Logitravel

Guide Turistiche di Uruguay

Uruguay

Paesaggi bellissimi e una zona costiera stupenda

Uruguay

Uruguay a gennaio: luogo di incontro di persone ricche e famose

Uruguay a gennaio: luogo di incontro di persone ricche e famose

La città fiore all'occhiello dell'Uruguay è senza ombra di dubbio Punta del Este, un centro che si anima in particolare durante l'inverno: è a gennaio infatti che si trasforma in un palcoscenico di celebrità internazionali che sono soliti godere di questo mese per recarsi in questo posto magico.

Questo Stato del Sud America è una terra di grandi pianure, separata dall'Argenti dal fiume Uruguay, e circondata a est dal Rio de la Plata, il fiume più grande del mondo, da colline, prati e piccoli fiumi interni: ecco perché l'Uruguay è lo stato perfetto per tutti coloro che vogliano godere di una vacanza che sia allo stesso momento culturale e rurale, avventurosa e basata sull'eco-turismo e per tutti coloro che, lungo le bellissime spiagge dell'Atlantico, vogliano abbracciare la teoria del dolce far niente.

Tante sono le attrazioni che questo Stato offre al turista, dalle rovine precolombiane alle bellissime cascate, dalle affascinanti foreste sino ai ghiacciai, ai deserti, alle spiagge e alle piccole città costiere quelle che attirano le personalità ricche e famose e che si trasformano in centri affollati e pieni di movida, affascinanti e dotati di spiagge da sogno.

Tanti sono i modi di divertirsi in Uruguay a seconda dei gusti e del budget a vostra disposizione: potrete praticare sport acquatici o noleggiare uno yacht, visitare (e addirittura alloggiare) nelle fattorie e o nei ranch per vedere come si alleva il bestiame oppure come si coltiva il grano, riposarvi sulla spiaggia o nelle molti sorgenti termali e ancora visitare i siti coloniali.

L'Uruguay è inoltre una nazione nota in tutto il mondo per alcuni elementi che la caratterizzano: in primis il tango, la musica tipica del posto che l'Uruguay rivendica all'Argentina la paternità, il calcio (passione ben condivisa in tutto il Sud America) e il Carnevale, che si celebra con una festa popolare e unica fatta di manifestazione dall'impronta africana e al ritmo di Candomblé, una musica popolare uruguaiano. Anche la Pasqua è molto sentita, in questa occasione è possibile assistere a party, rodei, manifestazioni, degustazioni di cucina tipica e tanto altro ancora.

L'Uruguay è un paese piccolo rispetto ai suoi vicini, ovvero all'Argentina e al Brasile. La sua capitale è Montevideo ed è stata fondata nel 1726, molto tempo dopo la sua scoperta e per fermare l'espansionismo portoghese. Inizialmente i coloni che hanno occupato questa terra erano quelli provenienti dalle isole Canarie, in seguito sono arrivati da tutto il mondo. Inizialmente la zona faceva parte del vicereame del Rio de la Plata, la cui capitale era a Buenos Aires e costituiva un territorio unico con l'attuale zona del Rio Grande do Sul in Brasile: ecco perché ancora oggi, sebbene lo spagnolo sia la lingua ufficiale dell'Uruguay molte persone, soprattutto quelle che abitano lungo il confine brasiliano, parlano un dialetto che unisce spagnolo e portoghese.

L'Uruguay è raggiungibile da qualsiasi parte del mondo e in modi diversi, non mancano i multimilionari che ogni anno si recano a Punta del Este per le grandi feste con le loro imbarcazioni di lusso. Ma se non fate parte di questo numero ristretto di persone, non preoccupatevi: è possibile raggiungere l'Uruguay tramite il suo aeroporto internazionale, ovvero quello di Carrasco, che si trova a pochi chilometri (circa 18) di distanza da Montevideo. Si tratta dell'aeroporto più grande del Paese che riceve anche voli nazionali. Da qui raggiungere la capitale è semplice, tramite autobus e taxi che vi collegheranno con le città e le spiagge vicine. E' anche possibile noleggiare un automobile, per tutti coloro che volessero essere liberi di gestirsi autonomamente gli spostamenti. Un altro aeroporto che potrete utilizzare è quello internazionale de Laguna del Sauce, che si trova nel dipartimento di Maldonado, a 25 km da Punta del Este: anche questo scalo è ben collegato alle città e alle località turistiche adiacenti. Strade eccellenti collegano poi il Paese e un servizio di autobus garantisce collegamenti quotidiani da una parte all'altra. Buenos Aires, la capitale dell'Argentina, si trova a breve distanza. E' possibile raggiungerla in meno di due ore. Molte navi da crociera, inoltre, fanno tappa sia a Montevideo che a Punta del Este durante l'alta stagione.

L'Uruguay offre tutti i tipi di sistemazione. Grandi alberghi di catene internazionali, agriturismi, Bed & Breakfast, ostelli, appartamenti con tutti i comfort e per tutte le tasche, campeggi, bungalow, alberghi termali, hotel "boutique" sono alcune delle opzioni a vostra disposizione in questo Paese che ama accogliere i turisti. Tant'è che qui, per promuovere il turismo, i viaggiatori stranieri non pagano l'IVA.

Una vacanza meravigliosa

Una vacanza meravigliosa
  • Montevideo
La capitale dell'Uruguay, nonché città più grande del Paese, è molto diversa dalle altre città del Sud America per via di quell'impronta europea conferita dalla grande immigrazione. Ci sono infatti pochissimi nativi, ovvero discendenti delle popolazioni che abitavano la zona in epoca pre-colombiana. Montevideo è un centro piacevole, vivace, che si affaccia sul mare, e imperdibili sono la zona del porto, il centro storico e i suoi mercati. Per visitare Montevideo è possibile contare su una guida organizzata (il costo è di circa $ 15 USD a persona, con sconti per gruppi o numeri elevati) che vi porterà a scoprire i bellissimi quartieri quartieri che costellano la città, zone residenziale e difficilmente accessibili da chi non conosce la zona. Da qui il tour prosegue verso la Città Vecchia, ovvero il centro storico, dove si trova Cattedrale di Montevideo conosciuta come la Chiesa Madre edificata nel 1790.

Da non perdere le numerose costruzioni d'epoca, il Mercado del Puerto, installato nel 1868, i localini con la cucina eccellente uruguayana e fiera dell'antiquariato nella Plaza Matriz. Altri luoghi per incontrare a Montevideo sono "La Porta della Cittadella" in Plaza Indipendencia: si tratta dei resti delle mura difensive, risalgono al 1742; la fiera Tristan Narvaja nel quartiere di Cordon che si trova proprio a ridosso del centro e che vanta sempre ottime occasioni (aperta ogni domenica sino alle 16); la Rambla de Montevideo ideale per chi vuole fare passeggiate lungo la costa; il porto dove partono molte immersioni; il Parque Rodo; il famoso stadio di calcio "Centenario" dove ha avuto luogo il prima finale mondiale di calcio del 1930; e la Fiera di Villa Biarritz nel quartiere di Punta Carretas, aperta il martedì e il sabato.  Da segnalare anche i tre casinò di Montevideo e la vista spettacolare che si gode dal 25esimo piano del Radisson Victoria Plaza. Il giro della città è garantito da una flotta di antichi autobus in tutti i giorni festivi e durante il fine settimana.
  • Colonia del Sacramento
Dichiarata patrimonio dell'umanità dall'UNESCO questa piccola città, situata sul fiume, vanta un centro storico conservato in modo incredibile.

Da Montevideo un servizio di autobus continuo permette di raggiungere questa destinazione che si trova a circa 170 chilometri di distanza, da praticare lungo la Route 1, strada in ottime condizioni. Alloggiare qui è comodissimo: la città vanta una serie di alberghi di tutte le categorie, oltre che pensioni e ostelli. Colonia del Sacramento (conosciuta semplicemente come Colonia) vanta anche un hotel termale, un resort, un hotel boutique e un campeggio. Il fascino di questa città è contagioso: camminando per le sue strade vi sembrerà di essere trasportati in un altra dimensione, in un altro tempo. Tutto appare diverso: la qualità della vita, le costruzioni, i profumi che si sentono per le vie. Spesso questa meta viene scelta per un weekend di disintossicazione dalla realtà di tutti i giorni dagli argentini, ma non sono gli unici turisti ad apprezzare questa cittadina. Da non perdere il Museo Spagnolo in stile neoclassico, realizzato dai portoghesi nel XVIII secolo e ancora oggi una delle costruzioni del tempo meglio conservato: è aperto tutti i giorni, tranne il giovedì. E ancora il Museo Tile, con la sua collezione permanente di piastrelle di tutto il mondo, e un'architettura coloniale del 18esimo secolo di stampo portoghese (anche questo è aperto tutti i giorni, tranne il giovedì).

Tra le cose da visitare, inoltre, si ricorda anche il faro del 1855 che guidava le navi in mare, aiutando a non toccare le sponde e i relitti. Il faro, da cui si gode una vista meravigliosa sulla città e sul mare, è stato testimone di moltissime battaglie navali tra spagnoli e portoghesi e fu edificato sulle rovine di un antico convento. Infine va menzionata anche La "Porta della Cittadella" o Porta de Campo, risalente al 1745 e costruita durante l'occupazione portoghese.
  • Punta del Este
A soli 145 km dalla capitale, la "Saint Tropez" dell'America Latina è riuscita a detronizzare molte spiagge del continente grazie a un porto e un'infrastruttura invitanti e all'avanguardia in grado di attirare ricchi e famosi e di offrire le feste migliori di tutto l'anno. Ecco che Punta del Este viene considerata la Costa Azzurra dell'Atlantico del Sud, un centro di grande richiamo e lussuoso con incredibili imbarcazioni che vi lasceranno a bocca aperta.

Si può raggiungere la bellissima spiaggia di Punta del Este in aereo, in barca o in autobus, ma il modo migliore resta l'automobile che vi permetterà di sostare liberamente nelle spiagge, strepitose, che si trovano lungo il tragitto che va da Montevideo a Punta del Este. La strada che collega queste due città, ovvero la Route 1, è conosciuta con il nome di interbalnearia. Dopo averla percorsa si gira verso la Route 37, per tornare sulla Route 1 in occasione dell'uscita per Ballenas Punta. Si tratta di un'affascinante città ha avuto origine grazie all'acquisto di alcuni appezzamenti terrieri nel 20esimo secolo. Da qui sono iniziati alcuni lavori di rimboschimento, con la nascita di diverse specie autoctone che sono andate oggi a formare la Arboretum Lussich, ovvero la più grande riserva forestale in Sud America e una delle più grandi e belle al mondo. Oltre alla sua vegetazione Punta Ballenas offre il fascino delle scogliere: da non perdere "Casa Pueblo", sulla strada panoramica, una costruzione meravigliosa di plastica degli artisti più famosi uruguaiani, ovvero Vilaró Paez. Si tratta di una costruzione (dove oggi si trovano un museo, un albergo e ristorante) realizzata in stile gaudiano, con una forma originale e un colore bianco acceso impressionate. Una foto qui è assolutamente d'obbligo per tutti i viaggiatori che attraversano l'Uruguay.

Il percorso da Punta Ballenas a Punta del Este in auto vi consentirà di ammirare paesaggi di rara bellezza. Punta del Este, inoltre, vanta poi un paradiso per gli amanti del mare, con oltre 10 spiagge diverse, attività, sagre e eventi. Da non perdere il viale emblematico di questa città, ovvero Gorlero Avenue, pieno di gallerie d'arte, cafè, pub e locale con cucina di prima classe. Anche gli hotel, a Punta del Este, sono di prima categoria, a cui si aggiungono i casinò con le loro sale VIP. Se siete in vacanza con la famiglia, invece potete dilettarvi tra parchi, acquari, musei, escursioni per andare a pescare o a visitare delle grotte, cinema, teatri e tanto altro ancora.

Proseguendo verso est troverete spiagge selvagge con la natura allo stato puro: si tratta di aree che contrastano con il profilo cosmopolita della città e vi permetteranno di apprezzare un sano relax. Le più belle sono Jose Ignacio, La Paloma, La Pedrera e Capo Polonio. Quest'ultimo è un piccolo villaggio di pescatori, dove manca elettricità e acqua corrente e dove le belle spiagge sono circondate da dune di sabbia. Imperdibile.
  • Spa
L'Uruguay conta una rete eccellente di sorgenti di acque calde naturali, a nord-ovest, in prossimità del fiume Uruguay. La fonte di queste acque è la "falda acquifera Guarani" che condivide con i paesi vicini: si tratta della riserva sotterranea di acqua dolce più grande del mondo . Le terme dove potrete rilassarvi sono Arapey, Salto Grande, Dayman, San Nicanor, il Guaviyú e Almiron.

Ognuno di questi luoghi vanta un'offerta di balneoterapia invidiabile e alloggio. Nelle terme di Dayman potrete scegliere tra alloggio a 2-3-4 stelle, oppure optare per altre soluzioni, appartamenti, hotel al di fuori delle terme, ostelli, bungalow, motel e camping.

All'interno del centro termale di Salto Grande è possibile anche godere di un parco acquatico termale chiamato "Acuamansa" con giochi appositamente progettati per bambini e adulti per trascorrere una giornata tra relax e divertimento. In estate di notte si abbassa la temperatura delle acque termali così che possa mantenere vive le sue proprietà terapeutiche. I giochi più popolari sono il fiume lento, un percorso acquatico che vi trascinerà lentamente attraverso ponti, cascate e gallerie; il kamikaze, con il suo scivolo ripido, i tubi a spirale e tanto altro ancora.

Un altro parco acquatico si trova nel complesso termale di Salto Grande, nell'Hotel Horacio Quiroga: un modo simpatico per coniugare i benefici della balneoterapia con il divertimento. Qui ci si diletta con la Cascata gigante con il suo effetto massaggiante, la spiaggia paradiso (ovvero una piscina a altra pressione con onde potenti) e il buco nero, ovvero uno scivolo chiuso, di 70 metri, con una serie di luci e un'acqua ricca di minerali e temperatura compresa tra i 38 e i 46°C, in grado di guarire anima e corpo.
  • Turismo rurale
Esistono infine molte offerte di turismo rurale in Uruguay: si tratta di luoghi fantastici collocati vicino a colline, foreste, laghi dove potrete fare belle cavalcate o semplicemente spegnere la mente e recuperare dallo stress della vita quotidiana.

La carne di qualità della cucina uruguayana

La carne di qualità della cucina uruguayana

Le pianure fertili dell'Uruguay permettono un ottimo allevamento di bestiame: è il manzo a farla da padrona nella cucina di questa nazione. La carne qui è prelibata e buonissima, non a caso è conosciuta in tutto il mondo ed è esportata in ogni parte del globo. Ecco che il piatto nazionale non poteva che essere il barbecue.

Tuttavia dato che L'Uruguay è una nazione di immigrati non manca anche qui un rispetto della dieta mediterranea: nei ristoranti di ogni città di questo Paese potrete trovare infatti piatti che richiamano alla mente i menù italiani, spagnoli, portoghesi e greci. Il vino uruguayano è molto particolare: dolce e fruttato, molto apprezzato dagli abitanti del posto, un po' meno dai turisti in orario di pranzo.

Gli abitanti dell'Uruguay sono invece solito berlo ad ogni ora, in qualsiasi occasione. Da provare, dopo cena la grappa al miele: altissima gradazione alcolica (25 gradi) ma davvero squisita. E' una grappa con l'aggiunta di un miele tipico italiano, che la rende estremamente dolce.

Feste, sagre ed eventi in Uruguay

Feste, sagre ed eventi in Uruguay

In Uruguay la maggior parte degli eventi si svolgono durante i periodi di alta stagione, per rendere ancora più piacevole la permanenza dei turisti in questa nazione. In ogni modo, in estate e in inverno, ogni occasione è buona per una manifestazione culturale, modaiola, artistica o per un festival folcloristico.

Ecco, a seguire, alcuni degli eventi di maggiore richiamo che si svolgono in questo Paese del Sud America:

  • Carnevale: si tratta di una festa assolutamente originale e di origine etnica, di stampo africano. Si festeggia in tutte le città.
  • Festival Nazionale del folclore: si tiene a Durazno, a 166 km da Montevideo, capitale del dipartimento omonimo, a cavallo tra i mesi di febbraio e marzo.
  • Festival Cinematográfico Internacional: anima la città di Montevideo alla fine di marzo.
  • Pilsen Rock Festival: sponsorizzato dalla omonima marca di birra si svolge nel Parque de la Humanidad di Durazno, tra la fine di ottobre o l'inizio di novembre. Vi partecipano moltissimi giovani provenienti da tutta l'America Latina.
  • Fiestas Gauchas: si tratta di feste che si svolgono in tutto il paese durante tutto l'anno. Rodei, concerti, danze e manifestazioni, processioni. Il momento più importante è a cavallo della Semana Santa, ma dato che l'Uruguay è un paese laico questo periodo è noto con il nome di Semana del turismo.

Altre guide turistiche