Profilo
Partenza:
06 9762 9170
Aiuto...
Social...
Cambia paese...

Portogallo (Azzorre), 7 Giorni

Percorso attraverso l'Isola di São Miguel

A modo tuo in auto

Da  €  567  €  380
Portogallo (Azzorre): Percorso attraverso l'Isola di São Miguel, a modo tuo in auto

Vivi la magia di São Miguel e scopri ogni suo angolo, dai vulcani alle piscine naturali più sbalorditive

Per conoscere una destinazione, non puoi far altro che viverla e girarla in lungo e largo. Questo itinerario ti permetterà di scoprire tutti i segreti e gli angoli della maggiore delle isole Azzorre. São Miguel è un santuario ricco di verde in cui potrai scoprire luoghi incredibili e meravigliosi che la Terra nasconde. E molti sono concentrati su questa isola. In quale posto al mondo potrai vedere lagune nei crateri? A Lagoa de Santiago. E le lagune colorate? A Sete Cidades, dove un ponte separa un lago di colore verde da un altro blu. Il patrimonio vulcanico è visibile in gran parte di São Miguel. Infatti, visiterai spiagge vulcaniche e persino un vulcano sommerso in acqua, il cui cratere è una piscina naturale unica al mondo. Anche il fondale marino è altrettanto singolare. A queste latitudini ci sono balene, squali, delfini e tartarughe in attesa di essere osservati. Ci sono navi affondate per cui immergersi e luoghi dove praticare sport estremi. Anche la cucina è uno dei punti di forza di São Miguel. Il cozido ne è la prova: è un piatto cotto in pentole di metallo sull'acqua calda termale di Lagoa das Furnas. Inoltre, il merluzzo, il manzo, il formaggio e l'ananas sono alcuni degli ingredienti fondamentali di qualsiasi piatto locale. Altri capricci della natura sono le cascate e le piscine naturali sparse per l'isola. Da Feteiras, dove l'acqua che sgorga dalla terra è calda, fino a Mosteiros e Capelas. Sono vere e proprie piscine di acqua salata, aperte nel mare, ma al riparo dalle onde dell'Atlantico. Carica completamente la batteria del cellulare perché non farai altro che scattare foto a ogni angolo dell'isola. È un incanto!

Servizi inclusi nel viaggio

  • Voli di andata e ritorno
  • Soggiorno negli hotel selezionati
  • Trattamento selezionato
  • Auto a noleggio
  • Assicurazione di viaggio

Servizi NON inclusi

  • Escursione in barca per l'osservazione dei cetacei
  • Barca fino all'isola di Vila Franca

Note Importanti

  • Le escursioni e le visite consigliate per ogni giorno sono indicative: il viaggiatore può progettare il viaggio secondo le proprie esigenze in base ai suoi ritmi, ai suoi gusti e alle sue necessità.
Itinerario Completo

Giorno 1: Italia - São Miguel (Ponta Delgada)

Partenza del volo dalla città di origine fino a São Miguel e ritiro dell'auto a noleggio. Sei già nella capitale delle Azzorre! La primissima cosa da fare, ancora prima di andare a ritirare l'auto, è nascondere l'orologio e prepararsi a vivere una vacanza indimenticabile. Piccola informazione: l'arcipelago delle Azzorre è formato da 9 isole, di cui São Miguel è la più grande, nonché sede della capitale. Muoversi a bordo di un'auto a noleggio è l'opzione migliore date le dimensioni ridotte: è lunga 65 km e la larghezza varia tra 8 e 16 chilometri. Iniziamo l'Itinerario partendo da Ponta Delgada, la città più importante dell'Isola. Fondata nel XV secolo, basterà semplicemente una passeggiata perché tu possa scorgere l'influenza brasiliana nei suoi edifici. Tra le principali attrazioni spicca il lungomare, con le terrazze dove rinfrescarsi e gli ampi marciapiedi per camminare in riva all'acqua. Nel centro della città ci sono due giardini da non perdere: i giardini dell'Università e il Giardino Botanico di José do Canto. Gli amanti delle immersioni ora possono fermarsi e chiedere la "Dori", una nave lunga 130 metri, inabissatasi di fronte alla costa della città. Si tratta di un santuario naturale e una tappa obbligatoria per i veri appassionati. Se invece non fanno per te, non ti preoccupare: lanciati nella degustazione della cucina locale. Come non potrebbe essere altrimenti, trattandosi di un'isola, la specialità è il pesce. Tonno e merluzzo in gran quantità sono tra i piatti tipici del Portogallo. Ma la sorpresa sono i vitelli allevati a São Miguel. Grazie ai pascoli e ai prati verdi, questi bovini brulicano solo l'erba migliore, perciò la loro carne è una vera prelibatezza. Altri prodotti tipici sono l'ananas e il formaggio. Se ce la fai, assaggia tutto! Quando il sole tramonta e si accendono le luci in strada, allora è il momento di andare alla suggestiva piazza della chiesa di San Sebastián. Si tratta di una zona pedonale, ma non preoccuparti perché si può parcheggiare l'auto vicino al Lungomare. Se viaggi con la tua dolce metà, prendi la sua mano e cammina in silenzio per la piazza e intorno alla chiesa. Pura magia. È possibile cenare in questa zona, dove ci sono alcuni dei ristoranti più alla moda. Pernottamento a Ponta Delgada.

Giorno 2: São Miguel (Ponta Delgada - Feteiras - Candelária - Mosteiros - Sete Cidades - Mirador Cerrado das Freiras - Lagoa de Santiago - Lagoa de Canario - Ponta Delgada)

Oggi potrai esplorare la parte occidentale dell'isola. Non dimenticarti il costume da bagno e l'asciugamano perché oggi potrai nuotare nel mare, ma l'acqua calda sarà calda. Questa è un'esperienza emozionante e puoi viverla a Feteiras. Si tratta di una piscina naturale dove scorre acqua calda che si mescola con l'acqua fredda dell'oceano. Dopo il bagno, asciugati e dirigiti a Candelária, uno dei villaggi più caratteristici di tutta l'isola. Non ci sono edifici moderni e rimarrai sorpreso dalle facciate colorate. Alcune sono bianche, altre rosa, altre ancora gialle e persino azzurre. È molto singolare. È circondata da falesie e piena di mucche pascolo a proprio agio. Te ne innamorerai. Ci rimettiamo in marcia, riprendendo l'Itinerario alla volta di Mosteiros. Date le dimensioni ridotte dell'isola, potrai concederti questa successione di tappe. In realtà, il tour di oggi aggiunge complessivamente 66 chilometri e lo percorrerai in un'ora e mezza, senza fare alcuna sosta intermedia. A Mosteiros puoi anche fare un tuffo nelle piscine naturali. E se fossi più un tipo da spiaggia, ce n'è una che aspetta solo te. È di origine vulcanica, dalla sabbia nera e un orizzonte senza eguali. Sullo sfondo ci sono le isole Mosteiros, isolotti dalle forme bizzarre che potrebbero essere un riparo per la "Perla Nera" con Jack Sparrow e i suoi scagnozzi. Una volta che sarai ben ripulito dalla sabbia vulcanica, torna all'auto perché ti aspetta la seconda parte della giornata. E abbiamo lasciato il meglio per ultimo! Sete Cidades è la tua prossima destinazione. Il paese è molto accogliente, soprattutto la chiesa di São Nicolau. Continuiamo il nostro cammino fino ad arrivare a un incredibile cratere che ospita 4 laghi, di cui due sono separati soltanto da un ponte. Uno è verde e l'altro blu. È straordinario. Puoi vedere questo spettacolo solo nelle Azzorre, quindi ti consigliamo di godertelo e di scattare delle foto grandiose da mostrare ai tuoi amici. La vista da Mirador Cerrado das Freiras è perfetta. Possiamo solo dirti una cosa: stai pure certo che non vorrai essere in nessun altro posto al mondo in questo momento. Quando riuscirai a risvegliarti dal letargo, dirigeti verso Lagoa de Santiago. Un altro lago sublime. Si trova all'interno di un cratere e sembra di trovarsi in un episodio della serie "Lost". Vedere per credere! Infine, non resta che visitare Lagoa do Canário. È quello che ci vuole per sgranchirsi le gambe e fare una passeggiata lungo le sue rive circondate dalla foresta. È tempo di fare ritorno a Ponta Delgada e goderti una passeggiata sul lungomare prima di cena. Pernottamento a Ponta Delgada.

Giorno 3: São Miguel (Ponta Delgada - Capelas - São Vicente Ferreira - Ribeia Grande - Salto do Farinha - Faro Ponta do Arnel - Caldeira Velha - Ponta Delgada)

Oggi è in programma una fantastica giornata: quindi raccogli le forze, fai una buona colazione e poi subito in strada per partire. Dirigiti a nord sulla EN4-1A e sarai a Capelas in 10 minuti di orologio. L'attrazione principale sono le piscine naturali. Su questo lato dell'isola, l'Atlantico non è molto clemente e la gente di Capelas è riuscita a trovare una soluzione rispettosa dell'ambiente, che le permetta di rinfrescarsi nelle giornate più calde. È molto strano essere immerso nelle calme acque di una piscina naturale, mentre le onde si infrangono sugli scogli a pochi metri di distanza. Dopo un bel tuffo, è il momento di partire alla volta di São Vicente Ferreira. Si tratta di un piccolo e tranquillo paesino, ma è l'accesso a uno dei patrimoni più importanti dell'isola: le falesie. Caratterizzano la costa fino a Ribeira Grande, quindi non preoccuparti se non ti fermi al primo punto panoramico. Scegline uno, due o quanti ne vuoi, e goditi lo spettacolo. In realtà se decidi di alzarti presto, prima che sorga il sole, sarai testimone di una delle albe più belle del mondo. Passerai per Fenais da Luz, Calhetas e Rabo de Peixe e alla fine del tour lungo le falesie e i loro belvedere arriverai a Ribeira Grande, la seconda città più grande dell'isola. La visita al Ponte dos Oito Arcos è una tappa obbligatoria. Devi prendere il sentiero che si trova su un lato: seguilo e da lì ammirerai il ponte da un punto di vista diverso. È piacevole passeggiare per il centro della città, in prossimità della torre campanaria. Proseguiamo in auto, in direzione nord-est dell'isola, fino ad arrivare al Salto da Farinha. Si tratta di una cascata imponente, alta circa 40 metri, con un flusso d'acqua abbastanza importante in inverno. Se il viaggio è programmato in un altro momento dell'anno, è meglio chiedere di Salga, la località più vicina, prima di avvicinarsi. Inoltre, è un molto carina l'area ristoro così come il belvedere nelle vicinanze. La tappa successiva è il punto più orientale dell'isola: il Faro Ponta do Arnel. È il primo faro costruito nelle Azzorre. (Nota. La strada in discesa verso il faro è complicata. Se i dislivelli ti sembrano pericolosi, è possibile percorrere il tragitto a piedi. Quello che ti aspetta è un faro in funzione e una vista sconfinata). Date le dimensioni ridotte dell'isola, è possibile visitare molte località interessanti impiegando poco tempo negli spostamenti. Ti consigliamo caldamente fare ritorno usando lo stesso percorso dell'andata e, all'altezza di Ribeira Grande, devia per Caldeira Velha, un delizioso parco naturale ricco di vegetazione, ruscelli e anche qualche cascata. Non perderti la cascata di acqua termale che si immerge in un lago color azzurro smeraldo! La cosa sorprendente? L'acqua è calda quindi si può fare il bagno in ogni stagione dell'anno! Se hai ancora energie e tempo, una buona opzione è una puntata a Lagoa do Fogo. Si tratta di un'escursione per cui ci vogliono meno di 2 ore tra l'andata e il ritorno. Il premio è l'osservazione del cratere del vulcano del Fuoco, diventato un lago grazie alle piogge cadute sull'isola. Si tratta di uno dei paesaggi naturali più belli che si possano ammirare in tutto il mondo, quindi ne vale veramente la pena. Pernottamento a Ponta Delgada.

Giorno 4: São Miguel (Ponta Delgada - Lagoa do Fogo o escursione osservazione cetacei. Facoltativa)

Per scoprire São Miguel, devi esplorare anche le sue coste: per questo ti consigliamo di camminare per le sue spiagge o di salire a bordo, almeno per mezza giornata, su una delle barche a disposizione. Solca le acque di un pezzetto di Atlantico su una barca a vela. E se viaggi con i bambini, non perdere le escursioni con l'osservazione dei cetacei, una delle attività principali di quest'isola. Rimarranno a bocca aperta! (Nota. Escursione non inclusa). È caldamente raccomandata, soprattutto perché avrai la possibilità di vedere balene, squali, delfini e tartarughe. Potrai scegliere tra gite che durano mezza giornata o altre che, invece, coprono l'intera giornata. A te la scelta! Ovviamente, fai attenzione e informati perché alcune sono disponibili solo in estate e mentre altre durante tutto l'anno. Se osservare balene e delfini non fa per te, ma desideri stare con piedi a terra, un'altra opzione è l'isola di Vila Franca. Naturalmente, il regolare servizio di barche funziona solo tra i mesi di giugno e settembre. Se programmi in viaggio in estate, allora sei fortunato. Porta con te la fotocamera subacquea e l'attrezzatura da snorkeling e tuffati nel paradiso! Se invece preferisci gli sport estremi, a São Miguel ci sono attività per tutti i gusti. Ci sono diverse alternative come canoa, arrampicata, torrentismo e passeggiate a cavallo. Sono programmi che consentono di vedere un altro lato dell'isola. Se lo desideri, è possibile impiegare la giornata per una gita più lunga a Lagoa do Fogo e dintorni. Pernottamento a Ponta Delgada.

Giorno 5: São Miguel (Ponta Delgada- Furnas - Lagoa das Furnas - Mirador do Salto do Cavalo - Salto do Prego Povoação - Ponta Delgada)

Preparati per una delle gite più lunghe di tutto l'Itinerario. Ti porterà fino alla zona di Furnas e Povoaçao, est dell'isola. Per risparmiare tempo, ti consigliamo di prendere la strada settentrionale dell'isola, che passa per Ribeira Grande, per arrivare al lago di Furnas. Poi farai ritorno da sud. Prima, fermati a Lagoa das Furnas. La sua fama è leggendaria. Ma non è l'unica attrazione della zona. Furnas è famoso anche per le sue sorgenti termali di acqua calda. Il nostro consiglio è non immergerti in una vasca dove non ci sono altre persone. Può darsi che l'acqua sia molto calda e possa causare un malessere. Fidati degli abitanti del luogo e della loro esperienza. Sono esperti perché uno dei loro hobby è la cottura in queste acque di uno dei piatti più famosi della gastronomia locale: il cozido. Si cuoce in pentole di ferro ed è fatto con carne di maiale, cavolo, pollo, salsicce, pancetta, rape, carote e molte patate. In realtà, ha un sapore delizioso e vale la pena assaggiarlo. Un buon posto per ammirare la laguna e tutto il suo paesaggio è il belvedere di Salto do Cavalo. Se non c'è la nebbia, potresti trovarti di fronte a uno dei migliori panorami dell'isola. La tappa successiva è Povoaçao nella parte sud est di São Miguel. Prima di andare in città, ti consigliamo di fare una deviazione per il Salto do Prego. Non è la cascata più famosa di São Miguel, ma probabilmente è la più bella. Ci vogliono circa 45 minuti per andare e altri 45 per tornare, ma la strada è semplice e ben segnalata: merita davvero. Come ricompensa, potrai farti il bagno. Povoaçao ha anche altri vantaggi, non ti preoccupare. Uno è quello di passeggiare per il porto e prendere un gelato al bar polisportivo. È l'unico dei dintorni: quindi puoi lasciare l'auto nel parcheggio e percorrere a piedi il lungomare e le strade nelle vicinanze. Senza fretta, ma neanche senza indugiare troppo, è il momento di tornare a Ponta Delgada. Però non preoccuparti perché non abbiamo dimenticato una delle più grandi attrazioni di São Miguel: l'isola di Vila Franca. Si tratta di un vecchio cratere marino dalla circonferenza quasi perfetta, permanentemente colmo d'acqua. Il suo paesaggio e le acque calme rendono questo isolotto un vero gioiello. È ora di tornare a Ponta Delgada. Pernottamento a Ponta Delgada.

Giorno 6: São Miguel (Ponta Delgada - Isola di Vila Franca. Facoltativa)

Le tue vacanze stanno arrivando al termine e non c'è modo migliore che trascorrere la giornata lungo il bellissimo litorale dell'isola. Ti proponiamo di stendere l'asciugamano, goderti il sole e divertirti durante le attività acquatiche sulle spiagge di Santa Barbara, di Vinha da Areia, Amora e Dos Moinhos, senza dimenticare quella della favolosa isola di Vila Franca. Naturalmente, il regolare servizio di barche funziona solo tra i mesi di giugno e settembre. Se programmi in viaggio in estate, allora sei fortunato. Porta con te la fotocamera subacquea e l'attrezzatura da snorkeling e tuffati nel paradiso! Pernottamento a Ponta Delgada.

Giorno 7: São Miguel - Italia

Ci dirigiamo per tempo all'aeroporto, restituiamo l'auto a noleggio e prendiamo il volo che ci riporterà alla città di partenza. Fine del viaggio e dei nostri servizi.

Ponta Delgada

São Miguel, l'isola più grande delle Azzorre, conquista per le lagune di Sete Cidades e di Fogo. La forza che emana dalla terra si fa sentire nei geyser, nelle calde acque termali e nei laghi vulcanici, ma altresì nel succulento “cocido de Furnas”, che viene cucinato lentamente dal calore della terra nel quale viene sepolto.

Furnas

Povoacao

Capelas

Ribeira Grande

Sete Cidades

Mosteiros

Candelária

Hai bisogno di aiuto?Cicca qui
Hai bisogno di aiuto? Cicca qui