINERARIO DEI VINI: MARSALA

Percorri la via del vino nella storica Trapani

I vigneti della Sicilia sono una vera tentazione per gli enologi esperti ed altresì per i neofiti; visitarli rappresenta un modo diverso di conoscere l'isola, una maniera di avvicinarsi alla sua cultura degustando fantastici aperitivi ricchi di arte e cultura attraverso regioni vinicole meravigliose. Salute!

Non perderti la strada del vino Alcamo, tra le province di Trapani e Palermo, che comprende le denominazione di origine di Erice e Marsala, località, quest'ultima, eletta città europea del vino nel 2013. Potrai degustare squisiti bianchi, rosati e rossi, riconosciuti internazionalmente, ammirando, allo stesso tempo, un patrimonio storico, archeologico e naturale senza pari.

Il Marsala è conosciuto in tutto il mondo dal secolo XVIII e la sua espansione si deve ad un commerciante inglese, John Woodhouse. Ti consigliamo di visitare le Botteghe Florio, tra le più prestigiose, dove potrai degustare tutti i tipi differenti di consistenza e corposità di questo mitico nettare pregiato. Marsala Fine, Superiore, Superior Riserva, Vergine Soleras, con cinque anni d'invecchiamento e Soleras Riserva e Stravecchio.

Il consiglio dei nostri esperti

A Marsala si trova la laguna più vasta della Sicilia, lo Stagnone, che si apre nella Riserva Naturale omonima. Rimarrai sicuramente colpito/a dalle sue incredibili saline e dalle quattro isole che plasmano un curioso disegno: Isola Lunga, Santa Maria, La Schola, Mozia. Ammirando il magnifico tramonto sulla laguna, potrai scorgere perfino qui i toni ‘Marsala’ che acquistano le acque.

D'OBBLIGO IN SICILIA

Cammina tra grandi templi e santuari

Agrigento fu fondata nell'anno 581 a.C da coloni della vicina Gela che chiamarono la città Akragas. Un secolo dopo, Agrigento possedeva già una popolazione di 200.000 abitanti e considerata da Pindaro “la città più bella abitata dai mortali”. Più tardi venne saccheggiata dai cartaginesi che la governarono temporaneamente.

Non perderti i templi principali ed i luoghi di culto minori. Ti consigliamo:

  • Il Tempio di Zeus (secolo V a.C). Del tempio si conservano solo poche rovine, ed un telamone che potrai ammirare presso il Museo Arqueológico, dov'è esposto.
  • Il Tempio di Castore e Polluce (secolo V a.C). Le quattro colonne rimaste simbolo della Valle dei Templi, vennero restaurate nel secolo XIX.
  • Il Tempio di Eracle (secolo VI a.C). Le otto colonne che vi sono state collocate appartenevano ad un tempio dedicato allo stesso dio, adorato come un eroe da greci e romani.
  • Il Tempio di Hera (secolo V a.C). Fu restaurato sotto i  romani. Degni di nota il colonnato nord e l'architrave.
  • Il Tempio della Concordia (secolo V a.C). Con le sue 34 colonne, si tratta di uno dei più bei templi dorici meglio conservati del mondo.
  • Il Santuario delle Divinità Ctonie (secoli VI – V a.C).  Dedicati a Demetra e Persefone, possiede altari e recinti sacri.
Sapevi che?...

La Valle dei Templi è famosa per i magnífici monumenti della civiltà ellenica classica, ma altresì per alcune rovine paleocristiane. Gli Ipogei di Villa Igea, tra il tempio della Concordia e quello di Eracle, furono scavati nella rocca per ospitare le salme dei primi cristiani. All'nterno, una serie di loculi si alternano a cappelle che conservano ancora tracce di pittura.

ALLA SCOPERTA DELL'ETNA

Lava e fumo, a 3000 metri di altezza

Conoscere l'Etna, il vulcano maestoso ed imponente che s'innalza nella regione orientale della Sicilia, costituisce un'esperienza irripetibile, che dovrebbe vivere chiunque programmi un viaggio sull'isola. Dichiarato Patrimonio dell'Umanità, domina la regione dall'alto dei suoi 3.322 metri.

Gli abitanti di Catania, a 20 chilometri di distanza, lo conoscono molto bene, ma affermano di non temerlo. La città è infatti stata in grado di risorgere dalle proprie ceneri ben sette volte, tante quante quelle in occasione delle quali è stata rasa al suolo dalle eruzioni di questo potente vulcano, il più importante tra quelli attivi d'Europa.

Il punto di partenza di questa esperienza è il Rifugio Sapienza del Club Alpino Italiano, dove si trova la stazione della funivia che ascende fino a 2.500 metri di altezza, raggiungendo le zone dei crateri. A partire da questo punto, bisognerà proseguire accompagnati da una guida ufficiale, a piedi o in fuoristrada, per arrivare alla Torre del Filosofo, situata a circa 3000 metri di altezza.  È proprio qui dove potrai ammirare il cratere del vulcano, imponente, con il fumo rosso che si eleva verso il cielo tra gli zampilli della lava incandescente. Una sensazione sublime.

Ascolta con attenzione le spiegazioni della guida sulle caratteristiche vulcanologiche di questo fenomeno naturale.

Informazioni utili

Da Taormina, il modo più semplice e comodo per raggiungere le falde dell'Etna è la strada che va da Zafferana Etnea al rifugio Sapienza, sul lato meridionale del vulcano.

BUON APPETITO!

Un piacere per i sensi... Goditelo!

La cucina siciliana prende vita dalla fusione di culture che si sono susseguite sull'isola nel corso dei secoli. Greci, romani, arabi, spagnoli… Tutti hanno lasciato, passo a passo, la propria impronta gastronomica. È veramente difficile resistere al richiamo dei tipici piatti, delizie elaborate con ricette e tecniche capaci di risvegliare tutti i cinque sensi. Fatti tentare,abbandonati al piacere di provare la meravigliosa pasta ed i prodotti tradizionali. Ma è meglio assaggiarli ognuno nel proprio luogo di origine!

A Catania non puoi perderti la pasta alla Norma, con melanzane e ricotta, una pietanza che deve il proprio nome al figlio prediletto della città, il compositore Vincenzo Bellini, autore dell'opera Norma. La pasta con le sarde è il piatto per eccellenza della cucina palermitana. Combina le sardine tipiche della costa siciliana con il finocchietto selvatico dei monti dell'isola.

 A Cefalù, prova le acciughe della duchessa, uno stufato appetitoso servito su una fetta di pane. 

Gli amanti della buona tavola non possono lasciiare la Sicilia senza prima aver provato i famosi arancini o arancine: una sorta di frittelle o piccoli timballi di riso rotondi con zafferano e ripieni di carne. Si gustano solitamente come aperitivo.

Sapevi che?...

  • I famosi aperitivi tipici della Sicilia – una sorta di frittelle o piccoli timballi di riso ripieni di carne- si chiamano, a seconda delle zone, arancini, arancino, arancinu o arancina.
  • L'antipasto è il primo piatto di un pasto tipico, costituito da insaccati, olive, formaggio e grissini.
  • Le Cartocciate assomigliano ad un calzone, ma con la pasta più consistente.
  • Le Cipolline consistono in pasta sfoglia farcita con formaggio, pomodoro, cipolla e a volte olive.

Città di partenza - Palermo. La Sicilia ci aspetta

L'aereo decolla alla volta di Palermo, la capitale della Sicilia. Trasferimento in hotel e tempo libero per riposare e riprenderci dal viaggio. Prima della cena, la nostra guida ci servirà un assaggio di quello che ci aspetterà l'indomani. Sogni d'oro!

Riepilogo della giornata

Arrivo in aereo a Palermo. Trasferimento in hotel e ritrovo con la guida che ci accompagnerà durante il tour. Cena e pernottamento.

Giorno 2: Erice - Marsala - Selinunte - Agrigento. Trapani, da nord a sud

La nostra seconda giornata in Sicilia comincia a Palermo, da dove partiremo alla volta di Erice, una bellissima località dalla struttura normanna, con le case di stile arabo abbelllite da un patio interno e le strade antiche acciottolate e ripide. Un vero tesoro architettonico da assaporare passo a passo in ogni suo angolo (Nota: nel caso in cui non fosse possibile raggiungere la località di Erice a causa di lavori in corso, al suo posto verrà realizzata la visita di Trapani). Proseguiremo quindi verso il sud per raggiungere la provincia di Trapani e Marsala, città che percorreremo a piedi per conoscere i principali richiami, tra i quali spicca la cattedrale. Prima del pranzo faremo una sosta in un'importante cantina vinicola della zona. Il nostro itinerario continua alla volta di Selinunte, un impressionante sito archeologico che comprende cinque templi che circondano l'acropoli e che sarà sicuramente il protagonista di numerosi scatti fotografici. Continuazione per Agrigento, dove pernotteremo.

Riepilogo della giornata

Prima colazione in hotel. Partenza per Erice e visita della località  (Nota: nel caso in cui non fosse possibile raggiungere la località di Erice a causa di lavori in corso, al suo posto verrà realizzata la visita di Trapani). Proseguimento per Marsala e visita di una cantina con una piccola degustazione. Pranzo. Visita del sito archeologico di Selinunte. Partenza per Agrigento o dintorni, sistemazione in hotel, cena e pernottamento.

Giorno 3: Agrigento - Piazza Armerina - Zona orientale. Una valle nella montagna

Ancora con gli occhi pieni delle immagine dello splendido sito archeologico di Selinunte, cominceremo la giornata all'insegna di un'altra meraviglia da visitare, l'imponente valle dei Templi. Dopo una buona colazione, visiteremo il complesso archeologico considerato quello meglio conservato al mondo e dichiarato Patrimonio dell'Umanità dal 1998. I templi rappresentano un esempio eccellente dello stile dorico. Conosceremo numerose vesatigia, tra le quali spiccano il Tempio di Giunone Lacinia, la necropoli Gianbertoni, il Tempio di Ercole o Tempio di Giove Olimpio, che si trovano nella parte alta delle montagne che circondano la città nella zona sud. Un buon pranzo servirà a farci riprendere le forze, per poi partire alla volta di Piazza Armerina, dove visiteremo la Villa Romana, denominata "Del Casale", famosa per i bei mosaici. Concluderemo la visita raggiungendo la zona orientale dell'isola, dove potremo riposare in hotel in vista dell'avventura dell'indomani.

Riepilogo della giornata

Prima colazione in hotel e visita della Valle dei Templi. Pranzo. Proseguimento per Piazza Armerina e visita della Villa Romana chiamata "Del Casale", famosa per i bei mosaici. Partenza verso la zona orientale. Arrivo in hotel per  la cena e pernottamento.

Etna -Taormina. Nel cuore del vulcano

Per concludere la nostra settimana in bellezza, ci aspetta, come un gran finale, una spettacolare escursione sull'Etna, il vulcano attivo più grande d'Europa, di ben 3.342 metri di altezza. Un vulcano che ha segnato e plasmato la storia dell'isola, come abbiamo avuto modo di scoprire visitando Catania. Nonostante l'altezza del vulcano, raggiungeremo in autobus i 1900 metri. Ma l'ascesa non finisce qui per i più coraggiosi; coloro che desiderino salire ancora di più, potranno farlo ampliando l'escursione accompagnati da una guida autorizzata, a bordo della funivia e di veicoli 4x4: questa estensione possiede un supplemento da pagare in loco al momento. Proseguiamo quindi alla volta di una città pervasa da una miscela di culture: Taormina, una delle gioie di maggior valore della Sicilia, affacciata sul mare a duecento metri di altezza sulla cima del Monte Tauro, una splendida terrazza naturale. Oggi visiteremo il secondo teatro più grande dell'isola, dopo quello di Siracusa, il Teatro Antico di Taormina. Venne costruito nel più puro stile ellenico, sfruttando la conformazione naturale cuneiforme della collina. Vi sono addirittura alcuni gradini delle scalinate scavati e levigati direttamente sulla rocca. Dalle gradinate si ha una bella panoramica sulla baia di Naxos con l'Etna sullo sfondo.

Riepilogo della giornata

Prima colazione in hotel. Escursione all'Etna con ascesa in autobus fino a 1900 metri e possibilità di completare la salita (con supplemento da pagarsi in loco)  a bordo di fuoristrada ed accompagnati da guide  autorizzate alla visita dei crateri principali. Pranzo. Arrivo a Taormina e visita del teatro greco. Tempo libero. Rientro in hotel per la cena e pernottamento.

Taormina - Città di partenza. Un viaggio indimenticabile

Dopo aver trascorso la nostra ultima notte nella zona di Taormina, è giunto il momento di fare ritorno a casa. Una buona colazione e ci accingiamo a preparare la valigia, riempiendola altresì di ricordi indimenticabili: complessi archeologici millenari, località ricche di fascino e di storia, spiagge bagnate da acque cristalline, il vulcano... All'ora stabilita, partiremo in bus per l'aeroporto, congedandoci dall'isola. Buon rientro a casa.

Riepilogo della giornata

Prima colazione in hotel e tempo libero fino all'ora stabilita per il trasferimento in aeroporto. Rientro in aereo alla città di partenza. Fine dei nostri servizi.

Hotel

Seleziona una categoria
Hotel previsti (o similari) per Catania
Hotel previsti (o similari) per Palermo
Hotel previsti (o similari) per Agrigento
Hotel previsti (o similari) per Santa Flavia
Hotel previsti (o similari) per Acireale
Hotel previsti (o similari) per Giardini Naxos
Hotel previsti (o similari) per Letojanni
Hotel previsti (o similari) per Fiumenaro
Hotel previsti (o similari) per Porto Empedocle

Guida della
Sicilia

La Sicilia è l'isola più grande del Mediterraneo, la regione più vasta d'Italia, ubicata al sud della Penisola, con un'estensione di 25.711 km e con 5 milioni di abitanti. È considerata uno dei tesori più pregiati del Mar Mediterraneo e vanta il numero maggiore di luoghi per chilometro quadrato dichiarati dall'Unesco Patrimonio dell'Umanità. L'isola ha visto il susseguirsi di culture differenti e numerosi popoli (greci, romani, bizantini, arabi, normanni, borbonici, angioini, aragonesi ed italiani) che hanno lasciando un'impronta indelebile nel corso dei secoli.

La Sicilia vanta alcuni dei templi ed anfiteatri greci meglio conservati del mondo, cattedrali normanne spettacolari e numerosi edifici barocchi.

La capitale, Palermo, è popolata da circa 700.000 abitanti e conserva con orgoglio uno degli antichi tesori dell'impero normanno, il Palazzo Normanno. Catania, -la seconda città per importanza- è considerata la gioia del Barocco.

Mercati all'aperto
Informazione utile

Se desideri conoscere l'ambiente degli antichi quartieri delle città siciliane, ti consigliamo di visitare i mercati all'aperto.

A Palermo, nel mercato Vucciria, rimarrai colpito/a davanti ai pescatori intenti ad installare i propri posti di vendita: in Via Argenteria fermati un momento davanti al posto di Antonino Giannusa, dove ti aspetta, esposta un'impressionante varietà di conserve ed un pesto eccezionale.  

A Catania ogni mattina comincia con l'allegro mercato del pesce di Piazza Duomo. La domenica, Piazza Carlo Alberto viene gremita dai banchi carichi di mercanzia di seconda mano e pezzi di artigianato siciliano nel mercato dell'antiquariato. Inoltre, nei pressi di Porta Uzeda si svolge ogni giorno un mercato dell'antiquariato, dove i venditori di mobili ed oggetti di seconda mano offrono pezzi dai prezzi che oscillano da qualche centinaia di euro fino a qualche migliaia.

Informazioni utili

Preparando il viaggio
Documentazione necessaria

Non dimenticate il documento nazionale d'identità e la patente di guida, nel caso affittiate un'auto!

Vaccinazioni e salute

Ricordatevi di portare con voi la tessera sanitaria e, nel caso ne siate in possesso, la polizza sanitaria privata, in modo da poter usufruire di eventuali servizi medici e sanitari.
 

Clima

La Sicilia gode di un clima mediterraneo, con inverni miti ed estati calde. La primavera e l'autunno sono le stagioni migliori per visitare l'isola.

Acquisti

Nei mercati, come in quello di Palermo, si possono acquistare spezie tipiche, testimoni della presenza orientale nell'isola, ma altresì, come "souvenir", i prodotti tipici della gastronomia locale, come bresaola, parmigiano o salsa per preparare un'ottima pasta al pesto siciliana.

La ceramica è il prodotto artigianale tipico più apprezzato: l'azzurro chiaro, il giallo e il verde predominano in quelle di Caltagirone, decorate riccamente con volute, fiori e motivi geometri. Esiste altresì una grande varietà di piastrelle: quelle di maiolica, di vari colori, e decorate con motivi del secolo XIX, possono essere perfettamente usate come oggetto decorativo.

Nella destinazione
Valuta

Euro.

Carte di credito

Accettate quelle più comuni (Visa, American Express, ecc.).

Corrente elettrica

La corrente elettrica è di 220 volt a 50 Hz. Le prese sono di tipo europeo (con spine rotonde).

Lingua

Italiano e siciliano.

Cambio di valuta

Nessuna restrizione.

Dogane

Inesistenti, trattandosi di territorio italiano.

Logitravel.com

Più di 2 milioni di passeggeri si sono affidati anoi nel 2017. I motivi?

  • Ampia gamma di prodotti
  • Navigazione rapida, semplice e piacevole
  • Conferma on-line della tua prenotazione
  • Sconti considerevoli per Vendita Anticipata
  • Le migliori Occasioni dell'Ultimo Minuto
  • Il miglior servizio di attenzione al cliente