Profilo
Partenza:
06 9762 9170
Aiuto...
Social...
Cambia paese...

Sardegna e Francia (Corsica), 8 Giorni

Percorso da Cagliari 10

A modo tuo in auto

Da  €  279
Sardegna e Francia (Corsica): Percorso da Cagliari, a modo tuo in auto

Storia millenaria e Mediterraneo allo stato puro

Ci sono pochi posti in Europa in cui il viaggiatore possa godere all'interno di uno stesso itinerario di affascinanti villaggi di montagna, spiagge paradisiache con acque turchesi costellate di pini e rocce dalla forme inconsuete, porti e marine mozzafiato, grotte incredibili come le Grotte di Nettuno (Capo Caccia) e una storia millenaria che si diffonde attraverso interessanti musei e siti archeologici come quello di "Su Nuraxi" (Barumini), dichiarato Patrimonio Mondiale dell'Umanità dall'UNESCO. La Sardegna è uno di quelli. La seconda isola più grande del Mediterraneo è la destinazione ideale da esplorare in auto, a tuo piacere, godendoti ogni tratto del cammino. Solo così potrai avvicinarti alle splendide cittadine costiere della famosissima Costa Smeralda, una delle zone più prestigiose del Mediterraneo e punto di riferimento nel settore del turismo di lusso; scoprire i villaggi dell'entroterra intrisi di tradizioni come Nuoro od Orgosolo; passeggiare attraverso il pittoresco centro storico della magica località di Castelsardo che si affaccia sul mare sfidandolo... Al volante, ti attendono affascinanti paesaggi mediterranei, spiagge spettacolari come quelle che troverai nell'arcipelago de La Maddalena, a Stintino o a sud di Cagliari e città tanto belle quanto vere come Cagliari, Alghero e Bosa. L'Itinerario si completa con un'escursione consigliata nell'affascinante città di Bonifacio, a un'ora di traghetto da Santa Teresa di Gallura, una delle città più belle dell'isola francese della Corsica.

Servizi inclusi nel viaggio

  • Volo di andata e ritorno
  • Soggiorno negli hotel selezionati
  • Trattamento selezionato
  • Auto a noleggio
  • Assicurazione di viaggio

Servizi NON inclusi

  • Eventuali tasse locali pagamento diretto in hotel
  • Ferry: Santa Teresa di Gallura - Bonifacio - Santa Teresa di Gallura
  • Ferry: Palau - Arcipelago de La Maddalena - Palau

Note Importanti

  • Le escursioni e le visite consigliate per ogni giorno sono indicative: il viaggiatore può progettare il viaggio secondo le proprie esigenze in base ai suoi ritmi, ai suoi gusti e alle sue necessità.
Itinerario Completo

Giorno 1: Città di partenza - Cagliari

Partenza dalla città di provenienza alla volta Cagliari, una delle principali vie di accesso all'isola. Arrivo e ritiro dell'auto a noleggio. Protetto dal Golfo degli Angeli, sin dall'epoca fenicia e romana il capoluogo dell'isola è un fiorente porto e un importante centro commerciale del Mediterraneo. Cagliari è un buon posto per incontrare la cultura preistorica nuragica e avvicinarsi alle bellissime spiagge del sud. Il suo Castello, di epoca medievale e che dà il nome al quartiere fortificato dalle mura, introduce il viaggiatore ad un passato interessante e a un eccezionale patrimonio artistico e culturale. La città conta numerosi luoghi di interesse, la maggioranza dei quali in prossimità del centro storico, tra loro troviamo il bastione di Saint Remy, le Torri dell'Elefante e di San Pancrazio, la Cattedrale di Santa Maria, il Palazzo Regio, il Museo Archeologico , la Pinacoteca Nazionale, l'Anfiteatro Romano, la Villa di Tigellio, il giardino botanico, il santuario di Bonaria... La sua architettura di influenza italiana, le sue chiese in diversi stili e le strette vie del quartiere spagnolo conferiscono alla città un'identità unica. Esiste anche una città sotterranea che potrai conoscere attraverso una visita guidata. Cagliari è anche la meta ideale per godersi il mare, il sole e il bel tempo. La città ha nelle sue vicinanze spiagge suggestive come la spiaggia del Poetto, la riserva marina di Capo Carbonara, a Villasimius, Costa Rei, la baia di Chia, la spiaggia di Santa Maria di Pula... E per gli amanti della natura, nelle vicinanze della città si trova il Parco Regionale di Sette Fratelli-Monte Genis. E se la tua passione è l'archeologia, puoi avvicinarti alla città fenicia, punica e romana di Nora, a circa 35 chilometri. Sistemazione a Cagliari.

Giorno 2: Cagliari - Oristano - Nuoro - Orgosolo - Olbia (Costa Smeralda)

Partenza per il nord-est dell'isola, vale a dire alla volta della bella ed esclusiva Costa Smeralda. Sulla strada per Olbia ci addentreremo nell'affascinante entroterra sardo, costellato di villaggi di montagna e tradizioni centenarie. (Nota. Da Cagliari ad Olbia, si consiglia di prendere l'autostrada, poiché si tratta di una delle migliori strade dell'isola). Si può fare una sosta ad Oristano, la città sarda di maggior importanza in epoca medievale. Il suo centro storico rimanda il viaggiatore a passate epoche di grandezza. Continuiamo alla volta di Nuoro, capoluogo della zona interna della Sardegna. La città, che dispone di un ricco patrimonio culturale, è un affascinante punto di partenza per conoscere la cultura e le tradizioni sarde. Una volta lì, si può visitare il Museo delle Arti e Tradizioni Popolari Sarde, uno dei più completi dell'isola, e templi come la Cattedrale di Santa Maria della Neve. Nei pressi di Nuoro si trova il paese di Orgosolo, famoso per i suoi murales. Concludiamo la tappa odierna ad Olbia, dove iniziamo a godere dell'autentica atmosfera della Costa Smeralda. Olbia intrattiene il viaggiatore con un centro urbano ottocentesco costellato di angoli suggestivi e luoghi interessanti come le rovine dell'acquedotto romano, la chiesa di San Simplicio, il vivace Corso Umberto I, la chiesa di San Paolo, nota per la sua cupola multicolore di influenza araba... Piena di negozi, osterie, trattorie e vivaci piazze, Olbia è una città moderna, dotata di ottime infrastrutture ed è una dei modi più economici per esplorare questa esclusiva zona costiera. Diventata di moda negli anni sessanta grazie al principe Karim Aga Khan, la privilegiata Costa Smeralda è diventata il luogo del riposo e delle vacanze estive del "jet set". (Nota. Se ti interessa la cultura, ti raccomandiamo di visitare il Museo Archeologico Nazionale di Olbia, dove sono conservate i reperti dei siti nuragici più vicini, così come i bottini dei naufragi che si sono verificati nella zona). Sistemazione a Olbia.

Giorno 3: Olbia - Capo d'Orso - Palau - Arcipelago de La Maddalena - Porto Cervo - Olbia (Costa Smeralda)

Continuiamo ad esplorare la splendida ed esclusiva Costa Smeralda. La nostra prima tappa sarà Palau. Lungo la strada, ci si può fermare ad Arzachena, per visitare la Tomba dei Giganti di Lu Coddhu Ecchju e la Necropoli di Li Muri; e a Capo d'Orso, famoso per la Roccia dell'Orso (alta 122 metri), una gigantesca cavità che il vento e la pioggia hanno modellato per secoli. Da Capo d'Orso, i panorami sulle isole de La Maddalena e sulla Sardegna settentrionale sono magnifici. Da qui, ci dirigiamo a Palau, che si trova a soli 5 chilometri di distanza. In questa città, molto frequentata in estate, è possibile salire sul "Trenino Verde" che fa il tour di un'affascinante riserva mediterranea che circonda Palau. Un'altra possibilità è quella di imbarcare l'auto su un traghetto alla volta dell'isola de La Maddalena. Antico villaggio di pescatori, ai giorni nostri vive anche di artigianato locale e della vendita di prodotti tipici come i coralli o la filigrana sarda. (Nota. Escursione non inclusa). Nella piazza principale si erge la colonna commemorativa della vittoria di Garibaldi contro i francesi nel 1793. È possibile visitare la sua casa-museo nella vicina isola di Caprera. (Nota. Ad ogni partono traghetti per auto e passeggeri da Palau all'isola de La Maddalena, al centro dell'omonimo arcipelago. Il viaggio dura circa 15 minuti. Una strada panoramica lunga 20 chilometri consente di fare il giro dell'isola in auto e di accedere a spiagge e baie splendide. L'isola di La Maddalena è collegata attraverso una strada sopraelevata all'isola di Caprera. Altro simbolo dell'arcipelago è la famosa "Spiaggia Rosa" sull'isola di Budelli). Di rientro a Palau, torniamo a Olbia. Lungo la strada, ci si può fermare nella raffinata Porto Cervo, cuore della Costa Smeralda, e una delle destinazioni più esclusive d'Europa. I suoi alberghi eleganti, i suoi famosi ristoranti, le sue boutique esclusive, i suoi bar e club sono noti in tutta Europa. Sistemazione a Olbia.

Giorno 4: Olbia - Santa Teresa di Gallura - Bonifacio (Corsica, Francia) - Santa Teresa di Gallura - Olbia (Costa Smeralda)

Affrontiamo la parte centrale del viaggio con piani di grande suggestività. Si inizia! Ci mettiamo in marcia alla volta dell'incantevole località balneare di Santa Teresa di Gallura, attraversando la splendida Costa Smeralda e paesaggi ricchi di vegetazione mediterranea. Sita nel punto più a nord della Sardegna, la città offre al viaggiatore splendide spiagge, siti storici come la Torre di Longonsardo e luoghi vivaci come piazza Vittorio Emanuele. Nelle vicine cale di Capo Testa, potrai fare il bagno ammirando l'isola francese della Corsica. Se oltre a contemplarla desideri visitarla, dal porto di Santa Teresa di Gallura partono traghetti alla volta dell'affascinante città di Bonifacio (Corsica, Francia). Bonifacio è un capriccio roccioso amorevolmente scolpito dal mare. Il suo porto, protetto da una robusta cittadella, è una di quelle immagini che restano impresse nella memoria. Da vedere è il Bastione de l'Étendard, che ospita al suo interno un interessante museo di storia. Scopri questa bella località in cui ogni pietra racconta al viaggiatore passati episodi bellici, quando questo Borgo situato nella parte alta di ripide scogliere fu casa di pisani, genovesi e francesi. Narrano le leggende popolari che fu proprio questo il luogo in cui lo stesso Ulisse si rifugiò riparandosi da un'intensa tempesta e scoprì una colonia di giganti... (Nota. Questa escursione non è inclusa). Il viaggio dura circa un'ora. Ti consigliamo di imbarcarti senza l'auto, per non aumentare il costo dell'escursione, e di esplorare la città a piedi). Un'altra alternativa è quella di restare tutto il giorno in Sardegna, godendosi il sole, il bel tempo e l'atmosfera delle splendide spiagge della Costa Smeralda. Avete un'ampia scelta di bei litorali da scegliere! E per uscire la sera, niente di meglio che fare una passeggiata a Porto Cervo. Sistemazione a Olbia.

Giorno 5: Olbia - Castelsardo - Stintino - Spiaggia della Pelosa - Alghero

Partenza per il nord-ovest dell'isola. La nostra prima tappa sarà Castelsardo, uno dei comuni più magici della Sardegna. Di origine medievale e dominata da un imponente castello, la città è arroccata su un promontorio di roccia vulcanica che si protende sul mare. Progettato come una fortezza nel XII secolo dall'aristocratica famiglia Doria di Genova, il borgo è costituito da un dedalo di strade strette, ripide e tortuose. La città è circondata da meravigliose spiagge. Dopo questa piacevole sosta, torniamo a metterci in cammino. Costeggiamo la costa a picco del nord e, dopo un viaggio di circa un'ora, giungiamo a Stintino. Lì ti proponiamo di godere della spettacolare spiaggia de La Pelosa, una delle più famose della Sardegna. Abbiamo concluso la giornata odierna passeggiando nella bella e vivace Alghero, una città amata da tutti. Sardi, Fenici, Cartaginesi, Romani, Pisani, Genovesi, Catalano-Aragonesi e Saraceni lasciarono la propria inconfondibile impronta su questa città circondata dal mare. Passeggiando tra i suoi vicoli si può godere di un' indimenticabile atmosfera balneare. La città, protetta da mura fortificate composte da sette torri del XV secolo, conta luoghi di interesse molto interessanti come la Cattedrale, il Palau Rejal o la Chiesa di San Francesco. Il suo centro storico, che si sviluppa intorno alla piazza Civica è uno dei meglio conservati dell'isola. E se vuoi conoscere la storia della città, dirigiti alla Torre di San Giovanni. Il Porto e le splendide spiagge di "Bombarde", "Lazzaretto" e "Lido" ti consentiranno di rilassarti e goderti il mare, il sole e la piacevole atmosfera. Sistemazione ad Alghero.

Giorno 6: Alghero - Capo Caccia (Grotte di Nettuno) / Bosa - Alghero

Dopo aver passeggiato nel centro turistico e portuale di Alghero, ti offriamo una scelta tra due possibili escursioni: le Grotte di Nettuno (Capo Caccia) o la bella città di Bosa. Grazie alla tua auto a noleggio potrai scegliere l'itinerario che meglio si adatta ai tuoi gusti. La prima proposta di escursione vi porterà fino al promontorio di Capo Caccia (dichiarato Riserva naturale marina) per visitare la Grotta Azzurra. A strapiombo sul mare e con un pittoresco faro ad uno dei suoi estremi, da Capo Caccia si può godere di splendidi panorami di Alghero, soprattutto dal belvedere di Foradada. (Nota. Ci sono due modi per raggiungere le Grotte di Nettuno, famose per le loro stalattiti e stalagmiti che si riflettono nelle acque limpide. La prima opzione è quella di andarci in barca dal porto di Alghero. Un'altra alternativa è l'accesso via terra, arrivando in macchina fino a Capo Caccia e parcheggiando lì. (Nota. Le grotte sono molto visitate. Se si vuole trovare parcheggio senza problemi, meglio programma questa escursione la mattina presto). Da lì, si possono raggiungere le grotte scendendo con una guida i 656 gradini della "Scalinata di Cabirol" (nota anche come "Scalinata del Corzo"), che sono scolpite nella roccia e che scendono giù per la scogliera fino all'entrata delle grotte. Ti ricordiamo che, per ritornare all'auto, dovrai risalire i 656 gradini. Le Grotte di Nettuno sono un sito naturale rigorosamente protetto, per cui le visite possono essere effettuate solo in presenza di una guida. Controlla in anticipo gli orari delle visite per evitare l'esaurimento dei posti. Escursione non inclusa). Di ritorno ad Alghero, è possibile visitare il sito Nuraghe di Palmera. L'altra escursione proposta ti porterà a Bosa, che si trova a circa un'ora di strada. Ti attende un percorso in cui le spiagge e i paesaggi cattureranno tutta la tua attenzione. Bosa è dominata dall'imponente Castello di Malaspina, una fortezza quasi inespugnabile che apparteneva alla influente famiglia toscana dei Malaspina. (Nota. Dai merli del castello, la vista sulla città di Bosa è magnifica). Questo antico insediamento fenicio situato alla foce del Temo, l'unico fiume navigabile della Sardegna, cattura il viaggiatore con pittoresche stradine, case dipinte con colori pastello, vini pregiati e offerte culinarie per godere con i cinque sensi. Nelle attività commerciali che da sempre dominano il luogo potrai acquistare i suoi famosi raffinati gioielli e i suoi preziosi pizzi. Sistemazione ad Alghero.

Giorno 7: Alghero - Sito archeologico di “Su Nuraxi” (Barùmini) - Cagliari

Partenza in direzione Cagliari. Lungo la strada consigliamo una sosta a Barumini per visitare "Su Nuraxi", un'ottima occasione per scoprire tutti i segreti della preistoria sarda. "Su Nuraxi" è il più importante sito nuragico dell'Isola dichiarato dall'Unesco Patrimonio dell'Umanità. Ti sorprenderà vedere questo "palazzo reale" megalitico che conserva tra le sue rovine secoli di storia. (Nota. Il sito originale risale al 1500 a.C. Si consiglia di visitare prima il museo, per comprendere meglio la successiva visita al complesso archeologico). Abbiamo concluso la giornata a Cagliari, capoluogo dell'isola e città più grande della Sardegna. Protetto dal Golfo degli Angeli, sin dall'epoca fenicia e romana il capoluogo dell'isola è un fiorente porto e un importante centro commerciale del Mediterraneo. Cagliari è un buon posto per incontrare la cultura preistorica nuragica. Il suo Castello, di epoca medievale e che dà il nome al quartiere fortificato dalle mura, introduce il viaggiatore ad un passato interessante e a un eccezionale patrimonio artistico e culturale. La città conta numerosi luoghi di interesse, la maggioranza dei quali in prossimità del centro storico, tra loro troviamo il bastione di Saint Remy, le Torri dell'Elefante e di San Pancrazio, la Cattedrale di Santa Maria, il Palazzo Regio, il Museo Archeologico , la Pinacoteca Nazionale, l'Anfiteatro Romano, la Villa di Tigellio, il giardino botanico, il santuario di Bonaria... La sua architettura di influenza italiana, le sue chiese in diversi stili e le strette vie del quartiere spagnolo conferiscono alla città un'identità unica. Esiste anche una città sotterranea che potrai conoscere attraverso una visita guidata. Lì salutiamo questo viaggio indimenticabile assaporando i deliziosi piatti della gastronomia locale in uno dei suoi ristoranti alla moda. Sistemazione a Cagliari.

Giorno 8: Cagliari - Città di partenza

Ci dirigiamo per tempo all'aeroporto, restituiamo l'auto a noleggio e prendiamo il volo che ci riporterà alla città di partenza. Fine del viaggio e dei nostri servizi.

Cagliari

Sulla costa meridionale della Sardegna, una delle due isole più importanti d'Italia, si trova la città di Cagliari, capoluogo di regione. Si tratta di una città giovane e dinamica, caratterizzata da un centro storico d'eccezione e da spiagge bellissime: tra tutte spicca il Poetto, la spiaggia più famosa, con il suo mare cristallino e la sua sabbia finissima, per questo definita una delle più belle di tutto il Mediterraneo. Oltre a tutto ciò potrete ammirare una natura incontaminata, fatta di oasi di pace e fenicotteri rosa.

Vedi la guida completa

Oristano

Cento chilometri: è questa la lunghezza della costa della provincia di Oristano, in Sardegna, che incomincia dalla Marina di Tres Nuraghes e arriva fino a Marceddì e San Giovanni. Si tratta di un tratto di costa variegato, dove si alternano coste frastagliate e grandi falesie. La costa di Oristano rappresenta il luogo perfetto per gli amanti del surf, grazie al vento che tira in cotinuazione. Si tratta di spiagge bellissime e ancora non invase completamente dai turisti, come la Costa Smeralda e la riviera del Corallo.

Palau OlbiaTempio

Santa Teresa di Gallura OlbiaTempio

Santa Teresa di Gallura è un antico villaggio di pescatori, situato sulla punta settentrionale della Sardegna. Un luogo affascinate è senza dubbio lo straordinario paesaggio costiero che si snoda intorno al porto.

Olbia OlbiaTempio

Insieme ad Alghero e Cagliari, Olbia ospita uno dei tre aeroporti della Sardegna. Diventato il principale motore economico del nord-est dell’isola, questo municipio è la porta d’ingresso per alcuni dei posti più esclusivi della bellissima Costa Smeralda, come ad esempio Porto Cervo. Oltre a questo, è anche la destinazione perfetta per chi vuole visitare l’idilliaca isola de La Maddalena, con le sue celebri impressionanti cale di acqua turchese.

Bosa

Sulla costa ovest della Corsica è situata la piccola località di Bosa, un angolo ricco d’incanto che aspetta solo di essere scoperto. Con il Río Temo sullo sfondo, il viaggiatore può godere del suo piacevole clima mite, delle sue spiagge e della sua vivace vita notturna. Se visiti Bosa, ti consigliamo anche il suo Duomo di epoca medievale, che domina la città.

Barumini

Situata nella storica regione di Marmilla, il minuscolo borgo sardo di Barumini (di circa 1.300 abitanti) è famoso per ospitare il sito archeologico del villaggio nuragico di Su Nuraxi, l’insediamento preistorico più importante della Sardegna. Il luogo, che spicca per i suoi spettacolari nuraghi, è incluso nella lista di Patrimoni dell’Umanità dell’Unesco dal 1997. Inoltre, nel centro storico di Barumini si possono ammirare il palazzo Zapata, risalente al principio del XVII secolo; la parrocchia dell’Immacolata, edificata nel XVI secolo e di stile tardo-gotico; la chiesa di San Giovanni, del XIII secolo, la chiesa di San Francesco, del XVII secolo, eretta accanto a un convento francescano del 1609, e la chiesa di San Nicola, del XI e XII secolo, che si trova fuori città, in cima a una collina.

Nuoro

La piccola località sarda di Nuoro si trova ai piedi del Monte Ortobene ed è conosciuta principalmente per ospitare meraviglie architettoniche di diverse epoche storiche, come il Medioevo e il Rinascimento. Se passi da Nuoro non puoi non visitare il Duomo di Santa Maria della Neve, gli affreschi della Chiesa della Grazia o le sculture che decorano la Piazza Sebastiano Satta.

Castelsardo

Nel nord della Sardegna è situata la bella Castelsardo, una delle città preferite dagli italiani per le loro vacanze estive. Non sarai mai sazio delle sue spiagge, della sua gastronomia locale nei suoi ristoranti con vista sul mare, della sua attiva vita notturna... Una tappa a Castelsardo è d’obbligo se decidi di visitare la meravigliosa isola della Sardegna.

Alghero

In provincia di Sassari, affacciata sul mare c'è la città di Alghero che è conosciuta anche con l'appellativo di Barceloneta, piccola Barcellona, nomea legata al fatto che in questo territorio sardo si parla ancora il catalano, sebbene in una variante locale. E' una città fortemente turistica, capitale della Riviera del Corallo, chiamata così per via dei preziosi coralli rossi che si trovano nei fondali marini. Belle spiagge e interessanti monumenti storici caratterizzano questa località.

Orgosolo

Si tratta di una località della provincia di Nuoro, in Sardegna. È conosciuta per i suoi "murales" dal contenuto sociopolitico, che un professore di un istituto cominciò a dipingere negli anni '70 e che decorano edifici e monumenti storici.

Porto Cervo

Porto Cervo è senza dubbio la regina della Costa Smeralda, un rifugio paradisiaco per personaggi ricchi e famosi che la raggiungono per le sue spiagge, ma anche per godere del lusso che circonda il suo porto sul quale si affacciano eccellenti ristoranti, barche, campi da golf e negozi delle firme più esclusive.

Stintino

Bonifacio

Hai bisogno di aiuto?Cicca qui
Hai bisogno di aiuto? Cicca qui