Profilo
Partenza:
06 9762 9170
Aiuto...
Social...
Cambia paese...

El Salvador ed Honduras, 14 Giorni

El Salvador ed Honduras con Isola di Roatán

Tour con soggiorno mare

Da  €  4.490
El Salvador ed Honduras: El Salvador ed Honduras con Isola di Roatán, tour con soggiorno mare

Un interessante itinerario che permetterà di conoscere due paesi diversi, uniti dalla storia, e di visitare siti archeologici di antiche civiltà, città coloniali circondate da paesaggi meravigliosi oltre alle idilliache isole del Mar dei Caraibi.

Scopri gli angoli più interessanti di questo territorio in cui si fonde l'essenza peculiare dell'America centrale, grazie a questo itinerario che ti permetterà di ammirare gli svariati paesaggi delle foreste tropicali e i fiumi con le loro magiche cascate oltre ai misteriosi insediamenti di epoca precolombiana e ai variopinti villaggi coloniali, e che si concluderà con un rilassante soggiorno sull'isola di Roatán, situata nel Mar dei Caraibi.

Servizi inclusi nel viaggio

  • Volo di andata e ritorno.
  • Soggiorno di 2 notti a San Salvador, 1 notte a Santa Rosa de Copan, 2 notti a Copan Ruinas, 2 notti a San Pedro Sula e 2 notti al Parque Azul Meámbar.
  • Soggiorno con trattamento che comprende il pernottamento e la prima colazione.
  • Assistenza e trasferimento dall'aeroporto all'hotel a San Salvador
  • Assistenza e trasferimento dall'hotel all'aeroporto a San Pedro Sula.
  • Guida di lingua italiana per tutto il tour e per le visite indicate in questo itinerario.
  • Visite ai siti archeologici di Ceren e Tazumal, Copan e Cihuatán
  • Visita alle cascate di Pulhapanzak
  • Visite panoramiche della città di San Salvador, Santa Rosa de Copan e San Pedro Sula, come indicato nell'itinerario
  • Durante le visite, saranno disponibili guide locali di lingua spagnola e inglese.
  • Imposte di soggiorno
  • Volo San Pedro Sula/Roatán
  • Soggiorno in hotel con il trattamento scelto, sull'isola di Roatán.
  • Assicurazione di viaggio

Servizi NON inclusi

  • Pranzo e cena durante il percorso.
  • Escursioni facoltative.
  • Mance, spese personali e tutti i servizi non indicati come inclusi nelle sezione precedente.

Note Importanti

  • L'ordine del percorso può essere modificato, per lo sviluppo migliore seconda del giorno di arrivo, mantenendo il programma, servizi e visite indicato come incluso. Lunedì, chiuso su siti archeologici Maya.
Itinerario Completo

Giorno 1: Italia - San Salvador

All'ora indicata, presentazione presso l'aeroporto di partenza, per prendere il volo di linea con destinazione El Salvador. Arrivo all'aeroporto internazionale di San Salvador, procedure di arrivo e formalità doganali. All'uscita del terminal, assistenza da parte del nostro personale di accoglienza, che fornirà informazioni e consigli sullo svolgimento del programma. L'aeroporto si trova a circa 40 km dal centro della città. Trasferimento in hotel, arrivo, assegnazione delle camera e resto del pomeriggio a disposizione. Pernottamento.

Giorno 2: CITTÀ DEL GUATEMALA - IXIMXE - LAGO ATITLAN

Prima colazione e partenza alla scoperta degli antichi insediamenti della cultura maya in questo paese; si visiterà in particolare la Joya de Ceren, conosciuta come la Pompei del mondo maya. Si tratta di uno dei più importanti siti archeologici del Mesoamerica che mostra alla perfezione come i suoi abitanti trascorrevano le loro giornate e la vita in generale. Ampie parti della zona centrale e occidentale furono sotterrate da densi strati di cenere provenienti dal vulcano Ilopango, il che causò l'abbandono del luogo da parte della popolazione per diversi secoli fino a quando la cenere non si trasformò in terreno fertile, rendendo il luogo nuovamente abitabile prima della fine del VI secolo. Ma non molto tempo dopo, Joya de Ceren fu di nuovo distrutta dall'eruzione di Loma Caldera che seppellì il villaggio sotto diversi strati di cenere, che fuoriuscirono in diversi momenti e ad alte temperature. Sebbene sembri che gli abitanti del villaggio siano stati in grado di fuggire precipitosamente, in quanto non è stato trovato alcun corpo umano, al momento dell'eruzione essi hanno abbandonato sul luogo gli utensili di uso quotidiano e gli alimenti, che si sono mantenuti intatti fino ad oggi, permettendoci così di conoscere importanti dettagli e informazioni sulla loro vita quotidiana. In questo luogo si può capire veramente come trascorreva la vita quotidiana di un villaggio maya di 1400 anni fa, grazie ai resti di un patrimonio archeologico unico nel quale si sono preservati gli aspetti della vita di quell'epoca, in una zona popolare e senza grandi attività cerimoniali, e in cui si possono trovare testimonianze della sua gente, degli animali e delle colture che facevano parte della loro dieta quotidiana. Questa località fu dichiarata Patrimonio dell'Umanità dall'UNESCO. Si continua con l'itinerario per raggiungere il Parco Archeologico di Tazumal, dove sorge questo importante insediamento maya, al cui interno è conservato un certo numero di strutture di evidente influenza messicana che mostrano la sua importanza e raffinatezza, con resti tra cui sistemi di drenaggio delle acque, tombe, piramidi e templi. Il suo maggior sviluppo corrisponde al periodo classico della civiltà Maya, durante il quale fu, di fatti, un importante centro regionale. Nel corso del XI secolo, fece parte dell'impero tolteco, con diversi edifici di quest'epoca costruiti in questo stile, tra i quali si distinguono la piramide e il campo del gioco della palla. Un'altra interessante attrazione del luogo è senza dubbio la scultura in pietra del dio Nahua. Sembra che il sito sia stato abbandonato definitivamente intorno al 1200. Al termine della visita, ritorno a San Salvador. Pernottamento.

Giorno 3: San Salvador - Santa Rosa de Copán

Prima colazione in hotel. Al mattino, si farà una breve passeggiata nella vivace città di San Salvador. Questa città è il centro politico e culturale della nazione, sede di importanti eventi che sin dai tempi precolombiani e dall'epoca coloniale ad oggi hanno avuto luogo in questa piccola parte di territorio ai piedi del vulcano San Salvador e circondata da colline e montagna come la Cordigliera del Balsamo. Si percorreranno i viali principali, le strade e le piazze alla scoperta del centro storico e delle aree moderne e residenziali della città senza dimenticare la Cattedrale Metropolitana, la chiesa più venerata dalla comunità cattolica e situata nel centro della città, sebbene l'ubicazione è quella originale, l'edificio venne ricostruito dopo il forte incendio la distrusse nel 1951. Uno degli altri edifici più importanti di questa città è il Palazzo Nazionale, con la facciata neoclassica e le statue di Cristoforo Colombo e della regina Isabella situate al suo ingresso, che aprono la via verso gli splendidi giardini che si trovano all'interno. Nella città si può ammirare anche il Teatro Nazionale, il più importante centro per le arti dello spettacolo di tutto il paese, oltre al Paseo General Escalón, Plaza Las Américas, al Monumento al Divino Salvador del Mundo e alla statua in onore di monsignor Oscar Arnulfo Romero, martire della pace a El Salvador. Si continua l'itinerario con la partenza per l'Honduras, facendo anche una sosta al sito archeologico di Cihuatán che, sebbene sia considerato uno dei più grandi siti archeologici a El Salvador, è ancora poco conosciuto. Il sito sorge su una collina, in una zona circondata da fiumi, vicino al vulcano Guzapa. La città fu costruita e abitata tra il X e e il XII secolo dagli indigeni maya. Sia l'architettura che i resti di oggetti artigianali trovati sul sito, testimoniano i forti legami con l'America centrale e il Messico meridionale. Al termine della visita, si continua verso Santa Rosa, città più importante della parte occidentale dell'Honduras e la capitale del dipartimento di Copán. Arrivo in hotel. Pernottamento a Santa Rosa.

Giorno 4: Santa Rosa de Copán - Copán Ruinas

Prima colazione in hotel. Prima di partire per il sito archeologico delle rovine di Copán, si farà una passeggiata nella città coloniale, fondata nel XVIII secolo, e il cui nome originario era Los Llanos. Durante l'itinerario si avrà la possibilità di visitare la parrocchia de Los Llanos e la cattedrale di Santa Rosa de Copán. Si visiterà anche la fabbrica di tabacco Flor de Copán, dove si potrà osservare il processo di produzione manuale di diverse varietà di habanero, prodotto importantissimo per l'economia del paese sin dall'epoca coloniale grazie all'ottima qualità di tabacco che veniva prodotta e che tuttora si produce nella zona, dove fu istituita la Real Renta del Tabaco, luogo dal quale il prodotto veniva esportato e trasportato verso la penisola. Si continua l'itinerario dirigendosi verso la zona di Copán Ruinas, per godersi un po' di tempo libero in questa pittoresca cittadina. Pernottamento a Copán Ruinas.

Giorno 5: Copán Ruinas

Dopo la prima colazione, si visiterà il leggendario sito archeologico di Copán, uno dei più importanti siti archeologici della civiltà Maya. Il sito fu una potente città-stato a capo di un vasto regno nella regione maya del sud durante il periodo classico, ovvero tra il V e il IX secolo. Fu recuperato interamente grazie al lavoro di archeologi ed epigrafisti e oggi si possono ammirare al suo interno importanti stele, edifici, piramidi, campi del gioco della palla e aree dedicate ai funerali, tutte testimonianze uniche dell'universo maya. Il sito è costituito da due siti principali: l'Acropoli e las Sepolturas. Nelle rovine si può ammirare l'imponente Scalinata dei geroglifici con i glifi e le stele magistralmente intagliate. Nel museo è custodita una fedele riproduzione del Tempio di Rosalila, costruito nel VI secolo e che è situato sotto la piramide 16 del sito archeologico. La città sviluppò uno stile scultoreo particolare in piena tradizione maya, forse proprio per sottolineare l'origine maya dei governanti della città. All'arrivo degli spagnoli, il centro cerimoniale era già stato abbandonato e la valle di Copán era popolata da pochissimi villaggi agricoli. Gran parte dell'acropoli fu colpita dall'erosione provocata dal fiume Copán a seguito della quale, per evitare ulteriori disastri, negli anni Trenta il corso del fiume venne deviato. Nel 1980 il sito di Copán fu dichiarato Patrimonio dell'Umanità dall'UNESCO. Al termine della visita, rientro in hotel. Pernottamento.

Giorno 6: Copán Ruinas - San Pedro Sula

Dopo la prima colazione si parte in direzione nord verso San Pedro Sula. Durante il tragitto si effettuerà una breve sosta nella peculiare comunità di La Entrada per visitare il mercato locale. Al termine della visita, si continua fino ad arrivare a San Pedro Sula, la seconda città più grande del paese e capitale del dipartimento di Cortés che fu fondata nel 1536 e che è conosciuta come la capitale industriale del paese. All'arrivo in città, si farà un breve tour per visitare i palazzi e i monumenti della città, tra cui la Cattedrale Metropolitana, il parco centrale e il mercato dell'artigianato di Guamilito. Pernottamento a San Pedro Sula.

Giorno 7: San Pedro Sula - Cerro Azul Meámbar

Prima Colazione. Dopo la colazione si parte per un itinerario lungo il quale si potranno ammirare i paesaggi più belli delle montagne dell'Honduras, sulle rive del lago di Yojoa. La regione intorno al lago è la casa e il rifugio stagionale per un gran numero di uccelli stanziali e migratori. Si potranno ammirare le spettacolari cascate di Pulhapanzak, considerate tra le più belle dell'America Centrale grazie alle acque cristalline e all'altezza, di ben 43 metri. Si ritiene che questo sia stato un luogo cerimoniale e culturale degli antichi maya. A Pulhapanzak sono stati scoperti molti resti archeologici ed è per questo che si ritiene sia stato il nucleo centrale di una cultura molto antica, forse addirittura precedente all'epoca dei maya: nel sito sono infatti stati trovati resti di diverse strade sterrate, vasi di ceramica e altri prodotti artigianali. Si continua con l'itinerario per raggiungere il centro visitatori del Parco Cerro Azul Meámbar. Pernottamento.

Giorno 8: Cerro Azul Meámbar

Dopo la prima colazione e una breve presentazione, ci si prepara per esplorare il magnifico Parco Nazionale, fondato nel 1987, noto per l'abbondante vegetazione della foresta pluviale nebulosa che copre gran parte del parco e che gli conferisce un valore paesaggistico eccezionale. La sua particolare posizione, in una zona di transizione tra le pianure delle calde regioni settentrionali e le regioni montuose più fresche, dà luogo a una ricca biodiversità, con una grande varietà di specie animali. Durante la passeggiata si potrà osservare come cambia il paesaggio dalle foreste nebulose a quelle pluviali e si potrà ammirare la fauna selvatica che popola le diverse aree e la ricca flora che caratterizza il parco con diversi tipi di vegetazione, dalle piantagioni di caffè e le pinete fino alla foresta nebulosa, il tutto mentre si può godere di una vista panoramica sul lago Yojoa e sulla bellissima Valle de Sula. è facile poter avvistare alcune specie di uccelli che popolano il parco. Nel pomeriggio, passeggiata nella foresta fino a raggiungere delle bellissime cascate, dove si potrà fare nuotata rinfrescante nelle acque cristalline. Pernottamento nel centro visitatori.

Giorno 9: Cerro Azul Meámbar - San Pedro Sula

In mattinata si farà una passeggiata lungo un breve sentiero per salutare questo magnifico parco. In seguito, si parte per il Lago di Yojoa, dove si potrà godere di un'atmosfera rilassante sulle rive del lago naturale più grande dell'Honduras e si avrà tempo per pranzare, con la possibilità di gustare i deliziosi piatti tipici in uno dei molti ristoranti situati direttamente in riva al lago. Alla fine della giornata si ritorna a San Pedro Sula. Arrivo in hotel. Pernottamento.

Giorno 10: San Pedro Sula - Roatán

Prima colazione in hotel e tempo libero fino all'orario stabilito per il trasferimento in aeroporto per prendere il volo di linea diretto all'isola di Roatán. Arrivo e trasferimento all'hotel scelto. Pernottamento.

Giorno 11: Roatán

Giornata libera sull'isola di Roatán per godere delle sue meravigliose spiagge. Pernottamento nell'hotel scelto.

Giorno 12: Roatán

Giornata libera per continuare a godersi un po' di relax in questa bellissima isola. Pernottamento nell'hotel scelto.

Giorno 13: Roatán - Italia

Tempo libero fino all'orario stabilito per il trasferimento all'aeroporto per prendere il volo di linea per l'Italia. Check-in e procedure di imbarco. Pernottamento a bordo.

Giorno 14: Italia

Arrivo all'aeroporto di origine. Fine del viaggio e dei nostri servizi.

Roatán

Si tratta di una splendida isola con spiagge sabbiose, pittoresche colline verdi, belle scogliere e un sole mite. Fino al 1502 la vita nell'isola era tranquilla e serena, finché sulla sua costa non apparve il primo europeo, Cristoforo Colombo. Gli amanti della natura selvaggia potranno godersi passeggiate nei giardini Carambola dove ci sono belle piantagioni di mango e tutte le gallerie di vegetazione verde.

Dipartimento di Comayagua

Il dipartimento di Comayagua è uno dei sette dipartimenti originali in cui è stato diviso l'Honduras nel 1825. Il suo nome in dialetto lenca significa "altopiano abbondante d'acqua". Si tratta di una regione con un terreno montagnoso marcato, circondata dalle aree montuose del Comayagua (a est), Montecillos (a ovest), Lepaterique (a sud) e il monte Meambar (a nord).

San Pedro Sula

Fondata nel 1536, San Pedro Sula è oggi la seconda città più grande dell'Honduras, essendo la capitale amministrativa del dipartimento di Cortes e sede del più importante paese industriale. Originariamente il villaggio era situato a nord della città attuale e molto vicino a Puerto Cortés. A causa di questa vicinanza con il porto, la città era vittima di frequenti attacchi e saccheggi da parte dei pirati, quindi fu necessario trasferirla più a sud, nei pressi del Rio de las Piedras, a ovest della valle fertile di Sula. All'inizio del XX secolo, la coltivazione di caffè e banane, innescarono lo sviluppo economico e demografico.

Copán Ruinas

Proprio sulla frontiera tra Honduras e Guatemala situiamo il piccolo comune di Copan Ruinas, famoso principalmente per ospitare buona parte dei resti maya. Il viaggiatore troverà qui molteplici attività da realizzare per apprezzare la ricchezza di flora e fauna di questa regione, come ad esempio l'itinerario dei fiori, praticare trekking o percorrere la zona in bicicletta, mentre ci si gode le splendide viste.

San Salvador

San Salvador è la capitale del paese, che ospita la sede del Governo e le istituzioni della Repubblica di El Salvador. È la più grande città dal punto di vista economico e demografico e sede di importanti industrie e società di servizi. Fu fondata nel 1525, ma il suo insediamento attuale ha avuto luogo alcuni anni dopo. Fu un importante centro commerciale durante la colonizzazione spagnola, grazie alla produzione dell'indaco.

Hotel previsti (o similari)

Turistica
Hotel Villa Serena Flor Blanca
Hotel Villa Serena Flor Blanca
San Salvador

Hotel Villa Serena Flor Blanca

Cuarta Calle Poniente 2323
Hotel Elvir
Hotel Elvir
Santa Rosa de Copán

Hotel Elvir

Calle Real Centenario, Avenida 3 SO