Profilo
Partenza:
06 9762 9170
Aiuto...
Social...
Cambia paese...

Canada, 11 Giorni

Percorso alla scoperta del Canada Orientale

A modo tuo in auto

Da  €  1.405  €  1.072
Canada: Percorso alla scoperta del Canada Orientale, a modo tuo in auto

Scopri le quattro grandi città canadesi e le loro meraviglie naturali come le cascate del Niagara

Unisciti al nostro popolare Itinerario in auto lungo l'Alto Canada e il Basso Canada, con questo viaggio attraverso i centri urbani e lo splendore rurale di Ontario e Quebec, che commemora l'eredità inglese e francese del Canada. Sono davvero pochi gli itinerari che ti permettono di visitare le quattro grandi città del Canada. Toronto, Ottawa, Quebec e Montreal ti aspettano! Toronto è la più moderna tra le città canadesi, che offre delle viste panoramiche spettacolari dalla CN Tower così come la possibilità di osservare dal vivo le sue squadre di hockey su ghiaccio o baseball. Ottawa è un vero riflesso del paese: tutto è pulito e ordinato e la città è in perfetta armonia con la natura. Pertanto, ha un sacco di aree pedonali, come quella del Parlament Hill o di Sparks St, grandi parchi e altre meraviglie, in quest'ultimo caso legate al mondo della cucina, tra cui i suoi mercati gastronomici. I piatti tipici canadesi sono la Tourtière e il Poutine, da leccarsi i baffi, ma vi sono anche moltissime altre creazioni culinarie che seguono il motto locale "dal campo alla tavola". Motto che è particolarmente evidente a Quebec, la più francese delle città che visiterai. Passeggiare per il Petite Champlain, la via del Tresor o Piazza Royale ti ricorderà Parigi. Tant'è che anche qui potrai visitare la Notre Dame locale. Come la capitale della Francia, Quebec è piena di vita, artisti e anticonformisti. Montreal, al contrario, è la città più alternativa. I suoi quartieri hippie, gay, cinesi e latini sono un vero incanto. Non lontano da qui potrai osservare le cascate più imponenti del paese, quelle di Montmorency. Sono 30 metri più alte di quelle del Niagara. Ti consigliamo di visitarle entrambe così potrai fare un confronto. Sono una meraviglia della natura così come il Parco Naturale di Jacques Cartier e quello di Maurice, che ti permetteranno di scoprire il mondo animale e vegetale del Canada. Infine, potrai fare un'escursione alle Toronto Islands o l'itinerario delle Mille Isole per conoscere il paese da un'altra prospettiva. Goditi un viaggio indimenticabile!

Servizi inclusi nel viaggio

  • Volo di andata e ritorno
  • Soggiorno negli hotel selezionati
  • Trattamento selezionato
  • Auto a noleggio
  • Assicurazione di viaggio

Servizi NON inclusi

  • Autorizzazione Elettronica (ETA) per entrare in Canada
  • Viaggio in traghetto alla scoperta delle Toronto Islands
  • Ingresso a parchi naturali, monumenti e musei

Note Importanti

  • - Le escursioni e le visite consigliate per ogni giorno sono indicative: il viaggiatore può progettare il viaggio secondo le proprie esigenze in base ai suoi ritmi, ai suoi gusti e alle sue necessità.
Itinerario Completo

Giorno 1: Italia - Toronto

Partenza del volo con destinazione Toronto. All'arrivo in aeroporto e dopo aver recuperato i bagagli, dirigiti verso gli uffici di auto noleggio per formalizzare il contratto e ritirare l'auto. Avrai il resto della giornata libero per esplorare questa città cosmopolita. Vivi le molte sfaccettature di questa destinazione con il suo affascinante mix di quartieri multiculturali: da Chinatown a Little Italy, dal quartiere greco al piccolo Portogallo, scoprirai molti mondi diversi in una sola città. Di notte, non dimenticare di visitare l'area dei teatri, che è la terza al mondo per grandezza, e in cui potrai trovare da musical moderni a opere tradizionali. Pernottamento a Toronto.

Giorno 2: Toronto - Cascate del Niagara - Toronto

Oggi potrai proseguire la visita della città di Toronto con un'interessante escursione in direzione sud, costeggiando la dura scarpata del Niagara e attraversando i meleti e i vigneti della Penisola del Niagara. Toronto è una delle città più interessanti del paese, quindi è bene organizzarsi al meglio per sfruttare tutto il tempo che vi trascorrerai. Per prima cosa, ti consigliamo di visitare le cascate del Niagara, una delle attrazioni naturali più conosciute del mondo, e, in seguito, organizzare la visita alla città a seconda del tempo che avrai a disposizione. Per darti un'idea: le cascate del Niagara distano circa un'oretta. Il tempo da dedicare alla visita sarà di più se vorrai accedere al Maid of the Mist: il tour in barca, in questo caso, durerà circa due ore. (Nota. La Maid of the Mist è un'imbarcazione che si avvicina molto alle cascate del Niagara all'interno del lago, mantenendo comunque le distanze di sicurezza. Potrai anche ammirare questo luogo spettacolare dall'alto, a bordo di un elicottero. Il servizio non è incluso). Un consiglio: è bene alzarsi presto per essere tra i primi ad arrivare e poter godere delle cascate senza centinaia di turisti armati di macchine fotografiche, per poter tornare a Toronto all'ora di pranzo. (Nota. Sulla via del ritorno potrai fermarti per visitare il borgo storico di Niagara-on-the-Lake e scoprirne i fantastici negozi e boutique). Lungo il viaggio di ritorno a Toronto, troverai un'infinità di opzioni interessanti per completare la visita del giorno precedente. I posti migliori per mangiare sono Chinatown, Kensington Market o St. Lawrence Market. Se durante il tuo soggiorno in città vuoi dedicarti allo shopping, ricorda che gli acquisti più originali li potrai fare nel negozio più affascinante che tu abbia mai visto: il famoso Honest Ed's. La parte più moderna della città si trova invece nel quartiere degli affari, situato nel Downtown, nei dintorni di King Street e del Waterfront. Se invece sei affascinato dall'arte, ti consigliamo di visitare il Royal Ontario Museum e la Galleria d'Arte di Ontario. Ad ogni modo, sia che tu viaggi in inverno sia che viaggi in qualsiasi altra stagione dell'anno, una visita al PATH è un vero must. Ovviamente, nelle stagioni più fredde, trascorrerai più tempo nella città sotterranea di Toronto che ti renderà la vita più facile quando dovrai percorrere brevi distanze, permettendoti di evitare di prendere l'auto. Se ti piacciono i castelli, a Toronto ne troverai uno incantevole. Sì, hai sentito bene. Casa Loma è una casa padronale caratterizzata da splendidi giardini che, nonostante la modernità del giorno d'oggi, ricordano a colui che li visita come si viveva in città tempo fa. La vita notturna di Toronto è estremamente affascinante. Cerca di capire per tempo se il tuo soggiorno nella città coincide con una partita di baseball presso il Rogers Centre o con una partita di hockey su ghiaccio, lo sport nazionale, presso l'Air Canada Centre per assistere alla vittoria dei Maple Leafs. I biglietti per assistere alle partite di questi sport non sono né economici né facili da ottenere ma, se riuscirai a ottenerli, ti permetteranno di assistere a uno dei più grandi e importanti eventi sociali e sportivi del paese. Il tramonto è uno dei momenti migliori per contemplare l'impressionante skyline della città. Per farlo, potrai scegliere tra diverse opzioni: potrai salire sul traghetto delle Toronto Islands oppure potrai raggiungere il punto panoramico della CN ​​Tower. Una volta che avrai goduto della vista sullo spettacolare skyline della città, potrai dirigerti al Distillery District. Si tratta di un quartiere molto frequentato dalla gente, i cui edifici vecchi e abbandonati hanno lasciato spazio ai locali più alla moda della città. Qui, potrai bere un drink circondato dalle persone più famose di Toronto. Pernottamento a Toronto.

Giorno 3: Toronto - Ottawa (Visita facoltativa alle Toronto Islands)

Il viaggio per arrivare a Ottawa è lungo. Infatti, ci vorranno tra le 4 e le 4 ore e mezza per percorrere i 450 chilometri che separano le due città. Pertanto, prima di lasciare Toronto, ti consigliamo di scegliere tra una delle opzioni che ti offriamo per questa giornata. Qui, potrai scoprire le Toronto Islands, un'escursione che ti legherà per sempre a questa città. Queste magnifiche isole si possono visitare in qualsiasi periodo dell'anno, tuttavia i mesi migliori sono quelli tra aprile e ottobre, ovvero quando tutte le attrazioni turistiche sono aperte e il clima non è troppo rigido. L'isola principale è la Centre Island; così, sapendo che dopo l'escursione dovrai guidare fino a Ottawa, scegli l'orario del traghetto più adatto alle tue esigenze. Il traghetto parte ogni 15 minuti dalla stazione marittima Jack Layton. Potrai anche lasciare l'auto nel vicino parcheggio. La cosa migliore è noleggiare una bicicletta sull'isola stessa e visitare i luoghi che desideri scoprire a bordo di essa. Ricorda che uno dei modi migliori per ammirare lo skyline di Toronto è a bordo del traghetto che porta alle Toronto Islands; quindi, se hai optato per salire in cima alla CN Tower, assicurati che il tuo telefono abbia la batteria ben carica perché oggi scatterai centinaia di fotografie. Non dimenticare di portare il costume da bagno, perché ci sono delle spiagge incantevoli. E, se desideri esplorare la costa dell'isola, potrai anche noleggiare un kayak. È un'esperienza meravigliosa. Sia che tu abbia noleggiato una bicicletta sia che abbia effettuato l'escursione a piedi, potrai accedere al faro, al molo, a meravigliosi parchi e giardini che non dimenticherai mai. Vivi tutte le esperienze senza stress, del resto sei in vacanza! Tuttavia, non dimenticarti completamente dell'orologio. Ti consigliamo di essere al porto 20 minuti prima della partenza del traghetto: così sarai sicuro che non sia già pieno e avrai modo di restituire la bici, se ne hai noleggiata una. In meno di 15 minuti sarai di nuovo a Toronto, pronto per mangiare qualcosa e rimetterti in viaggio in direzione di Ottawa. Sia che tu abbia optato per le Toronto Islands o no, il tragitto che percorrerai per raggiungere l'ultima destinazione della giornata ti porterà a costeggiare il lago di Ottawa e l'attrazione principale di questo itinerario è sicuramente il tour delle 1.000 isole. Questa è la seconda scelta della giornata. Se lo desideri, potrai imbarcarti sia a Kingston che a Gananoque o a Brockville. Tutte le opzioni sono ottime. Ci sono crociere di 90 minuti e altre di tre ore ma la cosa bella è che, indipendentemente da quella che sceglierai, ti daranno tutte l'opportunità di scoprire alcune delle isole più belle che si trovano sul lato nord-est del lago di Ottawa. Per una questione di tempo, è difficile da combinare con la visita alle Toronto Islands, quindi o sei un genio dell'organizzazione o dovrai lasciare questa escursione per dopo, ad esempio per la visita a Kingston che è prevista verso la conclusione dell'itinerario. In ogni caso, sia che deciderai di fare questa escursione o di continuare il tuo percorso senza fermarti, arriverai alla capitale del Canada in tarda serata. (Nota. Da Toronto, potrai prendere la strada che va in direzione nord, la cosiddetta Rideau Heritage Route, e continuare a intermittenza lungo il corso del fiume Rideau. Questo itinerario ti permetterà di passare per gli incantevoli villaggi che sorgono sulle rive del fiume, tra cui Smiths Falls ed Edmond's Lock. Molti di questi villaggi dispongono di chiuse che permettono alle imbarcazioni di passare dalle elevazioni alte a quelle più basse nel fiume). Pernottamento a Ottawa.

Giorno 4: Ottawa

Oggi ci svegliamo a Ottawa. Quando uscirai dall'hotel ti ritroverai a camminare tra le strade di una città pulita e ordinata. Ottawa è proprio così: il riflesso del paese. Moderna e aperta al mondo, ma pur sempre legata alla natura più spettacolare. Come avrai modo di osservare, la città è molto grande e apprezzerai il fatto di poterti spostare in auto perché, sebbene molte delle sue attrazioni siano piuttosto vicine tra loro, occorre camminare molto e in modo rapido per riuscire a vederle tutte. Quindi, sali in macchina e... Inizia la giornata! Uno dei modi migliori per farlo è fare rotta verso il cuore legislativo ed esecutivo della città. Gli edifici principali situati sulla Collina del Parlamento (Parliament Hill), a Wellington St, sono il Centre Block, l'East Block e il West Block. Sono la sede del Parlamento, del Senato e dell'ufficio del Primo Ministro e sono solo un esempio di come tutto in questo paese sia perfettamente in ordine. Tutti gli edifici possono essere visitati, ma ti consigliamo di arrivare la mattina presto perché, sebbene l'ingresso sia gratuito, si deve prendere un biglietto per entrare e le code che si formano sono lunghe. La maggior parte di questa zona è pedonale, quindi potrai parcheggiare l'auto nelle vicinanze e fare una bella passeggiata. A seconda del mese in cui ti ritroverai a viaggiare, potrai osservare il cambio della guardia alle 10 di mattina, la proiezione della mappatura sulla facciata o altre attività che rendono la zona ancor più affascinante. Potrai anche avvicinarti al Canale Rideau. In estate, potrai fare un giro in barca o passeggiare lungo una delle sue due sponde, mentre in inverno potrai pattinare sulla pista di pattinaggio su ghiaccio più lunga del mondo! Non lontano da qui, potrai raggiungere facilmente il ponte Alexandra e il ponte Macdonald Cartier per visitare Gatineau. In questo modo potrai godere di una vista sulla città molto interessante. Infatti, su questo lato del fiume sorge il Museo di Storia del Canada, che è molto interessante da visitare. Se sei appassionato di musei non ti puoi proprio perdere quelli che sorgono in prossimità di Sussex Street, ovvero il Museo Canadese della Guerra e la Galleria d'Arte di Ottawa. Inoltre, in diverse parti della città, potrai ammirare delle sculture giganti davvero spettacolari. Per mangiare qualcosa ti consigliamo di andare al Byward Market, un mercato con un'offerta gastronomica decisamente invitante. Ti innamorerai di questa zona perché è piena di vita. I musicisti, gli artisti di strada e i pub fanno sì che il trambusto in questa zona della città abbia un certo ritmo. E per digerire non c'è niente di meglio che fare una passeggiata fino al Major’s Hill Park, uno dei tantissimi parchi della città. La città dispone anche di campi da golf, e non soltanto privati... bensì campi da golf pubblici! Se sei un appassionato di questo sport prova a praticarlo qui, non te ne pentirai. Nel pomeriggio potrai passeggiare per la zona di Sparks St, una tranquilla zona pedonale. La zona è caratterizzata da moltissimi negozietti dove curiosare e bar dove passare il tempo bevendo qualcosa. Per la cena, ti consigliamo di informarti per tempo su quali sono i ristoranti più alla moda della città per prenotare e non rischiare di rimanere senza tavolo. Pernottamento a Ottawa.

Giorno 5: Ottawa - Parco Omega - Trois-Rivieres - Quebec

Dopo aver goduto della città di Ottawa, oggi si ritorna a viaggiare su strada. Ti aspetta un viaggio di ben 448 chilometri, con delle soste molto interessanti. La prima è il Parco Omega, il luogo migliore in Canada per osservare la fauna locale allo stato semi-brado nonché uno dei parchi naturalistici più belli di tutto il mondo. C'è poco da fare: è un luogo eccezionale! Il parco è diviso in 5 habitat diversi e ogni specie animale si trova in quello a cui appartiene nella realtà. In questo modo ogni habitat è equilibrato e rappresenta la vita naturale in libertà. Quando proseguirai il tuo viaggio fino a Quebec ti renderai conto che, a metà strada, passerai molto vicino a Montreal. Sappiamo bene che la tentazione di fare una deviazione per andare a Montreal sarà fortissima, ma cerca di resistere: avrai modo di tornarci più avanti nel corso del nostro itinerario. Durante l'intero viaggio, sempre in direzione nord, potrai visitare diversi parchi naturali molto interessanti così come alcune riserve naturali. Se non hai visitato il Parco Omega, questi parchi possono essere l'opzione ideale per entrare in contatto con la natura. Durante questa giornata costeggerai anche uno dei principali fiumi del paese, il fiume San Lorenzo. Non ti stancherai mai di contemplarlo, e lo stesso vale per il lago Saint Pierre, situato poco prima della località di Trois-Rivieres. Si tratta di un lago dalla bellezza particolare e, se ti piace pescare, è sicuramente il luogo ideale per praticare questa attività. Un altro buon motivo per visitare questa località è la sua magnifica Cattedrale dell'Immacolata Concezione, una chiesa in stile gotico caratterizzata da magnifiche vetrate che fu ricostruita. L'ultima tappa di oggi è Quebec. Nel momento stesso in cui accederai alla città attraversandone le mura, ti renderai conto della sua bellezza e della sua importanza storica. Al tuo arrivo, potrai viziarti concedendoti due dei piatti più rinomati della gastronomia canadese: il Tourtière e il Poutine. Il primo è una squisita torta di carne e il secondo è una vera e propria prelibatezza: patatine fritte accompagnate con del formaggio cheddar fuso, il tutto arricchito con un delizioso sugo di carne. Una vera prelibatezza per il palato. Pernottamento a Quebec.

Giorno 6: Quebec (Visita facoltativa alle Cascate di Montmorency e al Parco Nazionale di Jacques-Cartier)

Dopo esserti riposato e aver recuperato le forze con una buona colazione, è il momento di esplorare la città. Quebec è senza dubbio la città più francese tra quelle che hai visitato finora e, con buone probabilità, concorderai sul fatto che sia una delle più belle ed eleganti. Ha perfino la sua Notre Dame! Ti ricorderai di questo testo quando, stregato da tanta bellezza, ti ritroverai a immaginare di viverci. Quebec è una città con moltissima vita durante il giorno e sono numerosi gli artisti di strada che animano la città sia di giorno che di notte. Pertanto, tieni in considerazione che tra una visita e l'altra ci saranno diverse soste interessanti da fare. Goditi questa magnifica città, sei in vacanza! Un bel luogo per iniziare la giornata è la Cittadella di Quebec, la città cinta da mura. Quebec è l'unica città in tutta l'America del Nord che può vantare un centro storico cinto da mura. Al suo interno, potrai visitare la fortificazione più grande d'America. E ricorda che il suo fascino non sta solo nella parte interna: ne rimarrai ugualmente affascinato anche osservandola semplicemente dall'esterno. Ricorda inoltre che si tratta della città più antica del Canada. Fondata nel 1608, è stata anche dichiarata Patrimonio dell'Umanità dall'UNESCO. Preparati ad apprezzare il contrasto tra il nucleo più classico e tradizionale e quello più moderno e cosmopolita. Oltre ai suoi contrasti interessanti, la città ha un aspetto tipicamente europeo. Lo noterai subito quando passeggerai per la Piazza Royale o il Petite Champlain. Ti sembrerà di passeggiare per un quartiere di Parigi! La capitale della Francia ha avuto una grande influenza a Quebec. Lo noterai subito non appena metterai piede sulla famosa Rue du Trésor. Ti sembrerà di essere nella zona del Sacre Coeur. Un'altro edificio dallo stile tipicamente francese è l'hotel più fotografato del mondo: Château Frontenac. Si tratta di un castello risalente al XVIII secolo in cui solo pochi fortunati possono permettersi di pernottare: i prezzi sono davvero proibitivi. Non lontano da qui si trova La Terrasse Dufferin. Si tratta di un percorso da fare a piedi costruito con delle lamine di legno che dà direttamente sul fiume San Lorenzo. All'inizio della passeggiata vi è una funicolare che ti porterà sull'altra sponda, ovvero nella zona di Lévis. E se sei tra coloro che credono di non aver conosciuto a fondo una città senza averne prima visitato i musei, questa è la giornata che fa al caso tuo. Quebec è una delle capitali mondiali dell'arte. Nel MNBAQ potrai passare ore e ore ad ammirare le oltre 38.000 opere esposte. Altrettanto interessante e coinvolgente è il Museo della Civiltà, che punta tantissimo sugli elementi interattivi. Per questo è il senza dubbio il museo più adatto da visitare con i bambini. Gli altri punti di forza di questa magnifica città sono i templi e le chiese. Oltre alla chiesa di Notre Dame, ti consigliamo di visitare anche il Sainte-Anne-de-Beaupré. La parte esterna è elegante e quella interna è spettacolare. Gli affreschi sugli archi sono incredibili, e le vetrate non sono da meno. E per mangiare qualcosa, i locali migliori si trovano nei pressi delle vie Saint Louis e Saint Jean. Si tratta infatti di una zona molto bella, piena di negozietti, bar e ristoranti con un'ampia offerta gastronomica. Tuttavia, la città non offre solo tanto divertimento. Anche i dintorni della città, ad esempio, offrono attrazioni interessanti. Segnati questo nome: Chutes-Montmorency. Sono delle cascate, anche se si potrebbe dire che sono le "cascate" per eccellenza. Si trovano a 15 minuti da Quebec e sono 30 metri più alte rispetto alle cascate del Niagara. Non sono molto conosciute, ma i loro 83 metri di salto le rendono ancor più spettacolari delle loro cugine dell'Ontario. Tra le altre attrazioni della zona vi è sicuramente il Parco Nazionale di Jacques-Cartier. Oltre a essere una riserva naturale di oltre 600 chilometri quadrati, è il luogo ideale per praticare un'infinità di sport d'avventura. Le discese in rafting e le escursioni in kayak sono spettacolari, ma il parco è particolarmente noto tra gli escursionisti che amano percorrerne i sentieri immersi nella natura più pura. Se non sei un amante della natura e preferisci i parchi a tema, non ti preoccupare perché, anche in questo caso, Quebec ha qualcosa che fa per te: il complesso di Village Vacances Valcartier. Il parco è aperto sia in estate che in inverno e l'acqua, in tutti i suoi stati, ne è la protagonista assoluta. Non solo allo stato liquido ma anche in quello solido: qui potrai accedere all'unico hotel di ghiaccio d'America. E, a proposito di acqua, un'altra attrazione a misura di famiglia da non perdersi durante un soggiorno a Quebec è sicuramente l'Aquarium. Ospita più di 10.000 esemplari, tra cui orsi polari e foche. (Nota. Se il periodo del tuo viaggio coincide con quello in cui vengono organizzati i Fuochi d'Estate, puoi ritenerti davvero fortunato: si tratta infatti di uno degli spettacoli di fuochi d'artificio musicali più spettacolare del mondo). Pernottamento a Quebec.

Giorno 7: Quebec - Regioni Mauricie/Bois-Francs/Lanaudiere - Berthierville - Montreal

Come promesso, oggi concluderemo la giornata a Montreal, ma prima di raggiungere la città ci sono alcune soste interessanti da non perdere. Viaggerai in direzione sud-ovest sulla Highway 40 perché alcune proposte ti porteranno a nord e altre a sud dell'autostrada stessa. La buona notizia è che non dovrai deviare eccessivamente dalla strada principale, il che ti permetterà di guadagnare un sacco di tempo. La prima delle eventuali soste potrebbe essere all'altezza della Highway 359, in direzione di Saint Jean Des Piles. È l'entrata più a est del Parco Nazionale La Maurice, che ti consentirà di attraversarlo (si tratta di circa 73 chilometri), uscire dall'entrata ovest e quindi tornare attraverso la Highway 155 fino alla 40, che ti porterà direttamente a Montreal. Se viaggi nel periodo estivo non dimenticare di portare con te il costume da bagno e l'asciugamano per fare una bella nuotata in spiaggia. Sì, hai capito bene: c'è una spiaggia di sabbia all'interno del parco. Ah, e non dimenticare nemmeno il repellente per le zanzare, gli abitanti più fastidiosi del parco. Nel parco troverai centinaia di sentieri escursionistici e delle cascate mozzafiato, la cui cima potrai raggiungere a piedi: le famose cascate Waber. E, durante le varie escursioni, potrai ammirare l'infinità di specie animali e vegetali che popolano il parco. Se ti piacerebbe osservare il parco nel suo insieme da un punto di vista panoramico non ti puoi proprio perdere quello di Le Passage, un luogo idilliaco per scattare una fotografia panoramica dell'intero parco. Dopo aver visitato il parco, esci dall'uscita ovest e torna sulla Highway 40. Passato il lago di Saint Pierre, che molto probabilmente avrai già visitato durante il viaggio di andata per Quebec, troverai la regione di Lanaudiere. Questa regione è natura pura! Ricca di cascate e corsi d'acqua che la rendono una vera e propria mecca per i pescatori di trote ma al tempo stesso meta molto ambita dagli amanti del turismo gastronomico. Ti suggeriamo di effettuare una sosta a Berthierville e di visitare il Museo Gilles Villeneuve, prima di proseguire verso la vibrante e cosmopolita città di Montreal. Se sei stanco, potrai andare in hotel e concederti un momento di relax. Se invece non stai più nella pelle al pensiero di esplorare la città, vai nel centro storico e perditi per le sue strade. Arrivi da Quebec, una città che sicuramente ti avrà ricordato Parigi. E qui ti succederà di nuovo. Di fatto, avrai modo di ammirare la basilica di Notre Dame, molto simile all'omonima cattedrale parigina, e di passeggiare tra decine di caffetterie, numerosi bistrot nello stile gallico più puro, boutique di moda e gallerie d'arte dalle tendenze decisamente europee. Potrai concludere la giornata facendo una passeggiata per il Porto Vecchio da dove potrai contemplare la città illuminata e bagnata dal fiume San Lorenzo o assistendo a uno degli spettacoli del Cirque du Soleil, il famosissimo circo canadese che si esibisce spesso nel suo paese natale. Pernottamento a Montreal.

Giorno 8: Montreal - Morrisburg - Kingston

Non c'è modo migliore di una buona colazione in allegria per iniziare bene la giornata, recuperare le forze e scoprire una delle città più belle del paese. Se vuoi sentirti come un conquistatore estasiato nel contemplare la bellezza delle terre conquistate, ti consigliamo di iniziare la visita della città salendo sulla Torre di Montreal. È la torre inclinata più alta del mondo dalla cui cima, inutile dirlo, potrai godere di una vista panoramica ineguagliabile. La torre è alta 175 metri e ha un'inclinazione di 45 gradi. Fortunatamente per te, dispone di un ascensore che, se lo vorrai, ti porterà fino all'ultimo piano. Un'altro luogo caratteristico di Montreal è il PATH, il gigantesco centro commerciale sotterraneo che attraversa le viscere della città rendendola viva anche quando in superficie il clima è molto ostile. Oggi potrai anche dedicare un po' di tempo all'esplorazione di alcuni dei quartieri più caratteristici di Montreal: il quartiere cinese, il quartiere latino e il Boulevard Saint Laurent, che fanno della città un vero e proprio crocevia di culture diverse. Se le condizioni meteorologiche sono favorevoli, un'ottima soluzione per il pranzo è comprare del cibo d'asporto e gustarlo sul Mont Royal, una collina di origine vulcanica che sorge nel cuore della città. Se visiterai Montreal di domenica non ti puoi perdere lo spettacolo di percussionisti che ha luogo senza eccezioni una volta alla settimana, sempre di domenica. È davvero fantastico! Dopo aver pranzato, il luogo ideale per fare una passeggiata nei pressi del parco è il Plateau Mont Royal. Si tratta di un quartiere hippie molto divertente, ricco di arte e cultura. Lungo la Queen Mary Road troverai l'Oratorio Saint Joseph, la chiesa più grande del paese nonché la seconda cupola più grande di un tempio religioso, preceduta soltanto dalla Basilica di San Pietro a Roma. Di certo rimarrai affascinato dalla sala delle candele! E, sull'altro lato del Mont Royal, richiamerà sicuramente la tua attenzione l'atmosfera colorata del Village, il quartiere gay più grande di tutto il paese. Il quartiere è pieno di vita e vi è un viavai continuo, pertanto è davvero impossibile annoiarsi. Se viaggi con dei bambini, non lontano da qui, nei dintorni della via Port de Montreal, troverai diversi parchi di divertimento e musei molto interessanti, come ad esempio la Biosphere, un centro unico nel suo genere, dedicato all'acqua e all'ambiente. Te ne innamorerai. Dopo aver goduto appieno della città, sarà il momento di partire per Kingston. Oggi attraverserai la provincia dell'Ontario e farai ritorno alla tranquillità della regione delle Mille Isole. Ti aspetta un tragitto di circa 3 ore. Se il viaggio si rivela troppo lungo e stancante, ti consigliamo una sosta a Morrisburg, un villaggio situato proprio a metà strada. La sua attrazione più famosa è senza dubbio l'Upper Canada Village, che ti permetterà di viaggiare indietro nel tempo, fino agli inizi del XIX secolo. Qui, potrai scoprire come vivevano all'epoca i fabbri, i panettieri e gli insegnanti. Tutti gli elementi originali sono stati conservati e ogni professionista continua a lavorare con gli strumenti e i mezzi che venivano utilizzati all'epoca. Visitare l'Upper Canada Village è sicuramente una visita molto piacevole. A Kingston, non ti puoi proprio perdere l'antico Fort Henry, una fortezza che risale al 1830. In questo sito storico se celebra ogni giorno una parata militare molto vivace e colorata, in cui i partecipanti indossano i costumi tipici dell'epoca. Qualche altro suggerimento? Visita gli edifici e le strutture coloniali della Queen's University, o il museo della Reale Accademia Militare, l'accademia militare più antica del Canada. Inoltre, la città offre la possibilità di partecipare a un tour organizzato attraverso i pub e i locali notturni migliori del momento. Dura due ore e vi possono partecipare le persone dai 19 anni in su. Pernottamento a Kingston.

Giorno 9: Kingston - Prince Edward - Picton - Toronto

Se durante il viaggio di ritorno a Ottawa non hai partecipato alla crociera delle Mille Isole, oggi hai un'altra opportunità per farlo. In un viaggio di 3 ore potrai osservare da vicino le case di villeggiatura che appartengono alle famiglie canadesi più importanti così come la fauna e la flora locale. Un viaggio indimenticabile attraverso le innumerevoli isole (non incluso). Potrai lasciare l'auto presso la stazione, situata al 248 di Ontario Street. Prosegui il percorso in direzione ovest, lungo la costa del lago Ontario, attraversa i fertili campi della contea Prince Edward, con numerose comunità storiche dove risaltano le antiche residenze e le case estive dei governatori e dei magistrati dell'era britannica del Canada. Viaggiando sulla Highway 401 e, in seguito, sulla Highway 62, percorrerai in un'oretta gli 80 chilometri che separano Kingston dalla regione di Prince Edward. Prince Edward, da non confondere con l'isola del Principe Edoardo (in inglese "Prince Edward Island"), è una regione davvero meravigliosa, con un'ampia offerta di attività per il tempo libero. Potrai andare in spiaggia e praticare diversi sport acquatici, giocare a golf e rilassarti in un centro benessere o, ancora, visitare musei, fare escursioni e stare a contatta con la natura. Ricorda, inoltre, che hai la fortuna di trovarti in uno dei templi culinari del paese. Questa zona è infatti conosciuta per il gran numero di vigneti e di produttori di formaggi rinomati, che invitano i viaggiatori a fermarsi nelle piccole città. L'offerta gastronomica è ampia sia per quel che riguarda le cantine che per l'iniziativa promossa dal governo locale: "dal campo alla tavola". In moltissime città, tra cui Bloomfield, Wellington e Picton, vengono organizzate periodicamente fiere locali nelle quali è possibile acquistare i prodotti direttamente dai contadini. Picton è, in particolare, il luogo ideale per fare una sosta golosa prima di proseguire in direzione di Toronto. Si tratta di una città piccola, con casette di un solo piano dotate di veranda e giardino, e la sua posizione strategica sulla baia di Picton la rende assolutamente unica. Fare una passeggiata nella zona del porto prima di partire per Toronto sarà un'esperienza bellissima. Ti aspettano poco più di due ore di viaggio sulla 401, una strada che hai già percorso ma in direzione opposta, quando ti sei recato a Ottawa. Dopo essere arrivato a Toronto potrai dedicare il tempo che ti resta prima di cena per visitare quello che non sei riuscito a vedere la prima volta che sei stato in questa meravigliosa città. Al tramonto, un vero e proprio must è farsi una fotografia davanti alle lettere della Nathan Philips Square. Se sei provvisto di un selfie stick non avrai alcun problema a scattare una foto magnifica; in caso contrario, potrai sempre chiedere a uno dei tanti turisti di scattarti una foto con il background più caratteristico della città. Se vuoi completare la visita con la seconda piazza più famosa della città, ti consigliamo di visitare la Yonge-Dundas Square. Pernottamento a Toronto.

Giorno 10: Toronto - Italia

Ci dirigiamo per tempo all'aeroporto, restituiamo l'auto a noleggio e prendiamo il volo che ci riporterà alla città di partenza. Notte a bordo.

Giorno 11: Italia

Arrivo. Fine del viaggio e dei nostri servizi.

Toronto

Antica da un lato e commerciale dall'altro, Toronto è una delle città più conosciute del Canada. Sorge sulle rive del Lago Ontario, a poca distanza dalle famose cascate del Niagara. Si tratta di una metropoli di grande valore industriale, commerciale e comunicativo,dove è possibile godere di ogni privilegio, dagli hotel agli appartamenti di lusso. Toronto è inoltre conosciuta per la sua multiculturalità: immigrati da ogni parte del mondo risiedono oggi qui, rendendola una delle città più varie in assoluto.

Vedi la guida completa

Smiths Falls

Ottawa

Situata sull'omonimo fiume, la città di Ottawa è una delle più importanti del Canada, nonché la capitale del Paese stesso. Si trova nella omonima valle della Provincia dell'Ontario, vicino al Quebec. Per dimensioni rappresenta la quarta città della nazione, dopo Toronto, Montreal e Calgary. Spicca tra le città turistiche più importanti di questo Paese ed è inoltre un centro all'avanguardia nel settore dell'alta tecnologia.

Picton

Prince Edward

Morrisburg

Kingston

Cascate Del Niagara

Le cascate del Niagara sono le cascate più famose al mondo, situate a nord-est degli Stati Uniti, a metà strada tra gli States e il Canada, tra il lago Erie e il lago Ontario. Si tratta di cascate vastissime, anche se non sono particolarmente alte, formate oltre 10mila anni fa, dopo che i ghiacciai si sono ritirati. Le cascate cadono sia sul suolo americano che su quello canadese e offrono, in entrambi i casi, scenari naturalistici di immensa bellezza.

Berthierville

Montréal

Montréal è la principale città del Quebec di lingua francese, uno dei centri più importanti di tutto il Canada, oltre che la seconda città più popolosa di questa nazione dopo Toronto. Il centro storico è rappresentato dalla Vieux-Montréal, ovvero la Vecchia Montréal: il resto della città è moderno e all'avanguardia, dove moderni centri commerciali si alternano a opere architettoniche e luoghi di cultura. Uno dei tratti tipici di questa realtà metropolitana è caratterizzato dai graffiti di strada, una vera e propria arte tipica di questo posto.

Québec

Quebec è una città canadese collocata sull'acqua, sul fiume San Lorenzo: si tratta di una bella città, l'unica a nord del Canada che conserva ancora le antica mura. Essa costituisce il più antico insediamento europeo esistente in Canada. Qui si respira un'aurea francese, da non perdere il suo centro storico di immensa bellezza, incluso tra i beni patrimonio dell'Umanità protetti dall'Unesco.

TroisRivières